Guida agli eroi di Overwatch: McCree


Articolo a cura di Pietro Gualano 


 

Le nostre guide dedicate a Overwatch: guida per principiantiguida a Soldato-76guida a Bastionguida a Mercyguida a Reaperguida a Roadhogguida a Reinhardtguida a Hanzoguida a Pharah, guida a Tracer, guida a Genjiguida a Widowmaker

Nome reale: Jesse McCree
Età:37
Professione: cacciatore di taglie
Base operativa: Santa Fe, Nuovo Messico, USA
Affiliazione: Overwatch (precedente)
Punti vita: 200
Abilità e punti chiave
Oggi parliamo di McCree continuando così con l’analisi degli eroi di attacco di Overwatch. Questo personaggio è piuttosto difficile da usare, non è immediato e ha alcune abilità molto interessanti. Tra i vari eroi offensivi presenti è senza dubbio il meno mobile, quindi il giocatore deve riuscire a compensare muovendosi nel modo giusto al momento giusto. Crediamo che questo personaggio sia leggermente più complesso di Genji a causa della gittata non proprio esaltante dell’arma principale, ma partiamo come sempre dall’analisi delle abilità:
– Capriola tattica: un’ottima manovra evasiva, grazie a quest’abilità McCree può spostarsi con una rapida capriola e, al tempo stesso, ricaricare completamente l’arma. Quest’abilità può essere molto utile in uno contro uno perché vi consente di risparmiare secondi preziosi, ma vi invitiamo a non sopravvalutarla: la distanza percorsa con la capriola non è molto elevata e come diversivo non può sicuramente competere, per esempio, con una traslazione di Tracer. Cercate di sfruttare questa capacità per sottrarvi un momento al fuoco nemico e poi tornate all’attacco con il caricatore pieno, la capriola tattica non è il massimo per la semplice fuga. Con quest’abilità potete anche portarvi rapidamente a distanza ravvicinata per poi sfruttare tutta la potenza della vostra arma.
– Granata stordente: un’abilità molto potente e interessante (nerf in arrivo?), grazie ad essa McCree scaglia una piccola bombetta contro il nemico stordendolo per un attimo. Il tempo in cui l’avversario rimarrà immobile non sarà molto, quindi assicuratevi di avere l’arma carica prima di lanciarla o di avere qualche alleato vicino che possa approfittare della situazione. La vostra granata stordisce ad area ma il suo raggio d’azione non è molto elevato quindi è comunque necessaria un po’ di precisione. Il tempo di ricarica qui è piuttosto pesante quindi non potete abusare dell’abilità, usatela quando serve e cercate di andare a colpo sicuro per ottenere una kill facile.
– Scarica di piombo (super): la super di McCree è veramente micidiale, questo eroe può tranquillamente abbattere tre o quattro avversari in pochi istanti e i nemici devono assolutamente cercare di bloccarlo. Attivando l’abilità McCree si metterà in una classica posizione da pistolero e prenderà la mira identificando i bersagli nel suo campo visivo. Dopo aver fatto ciò estrarrà velocemente l’arma e svuoterà il caricatore, facendo naturalmente kill su kill. Questa super ha un grosso punto forte e un grosso punto debole: il primo è che potete tranquillamente disinteressarvi della distanza del nemico (farete grossi danni anche a eroi sulla lunga distanza), il secondo è che sarete lenti e vulnerabili nella fase di la mira. La super di McCree ricorda quella di Pharah in questo senso, non è particolarmente difficile da interrompere e dovete essere bravi a capire quando usarla sfruttando magari il supporto degli alleati. Inutile dire che quest’abilità in combo con la granata stordente garantisce un facile massacro.
Armamento e punti chiave
McCree ha a disposizione una sola arma con due modalità di fuoco: il pacificatore. Questo enorme revolver ha un caricatore piuttosto ridotto (6 colpi) ma infligge comunque danni elevati sulla breve/media distanza. Con la prima modalità di fuoco possiamo sparare un colpo singolo e preciso, mentre con la seconda possiamo svuotare il caricatore infliggendo così molti più danni ma sacrificando, naturalmente, la precisione (state molto attenti al rinculo dell’arma in questo secondo caso!). Come abbiamo detto a inizio guida McCree non è un eroe particolarmente mobile, l’abilità del giocatore è veramente importante e dovete assolutamente sfruttare l’aiuto fornito dai vostri alleati. Tra i supporti migliori per questo personaggio segnaliamo senza dubbio Lùcio (in grado di aumentarne la velocità e di guarirlo) e Zenyatta (può infliggere globi della discordia ai nemici rendendovi così la vita molto più semplice). McCree grazie al suo buon danno di base lavora bene anche con eroi con molta più vita di lui, mentre con i personaggi più mobili e veloci come Tracer o Genji è consigliabile l’uso della cara vecchia granata stordente. Questo eroe si combina molto bene con Reinhardt e può piazzarsi dietro la sua barriera per prendere la mira e colpire o per attivare la sua super in tutta tranquillità.
McCree non è un personaggio semplice da utilizzare, anzi: l’abilità conta veramente molto in questo caso e ci vuole necessariamente un po’ di pratica per ottenere dei buoni risultati. Detto questo, avere un buon McCree in squadra è sicuramente un grosso vantaggio. 

Non è finita qui!

Scopri altre guide, soluzioni, walkthrough o trucchi per completare il gioco al 100%!

Hai suggerimenti o domande?
Segnalacelo nel nostro gruppo Facebook o sul gruppo Telegram!

Articolo a cura di Redazione Player.it

Account redazionale di Player.it, con questo account verranno proposti editoriali, speciali e post condivisi dall'intera redazione, inoltre, in questo profilo c'è l'intero archivio di articoli di games.it

Sherlock Holmes: The Devil’s Daughter disponibile oggi

E3 2016: i giochi più attesi dalla redazione di Games.it