Guida agli eroi di Overwatch: Tracer


Articolo a cura di Pietro Gualano 


 

Le nostre guide dedicate a Overwatch: guida per principianti, guida a Soldato-76, guida a Bastion, guida a Mercy, guida a Reaper, guida a Roadhog, guida a Reinhardt, guida a Hanzo, guida a Pharah, guida a McCreeguida a Genjiguida a Widowmaker

 

Nome reale: Lena Oxton

Età: 26

Professione: avventuriera

Base operativa: Londra, Inghilterra


Affiliazione: Overwatch (precedente)

Punti vita: 150

Abilità e punti chiave

 

Tracer è un eroe offensivo molto utilizzato, un personaggio difficile da padroneggiare con caratteristiche assolutamente uniche. Le sue abilità sono veramente particolari e vi consentono di muovervi molto velocemente sulla mappa mandando in confusione gli avversari. Tracer è un vero incubo per tank e cecchini e ha tutte le carte in regola per battere in uno contro uno tutti gli altri eroi del gioco (probabilmente andrebbe in difficoltà con McCree), ma partiamo come sempre dall’analisi delle abilità.

 


– Traslazione: grazie a quest’abilità Tracer può effettuate un rapidissimo scatto nella direzione in cui si sta muovendo, potete usare fino a tre traslazioni consecutivamente coprendo così grandi distanze in pochissimi istanti. Il tempo di ricarica dopo aver usato una traslazione è di pochi secondi quindi cercate di sfruttare al massimo quest’abilità, ricordate che durante lo scatto siete praticamente invulnerabili e cercate di calcolare bene la distanza percorsa. Quest’abilità è estremamente utile in uno contro uno perché vi permette di confondere facilmente l’avversario che, dopo aver perso il contatto visivo, avrà necessariamente bisogno di un attimo per tornare a fare fuoco. Traslazione può anche essere utilizzata per aggirare facilmente il nemico per rapidi attacchi alle spalle.

 

– Flashback: con quest’abilità Tracer può “tornare indietro nel tempo”, occupando la posizione di qualche secondo prima con munizioni e salute ripristinate. Questa capacità è molto utile per uscire da situazioni spinose ed è perfetta per attuare tecniche mordi e fuggi: vi avvicinate in modo rapido al nemico con traslazione, scaricate il caricatore e poi tornate in una posizione sicura con Flashback. Il tempo di ricarica in questo caso è abbastanza elevato quindi cercate di sfruttare quest’abilità quando è realmente necessario.

 

– Bomba a impulsi (super): la super di Tracer non è il massimo ma può comunque fare grossi danni se usata in combinazione con le altre due abilità base. Questo eroe ha infatti la possibilità di lanciare una bomba adesiva in grado di appiccicarsi ad avversari e superfici, i danni inflitti dall’ordigno sono enormi e quasi tutti gli eroi nell’area moriranno sul colpo. Quest’abilità, come abbiamo appena detto, è molto utile in combinazione con traslazione e flashback: attaccare la bomba addosso a un nemico non è per niente semplice, quindi dovete cogliere i vostri avversari di sorpresa e il modo migliore per farlo è sbucare dal nulla. Questa super è perfetta contro grossi gruppi di nemici, ma assicuratevi di avere un flashback pronto perché l’esplosione richiederà comunque alcuni secondi. Il bersaglio più semplice da colpire con quest’abilità è senza dubbio Bastion, ma potete puntare tranquillamente anche tank ed eroi più mobili.


Armamento e conclusioni

 

Tracer ha a propria disposizione due piccole mitragliette, il danno inflitto non è il massimo ma è compensato dall’altissima cadenza di fuoco. Il caricatore ha dimensioni piuttosto ridotte e quindi dovrete interrompervi spesso per ricaricare, ma il tempo necessario per l’operazione non è particolarmente lungo e potete riuscire a gestirlo senza problemi. 

Tracer è un ottimo combattente sulla breve/media distanza, è un bersaglio molto difficile per i cecchini e può tranquillamente contrastare eroi con molti punti vita come Reinhardt o Bastion. Sfortunatamente la saluta a sua disposizione è veramente molto ridotta e il margine di errore, di conseguenza, è minimo: è molto difficile tenere Tracer in vita a lungo, per farlo dovete cercare di ottenere il massimo dalle eccellenti abilità a vostra disposizione. 

Il supporto migliore per Tracer? Difficile dirlo, starle dietro è piuttosto complicato. Probabilmente il più adatto è Mercy grazie alla sua abilità di volo, ma anche Zenyatta può sicuramente regalare delle combinazioni interessanti. Tra i vostri peggiori nemici segnaliamo sicuramente Genji (può competere con voi in mobilità e rimandarvi indietro tutti i vostri colpi) e Roadhog (col suo gancio può farvi malissimo).   

 

In conclusione possiamo dire che Tracer è un eroe potenzialmente devastante, ma ci vuole un po’ di pratica per imparare a usarla come si deve. Le abilità sono molto interessanti così come la velocità di movimento, capite come gestire la vostra poca saluta e il gioco è fatto. 

Non è finita qui!

Scopri altre guide, soluzioni, walkthrough o trucchi per completare il gioco al 100%!

Hai suggerimenti o domande?
Segnalacelo nel nostro gruppo Facebook o sul gruppo Telegram!

Articolo a cura di Redazione Player.it

Account redazionale di Player.it, con questo account verranno proposti editoriali, speciali e post condivisi dall'intera redazione, inoltre, in questo profilo c'è l'intero archivio di articoli di games.it

E3 2016: pronto l’annuncio del nuovo BioShock?

Valentino Rossi The Game – Recensione