Dopo aver fatto parlare di se per problemi legati alla disinstallazione del titolo, l’assenza del titolo da marketplaces importanti come Steam vista l’introduzione di una piattaforma proprietaria di Bethesda ed aver chiacchierato tanto riguardo l’incredibile supporto che la software house americana sembra sia disposta a dare al suo nuovo titolo online, Bethesda ha iniziato a descrivere quello che ha intenzione di fare con il  titolo nell’immediato futuro.

Parliamo quindi dei primi contenuti post-lancio che l’azienda ha intenzione di integrare all’interno del mondo online persistente di Fallout 76, tra nuovi eventi, nuovi vault, miglioramenti nella personalizzazione del personaggio ed un sistema PvP basato sulle fazioni che sembra davvero interessante.

Per il momento il titolo sembra aver avuto un successo abbastanza  onesto, vista anche la scomparsa delle limited edition dal mercato americano e non.

Vediamo insieme cosa hanno dichiarato gli sviluppatori americani.

fallout 76, tutte le fazioni presenti nel gioco

Un gioco in perenne divenire.

Bethesda per il momento ha dichiarato di aver preparato oltre centocinquanta ore di contenuti con cui i giocatori potranno divertirsi all’interno di Fallout 76.
A queste 150 ore andranno poi aggiunte le seguenti migliorie sono state rivelate nel corso di una lettera al pubblico chiamata “Launch And Beyond”

Per il momento le feature confermate all’interno dei primi momenti post-lancio sono le seguenti:

  • Miglioramenti alle funzionalità di costruzione dei C.A.M.P –
  • Introduzione di nuove quest
  • Organizzazione di nuovi eventi in-game
  • L’apertura di nuovi Vaults
  • L’introduzione di una modalità PvP basata su diverse fazioni

Il miglioramento alle funzionalità di costruzione del C.A.M.P è una feature segnalata da più giocatori dopo aver provato la beta nelle settimane passate, gli altri sono contenuti che aumenteranno la mole di cose da fare senza particolare originalità all’interno del gioco accontentando tutti quelli che da Fallout 76 vogliono un mondo in cui immergersi.

Il PVP invece è una interessante novità con cui il titolo si andrà a misurare; al momento non abbiamo troppe notizie su come sarà struttura ma sappiamo che esso sulle fazioni che conosciamo all’interno del titolo.

Le fazioni disponibili per questo PVP per il momento sono le seguenti:

  • Confraternita d’Acciaio
  • Banditi
  • Soccorritori
  • Stati Liberi
  • Enclave

Quanto ancora ci sarà da fare all’interno della zona contaminata?

Combattimento con una specie di deathclaw in fallout 76

Bethesda ha poi sottolineato come queste feature annunciate rappresentano soltanto la punta dell’iceberg e non vanno prese affatto come metro per tutta la pletora di contenuti che vuole introdurre all’interno del mondo; letteralmente l’azienda sta lavorando su “molto altro”.

Almeno dal punto di vista del supporto il titolo sembra essere su di una botta di ferro, resta da vedere come vi si avvicineranno i giocatori con l’uscita del titolo, ormai letteralmente a ridosso. Fallout 76 sarà disponibile a partire da domani 14 Novembre su Pc, Playstation 4 e Xbox One.

[Update] Disconnessi dal server di Fallout 76? Tutto normale!

Finalmente Fallout 76 è uscito in tutto il mondo, non senza qualche magagna di natura tecnica che ha fatto arrabbiare più di qualche giocatore.
Sembra infatti che il titolo sia stato funestato da una serie di problematiche relative a disconnessioni, tanto frequenti quanto inaspettate.

Bethesda ha cercato di spiegare l’accaduto attraverso il suo account Twitter legato alla serie Fallout.

Bethesda oltre ad essersi resa conto dell’evidentente problema ha anche iniziato a lavorare per risolvere il tutto non appena identificherà le cause delle problematiche; queste ultime sembrano essere state risolte qualche ora dopo grazie al lavoro del team tecnico dell’azienda che ritiene di aver identitficato e risolto il danno, chiedendo poi a tutti quanti di accedere nuovamente ai server di gioco (rigraziando anche per la pazienza)

L’azienda americana, in ogni caso, ha relinkato in un cinguettio successivo l’assistenza tecnica del titolo per tutti quei giocatori più sfortunati della norma che si sono ritrovati con altri problemi di natura tecnica. L’internet, in ogni caso, si è comunque riempito di persona che già vanno urlando la beta-testing sugli acquirenti del titolo, viste le problematiche emerse.

Noi di Player.it abbiamo avuto l’occasione di provare la B.E.T.A del gioco e abbiamo iniziato a sviscerarlo per preparare tutti quanti i  giocatori alla grande mole di contenuti che il titolo nasconde; parliamo di guide e guide su praticamente tutti quanti gli aspetti importanti del gioco che potrebbero servirvi per diventare dei provetti sopravvissuti all’interno della zona contaminata.

Date un occhiata a tutte le guide seguendo questi link che abbiamo realizzato per voi!

 

Quanto lo hai trovato utile/interessante? Faccelo sapere con un voto!