Assassin’s Creed Odyssey: le scelte avranno conseguenze a lungo termine

assassin's creed odyssey

Assassin’s Creed: Odyssey promette di essere il titolo più grande dell’intera saga, grazie anche al cambio di rotta operato da Ubisoft per rendere i prossimi capitoli sempre meno uguali gli uni agli altri. Assassin’s Creed Odyssey sarà ancora più grande di Origins e ciò dipende principalmente dal fatto che il capitolo di prossima uscita sarà totalmente un gioco di ruolo, completo di scelte di dialogo, possibilità di avviare una relazione sentimentale (anche con personaggi dello stesso sesso) e scelte all’interno del gioco che avranno delle conseguenze. Stando a ciò che dice Ubisoft, le scelte fatte dai giocatori nella storia avranno conseguenze tangibili e avranno un impatto reale sul modo in cui si progredisce.


Mel MacCoubrey, direttore narrativo di Odyssey, ha dichiarato a IGN che le conseguenze delle proprie azioni potrebbero vedersi molto più avanti rispetto a quando è stata effettuata la scelta.

Si possono prendere decisioni a lungo termine in cui sai che stai facendo una grande scelta in anticipo, e potrebbero avere davvero una conseguenza a lungo termine. Vorrei poterti fare un esempio per questa meccanica di gioco… ma non lo farò.

Ubisoft sta effettivamente cercando di rendere davvero influenti le scelte dei giocatori nel mondo di gioco. Già da quando fu rivelato all’E3 2018, Ubisoft ha voluto focalizzarsi sulle tantissime possibilità che verranno offerte ai giocatori, che saranno davvero parte integrante della storia. Il direttore creativo Scott Phillips ha detto che l’obiettivo del team è quello di “rendere questo mondo tuo” con le tue scelte, mentre recentemente, ha anche detto che le decisioni del giocatore avrebbero anche determinato una maggiore varietà nel design delle quest.

Ovviamente, rimane la domanda su come il gioco concilierà le sue ambizioni di causa-effetto con il fatto che, dopo tutto ciò che è stato detto e fatto, dovrebbe ancora mantenere almeno una parvenza di accuratezza storica. In ogni caso, lo scopriremo quando verrà lanciato il 5 ottobre per PS4, Xbox One e PC.

Ricordiamo anche che Assassin’s Creed: Odyssey avrà ambientazioni molto più varie rispetto al passato grazie alla presenza di ben otto biomi diversi.

Ti è piaciuto l'articolo o hai perplessità?
Entra nel nostro gruppo Facebook o sul gruppo Telegram!
FONTE Gamingbolt

Articolo a cura di Michele Longobardi

Laureato in Lettere moderne, scopro la passione per il giornalismo quasi per caso. I videogiochi sono il mio più grande amore e così decido di coniugare le due cose. Il giornalismo videoludico diventa la mia forma finale.

Per me i videogiochi sono una forma d'arte e guai a dirmi il contrario.

Appassionato di tutto ciò da cui sgorga sangue: cinema horror (registi preferiti Argento e Romero), letteratura gialla e dell'orrore (autori preferiti Christie, Poe e Lovecraft) e ovviamente i videogiochi del genere (Silent Hill e Resident Evil sopra ogni cosa).

Il mio videogioco preferito di sempre è Fahrenheit che ho finito un numero non precisato di volte, da lì scaturisce la mia ammirazione per tutti i lavori di David Cage.

La mia "carriera" videoludica è segnata da un marchio da cui non sono mai riuscito a staccarmi: PlayStation! In circa 20 anni di gaming, ho completato più di 600 titoli.

fallout 76 accesso beta

Fallout 76, Bethesda conferma l’accesso alla beta per tutti

death stranding

Death Stranding: sarà coinvolto anche l’attore Kumail Nanjiani?