HOME » guide

State of Decay 2 – Guida all’esplorazione

state of decay 2 guida all'esplorazione


Se vi siete già tuffati nel mondo di gioco di State of Decay 2, saprete sicuramente quanto l’esplorazione costituisca un elemento di fondamentale importanza. Le provviste, gli oggetti curativi e le munizioni non saranno mai completamente sufficienti; ragion per cui, onde evitare di rimanere “a secco”, dovrete continuamente esplorare le varie aree della mappa di gioco. Tuttavia, è risaputo che andare all’avventura nel mondo di State of Decay è qualcosa di molto rischioso; proprio per questa ragione, in questa nostra guida, abbiamo raccolto alcuni consigli basilari su cosa fare e cosa non fare quando si è al di fuori della propria base operativa, in modo raggiungere i nostri obbiettivi senza attirare l’attenzione dei tanti zombie presenti nel gioco.

State of Decay 2: come approcciare all’esplorazione

[amazon_link asins=’B07B658BR6,B071X41DML,B00UUWHE52,B075PCZF2Y’ template=’Carosello_prodotti’ store=’frezzanet04-21′ marketplace=’IT’ link_id=’700d2fbe-5b4a-11e8-a1ac-b7a0bedefbe3′]

Una delle prime cose da fare quando si va all’avventura nel vasto e pericolosissimo mondo di gioco di State of Decay 2 è quello di raggiungere una zona sopraelevata. In questo modo, infatti, potremo avere una visione più chiara di tutto ciò che ci circonda e, ovviamente, “scannerizzare” tutti gli edifici presenti nella zona. Così facendo, potremo pianificare tutti i nostri raid e sapere in anticipo in quali edifici ci converrà entrare o meno. Ma che cosa è veramente indispensabile quando si va all’esplorazione? Innanzitutto, un personaggio che stia viaggiando in cerca di provviste, oggetti curativi, materiali, armi o munizioni, dovrebbe essere sempre in possesso dell’abilità “Powerhouse“. Questa skill permetterà al personaggio in questione di poter trasportare un numero maggiore di oggetti.

Va da sé, ovviamente, che un l’eroe in possesso di questa abilità dovrà avviarsi con il minor numero di oggetti nel proprio zaino, in modo da poter razziare tutto il razziabile. Proprio per questa ragione, il consiglio che abbiamo da darvi è quello di “viaggiare leggeri“, e di portare nel vostro zaino: un’arma da fuoco, un’arma da mischia, un oggetto curativo ed uno snack. Personaggi con alte statistiche di Wit e Cardio sono l’ideale per questo genere di “missioni esplorative”: la loro capacità di muoversi silenziosamente e di spostarsi velocemente li renderà i vostri scout ideali.

Parole d’ordine: fare silenzio e viaggiare leggeri

state of decay 2 guida alla sopravvivenza
Fate attenzione a non attirare “sgradite attenzioni”.

Nel mondo di gioco di State of Decay 2, non tutte le porte che troverete saranno aperte. Proprio per questa ragione, saranno molti i casi in cui dovrete usare la forza e sfondare l’ingresso di un’abitazione, o saltare attraverso una finestra. Tuttavia, queste azioni non dovranno mai essere eseguite “a cuor leggero”: in entrambi i casi, infatti, esse causeranno non poco rumore, che finirà con l’attirare l’attenzione di tutti i non morti nelle vicinanze. Proprio per questa ragione, tenete sempre le vostre armi a portata di mano e siate pronti all’azione, perché non tarderà ad arrivare.

Una volta entrati in un edificio, dovrete mettervi alla ricerca degli oggetti da prendere. A questo punto, cercate di agire nella maniera più veloce possibile, identificando tutto ciò che è contrassegnato da un apposito marker. Una volta arrivati vicino all’oggetto in questione, dovrete analizzarlo per capire di cosa effettivamente si tratti, ed avrete due modalità di “ispezione”: una veloce ed una più lenta. Nel primo caso, analizzerete l’oggetto molto velocemente, ma farete non poco rumore, rischiando di attirare “sgradite attenzioni”. Se il vostro personaggio avrà statistiche piuttosto basse in Wit, potrebbe anche rompere qualcosa mentre è intento a cercare l’oggetto in questione, facendo rumore e mettendo in allerta gli zombie nelle vicinanze.

Il metodo di ricerca tradizionale, invece, richiederà più tempo ma sarà molto ma molto più silenzioso. Come è facile comprendere, si tratta della soluzione ideale, soprattutto se siete giocatori principianti e/o se il vostro personaggio presenta statistiche piuttosto basse.

Portate con voi solo gli oggetti veramente utili

state of decay 2 guida
Un Jaggernauts, fuggite sciocchi!

In State of Decay 2, dovrete sempre fare attenzione al peso del vostro zaino. Nel caso in cui decideste di portare con voi troppi oggetti, infatti, consumereste molta, troppa stamina anche per svolgere le azioni più semplici. Proprio per questa ragione, occorre sempre scegliere con cura ciò che decideremo di portare con noi e, di conseguenza, imparare in fretta a distinguere tra gli oggetti utili e la “spazzatura”. Se siete alle prese con una lunga esplorazione e non avete avamposti in cui lasciare oggetti, liberatevi del superfluo senza pensarci due volte. Anche utilizzare oggetti curativi minori, consumare acqua o cibo potrà liberare un po’ di spazio nel vostro zaino. Tuttavia, se tutti gli oggetti in vostro possesso sono di valore, non vi rimarrà altro da fare che tornare alla base per depositarne alcuni e tornare indietro a riprendere gli altri.

Altre guide su State of Decay 2

Se siete alla ricerca di altri utili consigli su State of Decay 2, date uno sguardo alle altre guide da noi create sull’ultima esclusiva Microsoft:

Restate sintonizzati per ulteriori aggiornamenti in merito.

Articolo a cura di Claudio Albero

Nasce a Torre del Greco, una piccola metropoli alle falde del Vesuvio, nei favolosi anni ’80, che già però non avevano più niente di favoloso. Provano ad educarlo con Beatles e musica classica sin dalla più tenera età, ma lui, di tutta risposta, si appassiona all’ heavy metal ed ai videogame , spendendo un piccolo patrimonio in sala giochi, quando queste due parole erano ancora slegate dalle slot machine.

Dopo aver mosso i primi passi su Sega Master System II con Alex Kidd, il Super Mario con le orecchie a sventola, si innamora dei platform, degli action/adventure e degli RPG, con particolare attenzione alla saga di Final Fantasy.

Inguaribile sognatore con le radici saldamente ancorate nel passato, scopre la sua passione per la scrittura quasi per caso, in uno dei tanti pomeriggi passati tra i corridoi della Facoltà di Giurisprudenza di Napoli, dove si laureerà giusto qualche anno dopo, con una tesi in Diritto d’Autore basata sull’opera multimediale.

Dopo aver scritto di attualità e musica su Lacooltura.it , Road TV Italia e Federico TV , approda sui lidi di Player.it , in cui comincia sin da subito ad apprendere e fare domande, guadagnandosi rapidamente il titolo di “ redattore rompiscatole del mese ”. Nonostante sia legatissimo alla grande famiglia di Player, non sono rare alcune sue incursioni su portali come Gameplay Café e Spazio Rock .

Musica, videogame, concerti, boardgame, modellismo, fumetti, cinema e serie tv: tanti hobby diversi tra loro, ma collegati da un fil rouge che li unisce tutti: il divertimento . È proprio questo che cerca in un videogame, è proprio questo sentimento che muove le sue dita, ed è sempre il divertimento la sensazione che cerca di infondere nei suoi articoli.

Al di fuori del mondo del gaming, indossa giacca e cravatta per mimetizzarsi nel mondo degli avvocati, esercitando la professione forense, con lo scopo di conoscere a fondo le “ regole del gioco ”, nonché di minacciare di far causa a chiunque al minimo pretesto.

guida state of decay 2

Guida State of Decay 2 – Come Curare la Piaga del Sangue

NBA 2K My Team week 35 copertina

NBA 2K My Team: guida alle sfide della week 35 e alla collezione Evolution