HOME » news

EA continuerà a sfruttare Star Wars dopo oltre 3 miliardi di guadagno

Electronic Arts, o EA per gli amici, ha dichiarato di aver guadagnato almeno 3 miliardi di dollari dai videogiochi dedicati all’universo narrativo di Star Wars, e afferma che continuerà a sfornare titoli ambientati nella Galassia lontana lontana.

La notizia arriva dopo che in molti si sono chiesti cosa sarebbe successo tra EA e Star Wars, dopo gli esplosivi annunci di Lucasfilm in merito alle licenze del franchise, ora libere di essere sfruttate da altri sviluppatori e non più legate in esclusiva a Electronic Arts. Ricordiamo infatti che in questo momento è in programma un open world con Ubisoft oltre a un Indiana Jones con Bethesda.

Leggi anche: 5 cose che vorrei da un open-world di Star Wars

A dare una risposta chiara, durante una chiamata relativa ai guadagni di EA da parte dei colleghi di Seeking Alpha, è stato Andrew Wilson, CEO di Electronic Arts. Wilson ha confermato ciò che, in effetti, già Lucasfilm Games aveva ribadito circa un mese fa, e cioè che EA continuerà a sviluppare giochi di Star Wars.

Non credo che dovreste immaginare che, dato che alcune altre persone creeranno alcuni giochi di Star Wars, ciò cambierà il nostro impegno verso quella IP o la nostra capacità di sviluppare un numero appropriato di videogiochi.

Wilson ha rinforzato il concetto sostenendo anche quanto i giochi di Star Wars hanno fruttato all’azienda EA: oltre 3 miliardi di dollari di guadagno, per un totale di 52 milioni di vendite da quando Electronic Arts ha preso in esclusiva la licenza da Lucasfilm. Nel calcolo è conteggiato anche il gioco mobile Star Wars: Galaxy of Heroes, che da solo ha portato 1 miliardo di dollari.

I giochi futuri di Star Wars in casa EA saranno anche seguiti dei franchise già avviati dall’azienda, quindi ci potremmo aspettare anche un sequel di Jedi: Fallen Order dagli sviluppatori di Respawn? E per quel che riguarda Battlefront? E che dire di Squadrons? Wilson ha parlato però anche di “esperienze future“, quindi si suppone arrivino anche nuove IP di Star Wars.

Staremo a vedere. Di certo, per ora, l’universo videoludico di Star Wars non è mai stato così produttivo.

Da non perdere: Torna Playstation Home con 4 mesi di giochi gratis

FONTE Seeking Alpha

Articolo a cura di Alessandro Colantonio

Game designer in erba e chitarrista a tempo perso. Nasce all'ombra del Vesuvio nel 1991, muove i suoi primi passi nel mondo dei videogiochi su un Windows 95 all'età di 5 anni, e diventa presto un Allenatore di Pokémon.

Bazzica tra radio web e band durante i suoi studi universitari tra Napoli, Roma e Milano, per diventare un mittente di mail professionista per annunci di lavoro che non avranno mai risposta.

Prima di approdare a Player.it si è distinto nella fan-community di Pokémon Millennium diventandone rapidamente editorial supervisor e simultaneamente PR, garantendo alla redazione del portale un flusso costante di videogiochi per Nintendo Switch da recensire.

I suoi generi preferiti sono i gestionali, gli strategici, i tattici e i GDR. Tuttavia, essendo un accumulatore seriale di videogiochi, cerca sempre di giocare ogni titolo che gli capita sotto mano.

Ha una perversione per le pratiche fandom, i cani e la birra artigianale. Adora D&D, va in ira e carica.

Il gameplay di Biomutant sarà un misto tra Zelda e Fallout, ma coi furry

etienne makowski

Intervista a Etienne Makowski, Art director presso Shiro Games (Northgard, Darksburg e altri)