Lucasfilm Games colpisce ancora: open world di Star Wars con Ubisoft

Dopo la nascita ufficiale di Lucasfilm Games pochissimi giorni fa e dopo l’annuncio di un nuovo titolo di Indiana Jones in collaborazione con Machine Games di Bethesda, la notizia-bomba di oggi è una partnership con Ubisoft per la produzione di un videogioco open world di Star Wars.

Lucasfilm Games è la neonata divisione di Lucasfilm e Disney interamente dedicata allo sviluppo dei videogiochi e che si spera stia prendendo le veci di ciò che era in passato LucasArts. La nuova strategia di Lucasfilm Games sembra molto aggressiva: prima l’annuncio della sua nascita con un trailer dedicato ai videogiochi Star Wars (presente in basso), poi un teaser di Indiana Jones con Bethesda e adesso invece una notizia clamorosa, un open world con i maestri del genere, ossia Ubisoft.

Stando a quanto dice Wired, Ubisoft sta assumendo in questo momento personale per il gioco in questione, dove al lavoro c’è già Julian Gerighty come creative director, creativo che ha già lavorato a The Division 2 e The Crew. Il gioco dovrebbe usare lo Snowdrop Engine.

Si tratta del primo videogioco open world di Star Wars fuori dalle mani di Electronic Arts, la compagnia che nel 2013 ottenne la licenza del franchise dopo che LucasArts chiuse i battenti in seguito all’acquisto di Disney. La licenza dovrebbe scadere nel 2023, presumibilmente quindi questa sarebbe la data di rilascio del titolo in collaborazione tra Lucasfilm Games e Ubisoft.

Schermata di Star Wars: Knights of the Old Republic

Dopo giochi come Star Wars Battlefront, Star Wars Squadrons e Jedi Fallen Order, sentiamo un po’ tutti la mancanza di un Knights of the Old Republic. Sarà questo il progetto a cui stanno lavorando Lucasfilm Games e Ubisoft o si tratta di una nuova IP?

La vecchia LucasArts, oltre a Star Wars e Indiana Jones, aveva con sé franchise che allo stato attuale potrebbero fatturare milioni se venissero ripresi in mano. Possiamo aspettarci davvero che Lucasfilm Games riporti in vita anche vecchie glorie come Monkey Island e Grim Fandango?

Ti è piaciuto l'articolo o hai perplessità?
Entra nel nostro gruppo Facebook o sul gruppo Telegram!
FONTE Wired

Articolo a cura di Alessandro Colantonio

Game designer in erba e chitarrista a tempo perso. Nasce all'ombra del Vesuvio nel 1991, muove i suoi primi passi nel mondo dei videogiochi su un Windows 95 all'età di 5 anni, e diventa presto un Allenatore di Pokémon.

Bazzica tra radio web e band durante i suoi studi universitari tra Napoli, Roma e Milano, per diventare un mittente di mail professionista per annunci di lavoro che non avranno mai risposta.

Prima di approdare a Player.it si è distinto nella fan-community di Pokémon Millennium diventandone rapidamente editorial supervisor e simultaneamente PR, garantendo alla redazione del portale un flusso costante di videogiochi per Nintendo Switch da recensire.

I suoi generi preferiti sono i gestionali, gli strategici, i tattici e i GDR. Tuttavia, essendo un accumulatore seriale di videogiochi, cerca sempre di giocare ogni titolo che gli capita sotto mano.

Ha una perversione per le pratiche fandom, i cani e la birra artigianale. Adora D&D, va in ira e carica.

little nightmares 2 demo

Little Nightmares II: come scaricare la prova gratuita su console

anteprima little nightmares 2

Little Nightmares II – Anteprima | Più terrificante, più oscuro