HOME » news

Cento nuove armi per The Elder Scrolls V: Skyrim grazie a una mod

una mod porta cento nuove armi in Skyrim

Grazie alle mod i videogiochi possono rimanere sulla cresta dell’onda anche dopo molti anni dalla loro uscita. Se poi si tratta di titoli che già per loro natura assicurano ore e ore di gioco, le mod sono in grado di farli diventare praticamente infiniti. Il supporto, negli anni, da parte del team di sviluppo è molto importante per tenere alta l’attenzione dei giocatori sul proprio prodotto, ma questo avviene molto spesso con i giochi online e multiplayer. Due esempi chiarissimi di questa politica sono GTA Online e Red Dead Online.

Quando parliamo, invece, di videogiochi basati sul single player, il supporto maggiore spesso viene fornito dai fan. Tra i più accaniti, infatti, si trova sempre qualche modder con idee nuove da portare alla community. I videogiochi Bethesda si prestano molto alla creazione di mod e a essere tirati a lucido dopo parecchio tempo dal rilascio.

I modder Billyro, Drunkzealot e Zikoru hanno rilasciato una mod piuttosto interessante e corposa per The Elder Scrolls V: Skyrim Special Edition. Questo aggiornamento si chiama Skyrim Weapons Expansion e aggiunge oltre 100 nuove armi, principalmente spade, che possono essere forgiate e livellate.

Nell’avventura del Sangue di drago non vengono aggiunte armi strane, non coerenti con il mondo medievale/fantasy (ci sono altre mod che lo fanno), ma spade e spadoni assolutamente in linea con Skyrim. Queste sono state modellate prendendo come punto di riferimento le migliori armi presenti nella versione vanilla di Skyrim.

I modder fanno sapere, inoltre, che le armi appariranno in questa Weapons Expansion a un ritmo più alto del normale, in modo che i giocatori possano trovarle a un ritmo sostenuto, confrontarle, collezionarle e usare quelle che preferiscono con i set di armature più adatti.

La mod pesa 1 GB e si trova su nexusmods, uno degli archivi più importanti di questo genere.

Articolo a cura di Michele Longobardi

Laureato in Lettere moderne, scopro la passione per il giornalismo quasi per caso. I videogiochi sono il mio più grande amore e così decido di coniugare le due cose. Il giornalismo videoludico diventa la mia forma finale.

Per me i videogiochi sono una forma d'arte e guai a dirmi il contrario.

Appassionato di tutto ciò da cui sgorga sangue: cinema horror (registi preferiti Argento e Romero), letteratura gialla e dell'orrore (autori preferiti Christie, Poe e Lovecraft) e ovviamente i videogiochi del genere (Silent Hill e Resident Evil sopra ogni cosa).

Il mio videogioco preferito di sempre è Fahrenheit che ho finito un numero non precisato di volte, da lì scaturisce la mia ammirazione per tutti i lavori di David Cage.

La mia "carriera" videoludica è segnata da un marchio da cui non sono mai riuscito a staccarmi: PlayStation! In circa 20 anni di gaming, ho completato più di 600 titoli.

Zelda, Breath of the Wild 2, Stephen J. Plant,

Zelda: Breath of the Wild 2 ricreato con lo stile di Link’s Awakening

data di uscita di space channel 5 VR di sega

Space Channel 5: annunciata la data di uscita per PS VR