CD Projekt Red apre un nuovo studio per lo sviluppo di Cyberpunk 2077

cd projekt red cyberpunk 2077

Se c’è un gioco che riesce letteralmente a togliere il sonno a vastissime schiere di gamer, quel gioco è senza ombra di dubbio Cyberpunk 2077. Nonostante le poche, pochissime informazioni sul suo conto, il titolo è riuscito a catturare l’attenzione del pubblico e della stampa di settore come pochi altri suoi “colleghi” sono stati capaci di fare. Sappiamo che CD Projekt Red ha dei grandi progetti per la sua prossima opera, tanto da arrivare a definirla “un progetto più ambizioso di ciò che fu The Witcher 3“. Forse anche per questa ragione lo sviluppatore polacco ha deciso di aprire un nuovo studio a Wroclaw, in modo da poter supportare nel miglior modo possibile lo sviluppo di Cyberpunk 2077.

CD Projekt Red: un nuovo studio per supportare al massimo Cyberpunk 2077

[amazon_link asins=’B01KJZYXW6,B00CM1KZ3C,B015CWNEUI,1616597607′ template=’Carosello_prodotti’ store=’frezzanet04-21′ marketplace=’IT’ link_id=’5a1cee35-2d02-11e8-9469-21b87572f7dd’]

L’evento che ha nuovamente catalizzato l’attenzione mediatica sul progetto è stato il famoso *beep* di qualche mese fa. Il tweet in questione ha segnato la ripresa delle comunicazioni social sul progetto dopo quasi 5 anni di assoluto silenzio. Al di là di questo, sappiamo che il gioco di CD Projekt Red conterrà dei non meglio specificati elementi online. Lo sviluppatore polacco ha inoltre confermato che il suo ambizioso progetto conterrà musiche eccezionali ed animazioni di primissimo livello. Sono in molti ad ipotizzare che Cyberpunk 2077 possa essere l’ospite d’onore al prossimo E3 2018, con un trailer ed una demo giocabile. Tuttavia, non pochi addetti ai lavori ritengono che il gioco in questione sia talmente vasto da aver dilatato i suoi tempi di sviluppo, tale da spostare più in avanti la sua release, spingendola addirittura fino alla prossima generazione di console.

cyberpunk 2077
Cyberpunk 2077 potrebbe uscire anche su Playstation 5 e sulla prossima Xbox

Non è dato sapere se quest’ultima informazione sia veritiera o meno. L’unico depositario della verità sulla vicenda è solo e soltanto CD Projekt Red. Tuttavia, forse anche per fugare ogni possibile rimando o slittamento, lo sviluppatore ha deciso di aprire un nuovo studio. CD Projekt Red Wroclaw andrà ad unire le forze con le sedi di Varsavia e di Cracovia, in modo da garantire il massimo supporto possibile a Cyberpunk 2077. Di seguito, vi riportiamo le dichiarazioni in merito di Adam Kicinski, CEO di CD Projekt Capital Group.

“Wroclaw è una delle città più grandi e tecnologicamente avanzate della Polonia, nonché un terreno fertile per talenti creativi di primo livello. Penso che la portata dei nostri progetti attuali e futuri, così come tutto cio che ci stiamo accingendo ad introdurre, attirerà tutte quelle persone che avevano esitato nel trasferirsi a Varsavia o a Cracovia. Il team di sviluppo del CDPR Wroclaw è già piuttosto stellare, ma già attendo con ansia l’ora di vedere quali talenti scopriremo nelle nuove persone che incontreremo lungo il nostro cammino.”

Una sede tutta nuova per CD Projekt Red

cyberpunk 2077
Cyberpunk 2077: non verrà mostrato un gameplay prima dell’E3

Il team di Strange New Things, uno studio di sviluppo forte dell’esperienza di ben 18 veterani dei videogame, sarà il cuore pulsante di questa nuova sede di CDPR. Di seguito, vi riportiamo le dichiarazioni di Pawel Zawodny, il capo del neonato studio di Wroclaw.

“Siamo decisamente entusiasti di essere la punta di diamante di questo nuovo ufficio. Conosciamo Wroclaw al suo interno ed è un posto fantastico per creare giochi. La squadra è forte, e sono sicuro che abbiamo sia l’esperienza che la potenza creativa per rendere Cyberpunk 2077 un gioco ancora migliore.”

L’ultimo ad esprimersi è stato Adam Badowski, Game Director di Cyberpunk 2077 nonché capo di CD Projekt Red.

“Al di là della loro immensa conoscenza tecnologica e del loro talento artistico, il core team di CD PROJEKT RED Wroclaw è composto semplicemente da grandi persone. CD PROJEKT RED non è un tipico sviluppatore di giochi: mettiamo i giocatori, la libertà creativa e i giochi di qualità al di sopra degli affari. Questi ragazzi non solo condividono questo approccio, ma, proprio come il resto del team, pensano che questo atteggiamento sia essenziale per creare videogiochi epici.”

Restate sintonizzati per ulteriori news in merito.

Ti è piaciuto l'articolo o hai perplessità?
Entra nel nostro gruppo Facebook o sul gruppo Telegram!

Articolo a cura di Claudio Albero

Nasce a Torre del Greco, una piccola metropoli alle falde del Vesuvio, nei favolosi anni ’80, che già però non avevano più niente di favoloso. Provano ad educarlo con Beatles e musica classica sin dalla più tenera età, ma lui, di tutta risposta, si appassiona all’ heavy metal ed ai videogame , spendendo un piccolo patrimonio in sala giochi, quando queste due parole erano ancora slegate dalle slot machine.

Dopo aver mosso i primi passi su Sega Master System II con Alex Kidd, il Super Mario con le orecchie a sventola, si innamora dei platform, degli action/adventure e degli RPG, con particolare attenzione alla saga di Final Fantasy.

Inguaribile sognatore con le radici saldamente ancorate nel passato, scopre la sua passione per la scrittura quasi per caso, in uno dei tanti pomeriggi passati tra i corridoi della Facoltà di Giurisprudenza di Napoli, dove si laureerà giusto qualche anno dopo, con una tesi in Diritto d’Autore basata sull’opera multimediale.

Dopo aver scritto di attualità e musica su Lacooltura.it , Road TV Italia e Federico TV , approda sui lidi di Player.it , in cui comincia sin da subito ad apprendere e fare domande, guadagnandosi rapidamente il titolo di “ redattore rompiscatole del mese ”. Nonostante sia legatissimo alla grande famiglia di Player, non sono rare alcune sue incursioni su portali come Gameplay Café e Spazio Rock .

Musica, videogame, concerti, boardgame, modellismo, fumetti, cinema e serie tv: tanti hobby diversi tra loro, ma collegati da un fil rouge che li unisce tutti: il divertimento . È proprio questo che cerca in un videogame, è proprio questo sentimento che muove le sue dita, ed è sempre il divertimento la sensazione che cerca di infondere nei suoi articoli.

Al di fuori del mondo del gaming, indossa giacca e cravatta per mimetizzarsi nel mondo degli avvocati, esercitando la professione forense, con lo scopo di conoscere a fondo le “ regole del gioco ”, nonché di minacciare di far causa a chiunque al minimo pretesto.

kraken sea of thieves

Guida Sea of Thieves – Come uccidere il Kraken

god of war

God of War avrà quattro livelli di difficoltà che cambiano il comportamento nemico