HOME » news

Assassin’s Creed Origins avrà la modalità New Game Plus

assassin's creed origins new game plus
Assassin's Creed Origins avrà la modalità New Game Plus


In queste settimane Ubisoft sta dotando Assassin’s Creed Origins di nuovi contenuti per offrire ai giocatori un’esperienza di gioco sempre più varia e longeva. L’ultimo capitolo della serie ha recentemente ricevuto un aggiornamento che, tra le altre cose, ha aggiunto il supporto al primo DLC, Gli Occulti. La storia del contenuto aggiuntivo è ambientata dieci anni dopo la vicenda principale e vede impegnato Bayek in uno scenario inedito: il Sinai. Non finisce qui, infatti, Ubisoft ha deciso di accontentare i fan del gioco annunciando il rilascio in futuro della modalità New Game Plus.


In un titolo come Assassin’s Creed Origins, la possibilità di giocare una nuova partita senza perdere esperienza e equipaggiamento della run precedente sarebbe senza dubbio un punto a favore. Molti giocatori hanno chiesto a gran voce l’implementazione di questa modalità, la risposta non si è fatta attendere.

Assassin’s Creed Origins: arriva il New Game +

Questa è arrivata tramite Reddit, forum dove spesso vengono annunciate novità molto importanti del mondo vdieoludico. Con un post pubblicato su Reddit, il community manager di Ubisoft, iscritto con il nickname domvgt, ha dichiarato che “New Game + is coming. We’ll have more information to share soon.” (La modalità New Game + sta arrivando. Presto avremo molte informazioni da condividere).

assassin's creed origins new game plus
Assassin’s Creed Origins ha aperto le porte a un’esperienza di gioco più vicina agli action rpg. In titoli del genere, i giocatori spesso richiedono la modalità New Game Plus che permette di giocare una nuova partita senza perdere livello e oggetti ottenuti. Ubisoft esaudirà la richiesta.

Non si sa quando arriverà l’aggiornamento che introdurrà la modalità all’interno del gioco e non abbiamo dettagli su come il gioco cambierà. Trattandosi di una New Game +, presumiamo che avverrà ciò che avviene in altri titoli che hanno una modalità del genere. Il proprio livello non ripartirà da capo, equipaggiamento e oggetti ottenuti nella partita precedente rimarranno in inventario e i nemici saranno più forti, cioè, si adegueranno al livello di esperienza del giocatore.

Oltre a questo, ricordiamo che Assassin’s Creed Origins riceverà anche un’altra espansione a pagamento il 6 marzo 2018 che si chiama The Curse of the Pharaohs. Questo includerà aree reali e rinomate dello stato egiziano, come Tebe e la Valle dei Re. In questo pacchetto ci saranno anche nuove creature mitiche e faraoni non morti da combattere. Ubisoft ha, dunque, in serbo molte sorprese per i giocatori. Dopo aver rivisto quasi del tutto la struttura della propria serie, ascoltando le lamentale di coloro che la ritenevano ormai ripetitiva e ancorata a meccaniche viste e riviste, l’azienda francese ora sta cercando di dare ancor maggior risalto e spinta alla sua ultima opera.

Articolo a cura di Michele Longobardi

Laureato in Lettere moderne, scopro la passione per il giornalismo quasi per caso. I videogiochi sono il mio più grande amore e così decido di coniugare le due cose. Il giornalismo videoludico diventa la mia forma finale.

Per me i videogiochi sono una forma d'arte e guai a dirmi il contrario.

Appassionato di tutto ciò da cui sgorga sangue: cinema horror (registi preferiti Argento e Romero), letteratura gialla e dell'orrore (autori preferiti Christie, Poe e Lovecraft) e ovviamente i videogiochi del genere (Silent Hill e Resident Evil sopra ogni cosa).

Il mio videogioco preferito di sempre è Fahrenheit che ho finito un numero non precisato di volte, da lì scaturisce la mia ammirazione per tutti i lavori di David Cage.

La mia "carriera" videoludica è segnata da un marchio da cui non sono mai riuscito a staccarmi: PlayStation! In circa 20 anni di gaming, ho completato più di 600 titoli.

La Creatura: un gioco eroticamente inquietante per un giocatore

fortnite autorun giocatori con disabilità

Fortnite: la funzione autorun rende difficile giocare ai disabili