Un’ edizione limitata della guida di Fallout 76 costa 115 dollari e non comprende il gioco.

fallout 76 viaggio rapido

Il marketing che si è sviluppato intorno al mondo dei videogiochi è quantomeno curioso: un sacco di prodotti, un sacco di merch, un sacco di ammenicoli particolari che implorano con occhioni dolci tutti i fan della saga sussurando “comprami, comprami!”.

Abbiamo visto ultimamente di come ci siano giochi che, attraverso questo sono riusciti a autofinanziarsi, sino ad arrivare a cifre da capogiro o abbiamo visto titoli con edizioni speciali incredibilmente curate e dettagliate.

In mezzo a questi due frangenti troviamo Fallout 76, un titolo che ha un gran quantitativo di differenti edizioni limitate dedicate ai fan tra cui una (legata alla guida stilata dal sito americano Prima) che non include il titolo originale.

Vediamo insieme cosa è successo stavolta!

Fallout 76 Platinum Edition non conterrà il titolo.

Fallout 76 platiun guide edition

Ci stiamo avvicinando al periodo di rilascio della beta del nuovo titolo di Bethesda, quel Fallout 76 che ha fatto già tanto discutere di se per le complesse novità che apporta alla serie post-apocalittica più famosa della storia dei videogiochi.

In questo periodo Bethesda sta pian piano mostrando agli appassionati del titolo quali edizioni esistono del gioco e cosa contengono.

Abbiamo già avuto modo di conoscere la Fallout 76 Power Armor Edition, idea che è andata letteralmente a ruba visto che è già sold out da tempo.

Le altre edizioni annunciate sono le seguenti:

  • Fallout 76 Standard Edition, disponibile per 60$ (classica edizione retail, insomma)
  • Fallout 76 Tricentennial Edition, disponibile per 80$ (Con contenuti in-game, poster e altro merchandise fisico dedicato al titolo)
  • Fallout 76 Platinum Edition, in vendita a 115$.

La cosa che più incuriosisce è il contenuto della Fallout 76 Platinum Edition, o meglio, cosa manca da questa edizione: il gioco vero e proprio.

Con la Fallout 76 Platinum Edition vengono inclusi un sacco di oggetti a tema Fallout 76: una vetrinetta da collezione, una concept art in stampa numerata, tre mini blocchi note da 64 pagine dove è possibile tenere appunti sulla propria avventura, delle cartoline, un poster a due facce e un’edizione da collezione della guida stilata da Prima, sia in versione digitale che in versione fisica.

La cosa, fortunatamente, è citata in modo decente sul sito proprio di Bethesda ma sembra quasi passare in secondo piano se si tenta di acquistare l’articolo direttamente da Amazon. Può valere così tanto la conoscenza di tutte quelle meccaniche all’interno di un videogioco, se correlata da oggetti di dubbia utilità?

Intanto guardiamola dal lato positivo: questa guida sarebbe un regalo incredibile per tutti quelli che sono davvero appassionati della saga ed hanno già acquistato il titolo. Per ordinarla dal sito di Bethesda sarà necessario aspettare l’arrivo di Dicembre, mese in cui questa edizione diventerà disponibile al pubblico!

Fallout 76 uscirà per Playstation 4, Xbox One e PC il 23 Ottobre 2018.
Su PC il titolo sarà disponibile unicamente attraverso la piattaforma esclusiva Bethesda quindi non sperate di trovarlo scontato durante gli Steam sales che stanno per arrivare!

Ti è piaciuto l'articolo o hai perplessità?
Entra nel nostro gruppo Facebook o sul gruppo Telegram!

Articolo a cura di Graziano Salini

Essere umano dotato di infinito nozionismo su cose di dubbia utilità, interagisce con il mondo dei videogiochi da quando ritiene di avere coscienza di sé. I punti forti del suo curriculum sono le oltre seimila ore passate sui moba, gli infiniti titoli conosciuti (e giocati) esplorando i meandri più reconditi della rete e l'indubbia capacità nel "flammare" con gentilezza il giocatore che ha davanti nella sua lingua natia.

Dopo aver preso coscienza dell'esorbitante numero di ore passate su giochi in grado di danneggiare gli organi interni, il tizio raffigurato in foto ha deciso di comprarsi un computer normale e di tenersi aggiornato con le console dando frutto a lunghe sessioni di blasfemie e coccole davanti all'action adventure o al gioco di ruolo di turno, impazzendo davanti a enigmi dalle soluzioni lapalissiane o superando con scioltezza nemici dalla difficoltà aberrante.

Nemico pubblico della punteggiatura e del bel scrivere, può vantare un lessico forbito da completo autistico derivato dai quintali di fumetti Disney letti in tenera età. Al momento sta aspirando alla santità aiutando tutto e tutti in missioni dalla dubbia utilità; aggiorna costantemente i suoi amici facebook sulla musica che ascolta (bella sopra ogni buon senso) e sui giochi che conclude, giusto per dare un senso ad account vecchi lustri.

Call of Duty: Black Ops 4 – Guida ai migliori Perk della modalità Zombie

Dietro lo Schermo #2 – Cambiare stile e dettagli di una campagna in corso