HOME » news

Assassin’s Creed Origins: patch aggiunge nuova quest e DLC

assassin's creed origins
Patch Assassin's Creed: Origins aggiunge supporto al DLC


Oggi viene rilasciata una patch molto importante per Assassin’s Creed: Origins. La quantità di correzioni e modifiche è davvero molto grande e va a toccare ogni aspetto del gioco, dal sonoro al gameplay.


Le modifiche più importanti della patch 1.2.0 però riguardano veri e propri contenuti che vanno ad aggiungersi all’esperienza di gioco principale. Con l’aggiornamento, verrà inserita una nuova quest che si intitola Incoming Threat e soprattutto da quetso momento in poi Assassin’s Creed: Origins avrà il supporto del primo DLC  dell’avventura di Bayek: The Hidden Ones. L’espansione sarà ambientata dieci anni dopo le vicende narrate nel gioco base. Altri nuovi contenuti di questo aggiornamento includono nuovi oggetti da trovare negli Heka Chest.

L’aggiornamento introdurrà una serie di correzioni che migliorerà in toto l’esperienza di gioco grazie a un bug fix molto corposo. La patch, tutto sommato, non è neanche pesantissima, parliamo di 3 GB su PS4 e Xbox One, 1,2 GB per gli utenti Steam e 2,6 GB per Uplay.

Il DLC The Hidden Ones aggiungerà una nuova trama, una nuova regione da esplorare, un aumento del livello massimo e presumibilmente nuovo equipaggiamento da ottenere. Qui sotto inseriamo solo una sintesi dell’aggiornamento, andando a elencare alcuni punti per ogni macrosezione. Se volete leggere l’intera patch note, vi basterà cliccare qui e vi ritroverete sul forum ufficiale Ubisoft:

Quest

  • Migliorate le varie transizioni cinematografiche
  • Aumentata la resistenza di Khaliset all’abilità Overpower Ultra
  • Correzione della dimensione dell’arma di Isfet nella quest “Lady of Slaughter”
  • Risolti vari problemi che possono verificarsi quando si saltano i filmati
  • Risolto un problema che causava il blocco della quest nella missione “La trappola per topi”
  • Risolto un problema che impediva al giocatore di completare la missione “The Healer”

Attività

  • Ridotta la difficoltà delle gare dell’Ippodromo
  • Risolto il problema per cui i giocatori venivano classificati in modo errato dopo aver completato una gara di Ippodromo

Gameplay

  • Migliorato il comportamento degli animali domati
  • Risolti vari problemi su come il fuoco fa danni al personaggio giocabile e agli NPC
  • Risolto un problema che poteva causare una desincronizzazione quando si controllava Senu da un nascondiglio
  • Fixato il bonus danno applicato dalle abilità del Maestro, che era più basso del previsto
  • Risolte varie situazioni in cui il personaggio giocabile poteva rimanere bloccato
  • Risolti vari problemi con le animazioni del personaggio giocabile
  • Risolti vari problemi con lo spawning, le reazioni e le animazioni degli NPC

Grafica e audio

  • Bilanciato il livello del volume audio in diverse aree
  • Risolto un problema che permetteva al personaggio giocabile di continuare a parlare dopo essere morto
  • Risolti vari problemi visivi che potevano verificarsi durante la transizione da interno a esterno
  • Risolto un problema con l’intensità del rosso in HDR

Sistema

  • Migliora la stabilità generale dell’applicazione di gioco
  • Risolte varie schermate di loading infinito e di black screen
  • [PC] Corretto il problema che bloccava il gioco dopo aver ridotto a icona tutte le schede in Windows 7

Articolo a cura di Michele Longobardi

Laureato in Lettere moderne, scopro la passione per il giornalismo quasi per caso. I videogiochi sono il mio più grande amore e così decido di coniugare le due cose. Il giornalismo videoludico diventa la mia forma finale.

Per me i videogiochi sono una forma d'arte e guai a dirmi il contrario.

Appassionato di tutto ciò da cui sgorga sangue: cinema horror (registi preferiti Argento e Romero), letteratura gialla e dell'orrore (autori preferiti Christie, Poe e Lovecraft) e ovviamente i videogiochi del genere (Silent Hill e Resident Evil sopra ogni cosa).

Il mio videogioco preferito di sempre è Fahrenheit che ho finito un numero non precisato di volte, da lì scaturisce la mia ammirazione per tutti i lavori di David Cage.

La mia "carriera" videoludica è segnata da un marchio da cui non sono mai riuscito a staccarmi: PlayStation! In circa 20 anni di gaming, ho completato più di 600 titoli.

cyberpunk 2077 e3 2018

Cyberpunk 2077: un trailer e una demo all’E3 2018

Fortnite battle royale

Fortnite raggiunge i 40 milioni di download