mehrunes_dagon___the_elder_scrolls_v__skyrim_by_brunoiobbi-d4iah99

DISPONIBILI ANCHE LE SEGUENTI GUIDE:

Guida alle missioni principali
Guida alle missioni dei Compagni e alla Licantropia
Guida alle missioni del Collegio dei Maghi
Guida alle missioni della Confraternita Oscura

Guida alle missioni della Gilda dei Ladri
Dove trovare Urli e Parole del Potere
Ricette per Pozioni e Veleni
Come sposarsi in Skyrim

Tutto sui vampiri e sulla cura del vampirismo
– Come forgiare armatura e armi daedriche
– La guida per trovare tutte le maschere compresa quella segreta
[NEW]

– Guida alle missioni del Manto della tempesta [NEW]
– Trucchi e curiosità [ NEW]
– Guida alla  la Forgia dell’Atronach e l’Altare Daedrico nello Scavo Nero! [ New]
– Disponibile la guida per ottenere tutte le armature disponibili! [NEW]

– Disponibile anche la guida alle missioni daedriche! [new]

Disponibile anche la guida ai Cuori di Daedra [NEW]
– Disponibile anche la guida alle abilità e agli allenatori!
[NEW]

 


Cheats e codici per PC
Bug per fare soldi infiniti

MALACATH -LA TRIBU’ MALEDETTA Requisiti: livello 9 o superiore
Per attivare la missione dovrete dirigervi verso Largashbur, un villaggio di orchi a sud-ovest di Riften.

Arrivati nei pressi del villaggio troverete Atub e suoi amici orchi intenti a combattere un gigante, aiutatela a sconfiggere il gigante e poi parlatele. Atub vi raccontera’ della maledizione caduta sulla loro tribu’ e della malattia del loro capo, chiedendovi di recuperare per lei del grasso di troll e un cuore di daedra necessari per evocare Malacath e chiedergli di togliere la maledizione. Trovati gli ingredienti tornate da Atub e consegnateglieli; a questo punto assisterete al rituale durante il quale Malacath chiederà al capo degli orchi Yamarz di liberare il santuario, nella Caverna di Followstone, invaso dai giganti e di recuperare il martello sottratto di Shagro.

Yamarz vi chiedera’ di seguirlo fino alla Caverna di Followstone per liberargli la strada da tutto cio’ che incontrerete prima di affrontare il capo dei giganti. Nella caverna, ovviamente, dovrete affrontare alcuni giganti e qualche ragno, prima di arrivare al Boschetto del Gigante; li dovrete scegliere se uccidere il gigante in cambio di una ricompensa o se lasciarlo fare a Yamarz.  Se deciderete di uccidere per mano votra il gigante, subito dopo averlo sconfitto sarete attaccati da Yamarz che cerchera’ di uccidervi..difendetevi a dovere! Nel caso in cui, invece, volete lasciare il piacere a Yamarz sappiate che il gigante lo ucciderà e quindi sarà sempre compito vostro sconfiggerlo! A questo punto potete recuperare il martello; tornate a Largashbur e parlate con Atub e poi sistemate il martello di Shagrol sull’altare cosi che Malacath possa togliere la maledizione e nominare un nuovo capo della tribu’. Fatto questo riceverete come ricompensa il martello Volendrung (assorbe 50 punti di vigore.

FRAMMENTI DEL PASSATO Requisiti: Livello 20 o superiore
Durante il vostro girovagare per Skyrim, superato il livello 20, vi verra’ consegnata una lettera che attivera’ la missione Varie: Visita il Museo di Dawnstar.

Recatevi, quindi, a Dawnstar e parlate con Silus Vesuius un discendente della Mitica Alba che sta cercando i frammenti del Rasoio di Mheruns Dagon fatto a pezzi in passato, e diviso in tre parti: Elsa del Rasoio di Mehrunes – Morthal

Frammenti della lama di Mehrunes – Fortezza della Zanna Spezzata

Pomello di Mehrunes – Roccia rugosa

Silus Vesuis vi chiederà di recuperarli per lui. Proseguite la vostra ricerca nell’ordine che preferite!
Recatevi alla Fortezza della Zanna Spezzata dove dovrete uccidere Ghunzul, dopo aver sconfitto banditi e orchi, e recuperare dal suo cadavere la chiave per poter aprire la porta che vi condurra’ ai sotterranei. Nella prima stanza sulla destra, che aprirete attivando un pulsante a muro, troverete qualche pozione ed altri oggetti. Nella stanza dall’altra parte del corridoio troverete, invece, un libro delle abilità. Saccheggiate la cassa alla fine del corridoio e colpite le due leve per entrare nella stanza finale. Fate attenzione, ci saranno delle funi tese vicino al pavimento che faranno scattare dei dardi, e delle trappole laterali che faranno scattare dei muri chiodati addosso a voi. Disattivate le trappole e recuperate i Frammenti del Rasoio di Mehrunes sull’altare di fronte a voi!
Dirigetevi verso Roccia Rugosa facendovi strada tra i Rinnegati fino ad arrivare in una stanza rituale. Cercate in tutti i modi di evitare le fiamme che fuoriescono da una Gemma dell’Anima e dirigetevi verso la stanza successiva dove dovrete usare la leva per aprire un cancello nella stanza principale, in cima al percorso. Proseguite fino ad un balcone e fate attenzione ad una Hagraven di nome Drascua che vi attaccherà. Liberatevi di lei e recuperate la Pietra del pomello del Rasoio di Mehrunes dal suo cadavere. Non dimenticate di prendere la Pietra di Barenziah sull’altare sacrificale! Mi raccomando prima di andare via avvicinatevi al Muro del Potere nel retro, per imparare una parola draconica. – Recatevi a Morthal dovrete parlare con Jorgen Lami al mulino e cercate di convincerlo a darvi l’elsa, se avete un buon livello di oratoria vi consegnera’ senza problemi la chiave di casa e del baule in cui custodisce l’elsa. In alternativa potete anche andare direttamente una visita alla sua casa, dall’altra parte del ponte, scassinare la cassa e recuperare l’Elsa del Rasoio di Mehrunes. Tutto a vostro rischio e pericolo!
Recuperati i tre pezzi tornate da Silus che vi ricompensera’ con 3600 monete d’oro e  vi informera’ che l’unica soluzione per riparare il rasoio è quella di portare al santuario i tre pezzi recuperati compreso il quarto custodito nella sua vetrina. Incontrate, quindi, Silus al Santuario di Mehrunes Dagon, dove tentera’ di riforgiare il rasoio ma senza risultato, tocchera’ a noi parlare con Mehrunes che vi chiederà di uccidere Silus.

Se decidete di risparmiargli la vita, vi ricompenserà con 500 monete ma niente Rasoio! Se decidete, invece, di uccidere Silus Mehrunes vi ricostruirà il rasoio e vi permetterla di tenerlo. Appena preso il rasoio (i colpi hanno piccola probabilita’ di uccidere all’istante) appariranno due dremora che ci attaccheranno. Sconfiggeteli e recuperate dai loro corpi i cuori di daedra e la chiave del santuario in cui troverete altri cuori di daedra e  un bottino ricco in cui spiccano molti lingotti d’oro e d’ebano. Ricordatevi inoltre di depredare anche il cadavere si Silus per recuperare gli stivali della Mitica Alba, guanti della Mitica Alba e vesti della Mitica Alba.


L’UNICA CURA
Requisiti: Livello 10 o superiore
Dirigetevi al Santuario di Peryite, dove un Khajiiti di nome Kesh Il Lindo vi comunicherà che per parlare con Peryite dovrete portargli, una campanula mortale, un lingotto d’argento, un rubino perfetto e polvere di vampiro.

Una volta trovati i quattro oggetti dateli a Kesh che li buttera’ in un pentolone, inalate i fumi provenienti dal pentolone cosi che Peryite possa parlarvi. Il signore Daedrico vi chiederà di uccidere colui che lo ha ingannato: Orchendor, alle rovine Dwemer a Bthardamz.

Dirigetevi quindi nei pressi di Bthardamz dove troverete ad accogliervi gli Afflitti. Sconfiggeteli e entrate nel Distretto Superiore di Bthardamz. Attraversate la prima stanza fino ad arrivare ai dormitori; uccidete gli Afflitti mentre dormono o sbloccate il cancello e aggirateli. Procedete lungo il dungeon, salite sulle scale a nord, troverete una cassa e una leva che sbloccherà il cancello di fronte a voi. Proseguite ancora verso il Laboratorio di Bthardamz. Se volete fare amicizia con qualche ragno nanico e qualche altro aflitto entrate pure o fatevi strada tra i mille Afflitti che compariranno e dirigetevi verso il  Distretto Inferiore di Bthardamz. Fate piazza pulita all’interno del distretto e poi dirigetevi verso destra, districatevi tra i tunnel fino a raggiungere lo Studio di Bthardamz. Un dungeon infinito ma ci siamo quasi! Entrate nell’Arcanex Bthardamz, fate fuori gli Automi Nanici e poi tenetevi pronti per sconfiggere un Centurione Nanico. Sistemato il centurione è la volta, finalmente, di Orchendor. Uccidetelo, depredate il suo cadavere e recuperate la chiave dell’ascensore di Bthardamz che vi consentirà di tornare in superficie più velocemente! A questo punto siete pronti per tornare al Santuario di Peryite; inalate nuovamente i fumi e il Signore Daedrico vi ricompenserà con lo scudo Spezzamagie (durante la parata crea una difesa che protegge dagli incantesimi per 50 punti)

PORTA SUSSURRANTE
Requisiti: completamento missione “Avvistamento di Draghi” o livello 20 o superiore
Recatevi alla locanda Giumenta Bardata a Whiterun e parlate con la locandiera fino a che non vi dirà qualcosa a proposito del figlio dello Jarl attivando la missione Varie: Informazioni sul Bambino Bizzarro di Balgrouf.

Dirigetevi, quindi, dallo Jarl a Dragonreach (se avete conquistato whiterun con i manto della tempesta, troverete lo Jarl nelle Segrete del Palazzo Blu a Solitude), che vi chiedera’ di scoprire cosa c’e’ che non va in suo figlio Nelkir. Andate a parlare con il bimbo che vi chiederà di controllare una “misteriosa porta” nel seminterrato. Avvicinatevi alla porta e sarete contattati dalla Signora dei Sussurri che vi chiederà di aprirla! Come? Chiedete indicazioni a Nelkir e scoprirete che le uniche due chiavi sono in possesso dello Jarl Balgruf e di Farengar. Recuperate la chiave (borseggiando) da uno dei due uomini tornate alla porta e apritela. All’interno della stanza, su di un tavolo, troverete una lama d’ebano (assorbe l’essenza vitale dei nemici e diventa piu’ potente man mano che ucciderete i seguaci o qualcuno per cui avete già completato una missione) e un libro che vi avverte sui pericoli della spada.

LA CASA DEGLI ORRORI Nessun pre-requisito
Nelle vicinanze del mercato di Markarth c’e’ una casa abbandonata, provate ad avvicinarvi e incontrerete, Tyraus, un Vigilante di Stendarr che vi chiedera’ di accompagnarlo  all’interno perche’ sospetta qualcosa.

Perlustrando la casa vi troverete davanti ad una porta chiusa a chiave ed impossibile da aprire, in quell’istante Tyraus scappera’ via e la casa iniziera’ ad animarsi. Quando, spaventati, proverete a scappare, una voce ci invitera’ ad uccidere Tyraus per fare in modo che quella porta si apra! Ucciso Tyraus sarete guidati da una voce verso i sotterranei della casa, procedete senza esitazione fino ad arrivare ad un santuario. No appena metterete piede nel santuario verrete intrappolati e Molag Bal, il Signore della Dominazione, vi chiedera’ di purificare il suo altare attirando sul posto un sacerdote di Boethiah, Logralf l’Ostinato.

Il sacerdote è prigioniero dei rinnegati nella Caverna del Fortino di Druadach (nel mio caso! Nel vostro caso non so, la location è casuale!)

Liberate Logralf, indirizzatelo verso la casa abbandonata e  raggiungetelo all’altare dove Molag Bal lo intrappolera’. Il Signore Daedrico a questo punto vi dara’ una mazza e vi chiedera’ di uccidere il sacerdote se non si sottomettera’. Seguite i suoi ordini e uccidete Logralf ma Molag lo riportera’ in vita perchè vuole che si sottometta. Tentate, quindi , di ucciderlo una seconda volta e finalmente Logralf si sottomettera’ prima che voi lo uccidiate definitivamente. Ucciso il sacerdote riceverete in dono la Mazza di Molag Bal (toglie 25 punti di vigore e di magicka e riempie gemma dell’anima entro 3 secondi).


STELLA DI AZURA
Nessun Pre-requisito

Per iniziare questa missione sarà sufficiente parlare con qualsiasi locandiere, finchè non otterrete la voce “Obiettivi Secondari – Visita il Santuario di Azura”.

Recatevi, quindi, al Santuario e parlate con Aranea Ienith. La donna vi dirà che siete destinati a trovare un elfo in grado di far diventare “la stella più luminosa nera come la notte”. A quanto pare l’elfo dovrebbe trovarsi a Winterhold, per cui recatevi li, entrate nella Locanda Il Focolare Ghiacciato e parlate con Dagur  che vi indirizzerà da Nelacar.

Scoprirete che l’elfo era un discepolo di Malyn Varen, un tipo che stava conducendo degli esperimenti sulla Stella di Azura e che voi ora dovrete trovare! Dirigetevi verso Forte di Ilinalta, dove pare sia stato visto Malyn l’ultima volta, ed entrate nelle Profondità di Ilinalta.

Fatevi strada sconfiggendo Negromanti e Scheletri e quando siete nei pressi di una sala da pranzo non dimenticate di fare scorta di pozioni – ce ne sono davvero un bel pò! Esplorate il Dungeon in lungo e largo, sterminando Negromanti e Scheletri, senza trascurare la stanza con l’accesso subacqueo e rovistate nei numerosi bauli che ci sono e recuperate quante più pozioni possibili. Raggiungete il  Diluvio di Ilinalta, uccidete i due Negromanti nella stanza iniziale e rovistate per bene la zona, anche questa ricca di bauli e pozioni ma anche di Negomanti. Arrivati nella stanza finale troverete un Maestro Negromante, fatelo fuori e recuperate il Grimorio di Malyn Varen e la Stella di Azura danneggiata.  A questo punto, avete due opzioni: portale la Stella ad Aranea o a Nelacar.
Portare la Stella da Aranea
Se consegnerete la Stella ad Aranea potrete parlare con Azura. Verrete a sapere che la Stella è stata corrotta da Malyn Varen e che se accetterete di recarvi nel suo regno, potrete liberare la Stella dal male che la infetta. Entrate, quindi, nella Stella e uccidete Malyn Varen – occhio ai Draemora che sbucano all’improvviso! Ritornate da Aranea e riceverete come ricompensa la Stella di Azura. Aranea, inoltre, diventerà uno dei compagni che potrete scegliere di portare in viaggio con voi!
Portare la Stella da Nelacar
Se consegnerete la Stella a Nelacar scoprirete che vorrà rigenerarla in modo che solo le anime nere possano entrarci. Nelacar però non può tiuscire nel suo intento perchè Malyn Varen si trova ancora all’interno. Sarete voi a dover entrare nella Stella per ucciderlo! Entrate e uccidetelo e, anche in questo caso, occhi ai Dremora. Tornate, quindi, da Nelacar e riceverete come ricompensa la Stella Nera.


LA CHIAMATA DI BOETHIAH
Requisiti: livello 30 o superiore

Durante i vostri viaggi non dimenticate mai di leggere i libri che trovate. Leggendo, infatti, un libro chiamato Prova di Boethiah si attiverà la missione. Se, invece, la laettura non è il vostro hobby recatevi direttamente al Sacello di Boethiah, ad est di Windhelm e, una volta arrivati, parlate con la Sacerdotessa di Boethiah.

La donna vi chiederà di costringere qualcuno, a vostra scelta, a toccare il Pilastro del Sacrificio per poi ucciderlo con la Spada del Sacrificio in modo da poter evocare Boethiah (il mio consiglio è di arruolare un mercenario a pagamento!) Recuparata la vostra vittima , recatevi al santuario e uccidetela. A questo punto dopo aver risposto ad alcune domande che Boethiah vi farà, inizierà un combattimento tra voi e gli altri cultisti, per vedere se siete abbastanza forti per svolgere il compito che vuole affidarvi. Terminato lo scontro, vi sarà chiesto di uccidere il precedente Campione di Boethiah, facendo in modo che non si possa difendere. Incamminatevi verso Cresta di Puntacoltello di notte, utilizzando qualsiasi cosa che possa rendervi più silenziosi e furtivi.

Fate fuori tutti i Banditi – sono tutti di spalle – e quando arriverete al Campione potrete decidere di ucciderlo scoccando una freccia attraverso una delle fenditure, oppure salite sul tetto e uccidetelo calandovi dall’alto! Tutti Morti!?!?! Ottimo lavoro, depredate il Campione di Boethiah, prendete gli Stivali d’Ebano, i Guanti d’Ebano, la Maglia d’Ebano, e lo Scudo d’Ebano. Solo se indosserete la Maglia d’Ebano Boethiah vi darà la sua benedizione, permettendovi di tenere il suo manufatto come ricompensa.


IL MIGLIOR AMICO DI UN DAEDRA
Requisiti: livello 10 o superiore

Se siete in giro per Falkreath provate a fare due chiccahiere con Lod, il Fabbro della città.

Scoprirete che l’uomo vuole che troviate il suo cane, nei dintorni di Falkreath, in cambio, se lo persuaderete, vi darà un po’ di denaro adesso, e dell’altro quando gli riporterete il cane. Lasciate Falkreath e poco dopo si avvicinerà a voi un cane di nome Barbasnon state sognando! il cane parla! – che vi chiederà di accompagnarlo al Santuario di Clavicus Vile.

Il percorso con Barbas fino alla Vergogna di Haemar, ad est di Helgen sarà davvero lungo! Entrati nella Caverna, se non site dei licantropi, fate attenzione ai vampiri, uccidete i Ragni Congelanti e proseguite fino all’ultima stanza dove ve la dovrete vedere con una Maestro Vampiro Volkihar. A questo punto potete attivare il Santuario Clavicus Vile e dirgli che volete riportare Barbas al suo fianco, in cambio che recuperiate un’ascia dalla Tana di Rimerock, ad ovest di Solitude – vi farà strada Barbas!

Entrate nella Tana dove troverete Sebastian Lort. Decidete voi se ucciderlo o meno, anche perchè l’Ascia Mesta si trova sul suo tavolo. Se avete voglia fate un giro nelle stanze di Sebastian e troverete  un baule, contenente una ricetta della Forgia dell’Atronach. A questo punto potrete al Santuario di Clavicus Vile e vi toccherà prendere una decisone difficile, uccidere Barbas e tenere l’Ascia Mesta, oppure lasciare in vita Barbas e ricevere la Maschera di Clavicus Vile.

 

3.2/5 (5)

Quanto lo hai trovato utile/interessante? Faccelo sapere con un voto!