Fallout 4, l’America vi ha stancato? Questa mod ci porta dritti a Londra

fallout: london, fallout 4, fallout 4 mod, fallout mod

I giochi di Fallout ad ambientazione statunitense sono una costante della serie: dalla Zona Contaminata di Washington alla New Vegas dell’omonimo gioco, la saga ci ha permesso di esplorare l’America post-apocalittica in lungo e in largo.

Da oggi tuttavia potremo dare un’occhiata a ciò che è successo al di là dell’Atlantico: Fallout: London è una colossale mod per il quarto episodio della serie ambientato nella capitale britannica, e sembra davvero succulenta.

fallout: london, fallout 4, fallout 4 mod, fallout mod

Come riportato da PCgamesN, la mappa è grande quanto il Commonwealth in Fallout 4 e permetterà ai giocatori di esplorare una versione compressa della capitale britannica. Inoltre, proprio come i giochi ufficiali di Fallout parodiano l’America degli anni ’50, i creatori di Fallout: London hanno intenzione di fare lo stesso con l’Inghilterra. Aggiungiamoci poi una serie di fazioni e nuovi personaggi che già sembrano iconici (come la Guardia Reale poco sopra) Il team ha specificamente menzionato il desiderio di esplorare come le guerre per le risorse dell’universo di Fallout abbiano interagito con la struttura sociale britannica. Il salto a una nuova ambientazione significa anche che probabilmente punti fermi iconici di Fallout, come i Vault e la Nuka Cola non faranno molta comparsa.

Ecco lo splendido trailer ufficiale della mod:

Qui invece il sito del progetto, ancora in fase di sviluppo.

Ti è piaciuto l'articolo o hai perplessità?
Entra nel nostro gruppo Facebook o sul gruppo Telegram!
FONTE Gamerant

Articolo a cura di Fabio Antinucci

30 anni (anagraficamente, in realtà molti di più) ha alle spalle esperienze come copywriter, redattore multimediale e critico cinematografico, letterario e fumettistico, laureato con una tesi triennale su Il Cavaliere Oscuro di Christopher Nolan e una magistrale su From Hell di Alan Moore.
Appassionato di letteratura horror e fantastica, divoratore di film di genere di pessima lega (ma ha nel cuore pezzi da novanta come Kubrick, Mann e Kurosawa), passa le sue giornate fra romanzi di Stephen King, graphic novel d’autore e fascicoletti di Batman.
Scrive (male) da una vita, e ha pubblicato un romanzo breve (Cacciatori di morte) e due librigame (quelli della saga di Child Wood).
Crede che il gioco sia una forma di creazione e libertà, capace di farti staccare la spina e al contempo di far riflettere, ragionare, commuoverti e socializzare. Per questo gioca di ruolo da dieci anni (in particolare a Sine Requie, D&D, Vampiri la Masquerade e Brass Age) per questo adora perdersi di fronte alla sua Play.
È innamorato del videogioco grazie a Hideo Kojima e al primo Metal Gear Solid, al quale ha giurato amore eterno, ma col tempo ha imparato ad amare gli open-world, gli action-adventure, gli rpg all’occidentale, i punta e clicca, a una condizione: che raccontino una bella storia.

bayonetta 3, bayonetta 3 stato dei lavori, Bayonetta 3 Nintendo, Bayonetta 3 uscita

Bayonetta 3 “esiste ancora” e “sta procedendo bene”, parola di Nintendo

monster outbreak anteprima e3 2021

Monster Outbreak | Anteprima dall’E3 2021: tra azione e strategia