SEGA svela Lost Judgment, in arrivo a settembre

Ormai era trapelato ovunque in giro per internet, ma adesso la notizia è ufficiale: SEGA ha annunciato Lost Judgment, il seguito dell’acclamato Judgment del Team Yakuza. Il titolo arriverà il 24 settembre in tutto il mondo in un formato cross-gen.

Lost Judgment: Unjudged Memory, questo è il suo titolo completo, vedrà il detective Takayuki Yagami tentare di risolvere un altro difficile caso di assassinio. Un macabro omicidio apparentemente guidato da desideri di vendetta nel quartiere di Yokohama, a Tokyo, da via a una spirale di eventi sempre più violenti e caotici. Il detective Yagami si imbarcherà in un’indagine cupa e pericolosa che pian piano diventerà anche molto personale, riuscendo a mettere alla prova la sua fede nella giustizia spingendolo fino ai suoi limiti.

Proprio come il gioco originale, Lost Judgment vedrà i giocatori esplorare strade, interrogare sospetti, cercare indizi e riempire di pugni e calci qualche sfortunato. Lost Judgment porterà il detective Yagami a prendere anche iniziative sotto copertura. Nel liceo locale, per esempio, tramite questo stratagemma il giocatore potrà impegnarsi nelle “School Stories”, attività spensierate e missioni secondarie che incoraggiano gli studenti con i loro problemi personali.

Non mancheranno tanti minigiochi, come solito del Team Yakuza, per quando i giocatori cercheranno di prendersi una pausa dall’oscura narrazione del sequel. Nel video presente nell’articolo potete vedere i primi filmati di gameplay al minuto 14, e una sessione di domande e risposte poco dopo il minuto 17:50.

Lost Judgment sarà disponibile a partire dal 24 settembre su PS4, PS5, Xbox One e Xbox Series X|S.

Ti è piaciuto l'articolo o hai perplessità?
Entra nel nostro gruppo Facebook o sul gruppo Telegram!
FONTE Destructoid

Resident Evil Village è il gioco della saga col più alto picco di giocatori su Steam

mass effect, mass effect: legendary edition, Mass effect Mako, Mass effect: legendary edition Mako nuovi controlli

Mass Effect Legendary Edition: tranquilli, il Mako non vi farà maledire il gioco