Il sequel di Judgement sta per svelarsi al mondo

judgement, judgement sequel, judgement yakuza sequel, lost judgement yakuza, lost judgement sequel judgement

A metà aprile avevamo dato notizia dell’arrivo sul web di un misterioso countdown per l’annuncio di un possibile sequel di Judgment, spinoff della popolare serie Yakuza, e oggi, termine del conto alla rovescia, sono trapelate alcune notizie interessanti in merito al possibile annuncio.

judgement, judgement sequel, judgement yakuza sequel, lost judgement yakuza, lost judgement sequel judgement

Come segnalato da Wario64 su Twitter, il titolo, la copertina e altri dettagli chiave del sequel di Judgment sono apparsi brevemente sul PlayStation Network giapponese (prima di essere probabilmente rimossi). Il sequel sembra essere intitolato Lost Judgment, e la cover art presenta un primo piano del protagonista Takayuki Yagami che sbircia attraverso una porta aperta.

Secondo il leak, un’edizione standard e una deluxe digitale di Lost Judgment saranno lanciate in Early Access sia su PS4 che su PS5 il 21 settembre.

Va tenuto presente che questa è solo la presunta data di uscita per il Giappone, e per una release occidentale potrebbe volerci un po’ di più.

Quanti di voi hanno provato Judgement? Cosa pensate dell’idea di un sequel?

Ti è piaciuto l'articolo o hai perplessità?
Entra nel nostro gruppo Facebook o sul gruppo Telegram!
FONTE GamesRadar

Articolo a cura di Fabio Antinucci

30 anni (anagraficamente, in realtà molti di più) ha alle spalle esperienze come copywriter, redattore multimediale e critico cinematografico, letterario e fumettistico, laureato con una tesi triennale su Il Cavaliere Oscuro di Christopher Nolan e una magistrale su From Hell di Alan Moore.
Appassionato di letteratura horror e fantastica, divoratore di film di genere di pessima lega (ma ha nel cuore pezzi da novanta come Kubrick, Mann e Kurosawa), passa le sue giornate fra romanzi di Stephen King, graphic novel d’autore e fascicoletti di Batman.
Scrive (male) da una vita, e ha pubblicato un romanzo breve (Cacciatori di morte) e due librigame (quelli della saga di Child Wood).
Crede che il gioco sia una forma di creazione e libertà, capace di farti staccare la spina e al contempo di far riflettere, ragionare, commuoverti e socializzare. Per questo gioca di ruolo da dieci anni (in particolare a Sine Requie, D&D, Vampiri la Masquerade e Brass Age) per questo adora perdersi di fronte alla sua Play.
È innamorato del videogioco grazie a Hideo Kojima e al primo Metal Gear Solid, al quale ha giurato amore eterno, ma col tempo ha imparato ad amare gli open-world, gli action-adventure, gli rpg all’occidentale, i punta e clicca, a una condizione: che raccontino una bella storia.

returnal recensione playstation 5

Returnal | Recensione (PS5)

Resident Evil Village è il gioco della saga col più alto picco di giocatori su Steam