Dopo Crash Bandicoot finalmente sta per tornare anche il draghetto viola Spyro nel nuovo remake (e non remastered) Spyro Reignited Trilogy. Così come per Crash anche Spyro è stato “restaurato” con una veste grafica completamente rinnovata: portata dalla manciata di poligoni dell’era PS1 ad una grafica ultradettagliata, anche se cartoonesca.

Un remake diverso da Crash

Gli sviluppatori di Toys For Bob hanno dovuto però compiere un lavoro più complesso rispetto ai colleghi di Vicarious Visions. Spyro, a differenza di Crash, è un platform con mondi più estesi e dove la telecamera può essere girata a piacimento.  I nemici compiono dei pattern più elaborati e reagiscono ai movimenti del draghetto. C’è la sensazione di un mondo più vivo, con dei personaggi meglio caratterizzati.  Oltre al lavoro in più per riproporre tutte queste meccaniche, il team ha scelto di rendere più credibile il mondo di Spyro, quindi si è preso alcune libertà sul design dei personaggi, cercando di rimanere fedeli al concept dei personaggi PS1. Ma del design parleremo meglio dopo.

Mescolare il vecchio e il nuovo

Mescolare il vecchio e il nuovo è un tema comune in tutti gli aspetti dello sviluppo della trilogia. In particolare nel reinventare le colonne sonore alla base dei primi tre capitoli di Spyro. Originariamente composta da Stewart Copeland dei The Police, la musica tanto apprezzata e amata è stata ricreata, sopratutto grazie al Music Remixer Stephan Vankov.

È stato molto importante averlo con noi (Copeland) all’inizio del processo perché  stiamo ricreando la sua musica. La sua musica è stata sorprendente nell’originale. È molto amata, ma è la sua musica. La mia previsione era che avremmo davvero dovuto produrre questa colonna sonora e poi spiegargli tutto … E lui mi dice “Fammi solo ascoltare la musica”.

Ha raccontato Vankov in un intervista con IGN al Comic-Con di San Diego.

spyro reignited trilogy

Musica Maestro

Copeland ha approvato il lavoro svolto, sia per Vankov che per il resto della team. Non solo ha dato la sua benedizione, ma ha anche sminuito il suo “Spyro concerto” originale. Inoltre la melodia principale delle colonne sonore originali era rimasta impressa nella sua testa, e Copeland stava lavorando a un pezzo che mescolava tutto il suo lavoro su Spyro ancor prima che Activison lo chiamasse. Ciò ha portato alla creazione di “Tiger Train”, il tema musicale di apertura della trilogia di Spyro Reignited.

Contattarli è stato un po’ imbarazzante all’inizio. Hanno chiamato e hanno detto: “Abbiamo ricreato la musica!”. Rispondo “Che cosa intendi con ‘ricreato’?”

Racconta Copeland sull’approccio iniziale tra lui e Activision.

Stavo diventando sempre più sospettoso … quindi sono andato lì e sono semplicemente rimasto a bocca aperta. Hanno fatto un ottimo lavoro, hanno ricreato fedelmente tutte le linee di basso, la sensazione e l’effettivo susseguirsi delle note. La dimostrazione che è stato svolto un buon lavoro.

Ha commentato il suo lavoro su “Tiger Train”:

Costruire un pezzo orchestrale. La parte più difficile è stata non usare tutti i 140 temi musicali.

Spiega Copeland.

È solo una corsa sfrenata attraverso la storia del franchise.

Ha detto Vankov riguardo al pezzo completo. Ad ogni modo, eccovi un piccolo assaggio di “Tiger Train”.

I nostalgici non si disperino

Ad ogni modo, i nostalgici non si disperino. Se proprio non potete fare a meno della colonna sonora degli Spyro originali abbiamo una buona notizia per voi: è possibile switchare dalla nuova alla vecchia OST. In questo modo il team renderà felici tutti.

spyro reignited trilogy

In onore della trilogia originale

È chiaro dal lavoro di Toys for Bob non solo con Copeland, ma anche con Insomniac che la Trilogia Reignited è chiaramente realizzata in onore di ciò che il team originale ha creato. Intrisa anche della passione e la creatività dei Toys for Bob al fine di creare una trilogia “ringiovanita”.

L’unica direttiva: Creare il giusto Spyro

Il team Toys for Bob ha incontrato quello di Insomniac, non coinvolto direttamente nello sviluppo, per assicurarsi di aver conseguito l’unica direttiva dei creatori originali: “Creare il giusto Spyro”. (Noi avremmo usato come slogan “Avere lo Spyrito giusto”. Beh che dire…)

Sono stati semplicemente di supporto in modo eccellente. [Il produttore di Universal Interactive Michael John] è venuto in studio un paio di volte per provare il gioco e dare un feedback sul design ai designer, dare la sua opinione su dove sono le cose. Ci sono state un paio di cose in cui ha dovuto sedersi e dire “… questo è diverso”. Ma quasi sempre aggiungeva: “È diverso, ma penso che sia grandioso”

Spiega il l’art director di Toys for Bob Art Josh Nadelberg. Che riguardo al design di Spyro e dei personaggi afferma:

Mentre stavamo progettando i personaggi, una volta realizzato quello di Spyro, abbiamo letteralmente progettato ogni personaggio e la loro concept art affiancandola al nuovo Spyro per assicurarci che si adattassero a un mondo con questo nuovo design di Spyro.

Lo “Spyro Scope”

Per “Creare il giusto Spyro”, Toys for Bob non aveva alcun codice sorgente originale su cui lavorare. A questo punto gli sviluppatori hanno adottato un approccio unico per ricostruire i vecchi giochi con uno strumento che hanno soprannominato “Spyro Scope”.

Fondamentalmente abbiamo fatto girare l’intera trilogia originale in contemporanea con questo strumento che ha calcolato numeri e dati su tutto: coordinate per la mesh di livello, i posizionamenti per ogni singolo personaggio, per ogni singola gemma e il valore di queste gemme.

Ha spiegato Paul Yan. co-direttore di Toys for Bob.

Spyro Scope ha permesso a Toys for Bob di tracciare innumerevoli piccole variabili sui mondi di Spyro, rielaborandoli insieme con questo strumento come base su cui costruire la Trilogia Reigned. E nella ricostruzione di questi livelli, Toys for Bob ha dato il proprio “tocco creativo” ai mondi, espandendo lo storytelling dei giochi originali con dettagli estetici che solamente le console moderne possono reggere.

Le persone stanno guardando il trailer di Colossus di recente e stanno commentando “Oh, questi sono monaci e c’è una pista di hockey fuori dal loro tempio”. Abbiamo messo le mazze da hockey in giro. Abbiamo trasformato l’intera arena nella parte posteriore in un posto dove le persone sono venute a vedere la partita di hockey dai loro dirigibili legati al terreno. Ci siamo solo divertiti con la storia che stavano suggerendo, o che si presume stessero costruendo, portandola in vita.

Ha detto Nadelberg riguardo al loro obbiettivo sull’espandere la lore originale di Insomniac.

Spyro Reignited Trilogy

L’uscita è vicina

Fino ad ora Toys for Bob ha mostrato gameplay da Spyro the Dragon e Spyro 2: Ripto’s Rage. Ci aspettiamo un gameplay di Spyro 3 a questo punto. La Spyro Reignited Trilogy uscirà il prossimo 21 Settembre per PlayStation 4 e Xbox One. Inizialmente si parlava anche di versione PC e Switch, poi la notizia è stata smentita. Probabilmente queste due versioni arriveranno più in là. Intanto noi di Player.it vi aggiorneremo se ci saranno delle novità riguardo alla trilogia del draghetto viola.

Quanto lo hai trovato utile/interessante? Faccelo sapere con un voto!