Genshin Impact | Trovare i 65 Anemoculus

Genshin Impact: dove trovare i 65 Anemoculus

La guida completa ai 65 Anemoculus nascosti in Genshin Impact. Durante il vostro viaggio a Teyvat, nell’area di Mondstadt, vi sarete sicuramente imbattuti in delle piccole fiammelle blu che possono essere raccolte e collezionate. Queste non sono altro che Anemoculus, un collezionabile che può essere usato come risorsa per far salire di livello la statua dei sette.

Mappa dei 65 Anemoculus

Se la mappa non dovesse bastare eccovi anche un video che mostra esattamente dove raccoglierli tutti.

ATTENZIONE: C’è un Anemoculus extra nel gioco che porta il loro numero a 66. Per potenziare al massimo le statue dei sette però ve ne basteranno 65.

Suggerimenti per raccogliere gli Anemoculus

Avere la posizione non vi garantisce di poter trovare facilmente un Anemoculus. Spesso infatti dovrete eseguire una serie di azioni per raggiungerli o farli comparire. Di seguito una breve lista di quelle che dovrete affrontare così da non trovarvi mai impreparati.

  • Rompete le rocce;
  • Superate le missioni (come quella nel cimitero delle spade);
  • Se siete vicino ad un albero guardate sopra o dentro di esso, alcuni Anemoculus di trovano infatti nei tronchi;
  • Usate il vento;
  • Sbloccate l’accesso a tutte le mappe;
  • Sbloccate l’abilità per planare.

Tutte le guide di Genshin Impact

genshin impact codice

Non è finita qui!

Scopri altre guide, soluzioni, walkthrough o trucchi per completare il gioco al 100%!

Hai suggerimenti o domande?
Segnalacelo nel nostro gruppo Facebook o sul gruppo Telegram!

Articolo a cura di Simone Alvaro "Guybrush89" Segatori

Ritrovato in tenera età su una spiaggia pixelata le sue prime parole sono state "Voglio fare il pirata!"

In mancanza di un vero galeone è partito all'arrembaggio del mare della rete depredando le conoscenze di ogni isola su cui è approdato: Ha scritto per Games, VGN, Adventure's Planet, Badgames, FlopTV, Cinefilia Ritrovata, Ridble e creato qualche video per la ciurma di Game Series Network.

Nel mentre la taglia sulla sua testa è aumentata e dopo che l'Università di Viterbo lo ha ritenuto un pericoloso "Capitano della Comunicazione", l'Alma Mater Studiorum di Bologna lo ha classificato come "Minaccia Pirata esperta di Cinema, Televisione e Produzione Multimediale".

Per circa un anno è quindi rimasto nascosto nella Cineteca di Bologna, gestendo dall'ombra l'Archivio Videoludico e organizzando anche un ritrovo piratesco conosciuto come Svilupparty.

Dopo qualche tempo passato in mare tra cinema, fumetti, serie tv, libri, aspirapolvere e videogiochi, senza mai una vera casa, mette l'ancora alla fonda nella baia videoludica di Player.it, dove passa le giornate in compagnia di scimmie, balene e altri animali. Va spesso ad ubriacarsi nella taverna di Tom's Hardware, inoltre va all'arrembaggio di libri e fumetti su Frasix, di gadget e serie TV su Nospoiler e Cinematographe e svolge ricerche su antichi manufatti per conto di Ivipro.

Il richiamo dell'oceano però lo trascina continuamente tra le onde e anche se non sa dove lo porterà il vento quello che conta davvero è il viaggio.

Copertina per recensione Star Wars: Squadrons

Star Wars: Squadrons (PS4) – Una recensione canonica

Genshin Impact: dove trovare i 130 Geoculus

Genshin Impact | Trovare i 130 Geoculus