10 giochi da brivido per un Halloween indimenticabile

halloween 10 giochi

Mancano poche ore al 31 Ottobre e alla festa più famosa e spaventosa al mondo: Halloween. La sera dell’ultimo giorno del mese non sarà come tutte le altre, ma vedrà l’avvicendarsi di tutta una serie di eventi e di iniziative, tutte accomunate da un solo elemento: la paura. Feste in costume, maratone di film horror, ma anche il semplice andare in giro a domandare l’oramai celebre “dolcetto o scherzetto”. Se deciderete di passare il vostro Halloween in compagnia dei vostri amici e dei videogame, avete cliccato l’articolo giusto. Siete alla ricerca di giochi capaci di regalarvi qualche sano brivido di paura nella notte più oscura dell’anno, abbiamo qualche titolo per voi. Anzi, ne abbiamo ben dieci. Dieci videogiochi capaci di inquietarvi e di farvi saltare dalla sedia.

10 giochi da brivido per un Halloween indimenticabile

Alien: Isolation

halloween videogiochi
Uno Xenomorfo per amico.

È vero che nello spazio nessuno potrà sentirvi urlare, ma tra le mura di casa vostra è tutto un altro discorso. Apriamo questo nostro speciale dedicato ad Halloween con uno dei giochi che maggiormente ha affascinato e spaventato i fan dello xenomorfo più famoso al mondo… e no, non stiamo parlando di E.T.! Il giocatore vestirà i panni di Amanda Ripley, figlia di Ellen che, alla disperata ricerca della madre, approda sulla base spaziale Sevastopol, presso cui è conservata la scatola nera della Nostromo. Una volta approdata, si accorgerà che gli occupanti della base sono stati quasi del tutto sterminati da una non meglio specificata creatura, che, ovviamente, si rivelerà essere la minaccia aliena che noi tutti conosciamo.

Sarete soli in una base spaziale quasi del tutto al buio, e anche il più piccolo dei passi dovrà essere mosso con estrema cautela. Nonostante lo xenomorfo non sia l’unica minaccia, è di sicuro la più pericolosa.

Sconsigliato ai deboli di cuore.

The Evil Within 2

the evil within halloween
Vi abbiamo mai parlato della definizione di “incubo”?

L’incubo partorito dalla mente geniale e contorta di Shinji Mikami è tornato ad infestare le nostre console. Ambientato subito dopo le vicende narrate nel primo capitolo della serie, torniamo ad impersonare il detective Sebastian Castellanos. Questa volta, il nostro eroe dovrà lanciarsi in un’impresa da lui stesso ritenuta impossibile: mettersi alla ricerca di sua figlia, ritenuta morta fino a quel momento. Va da sé che non sarà per niente facile, soprattutto perché i nemici in cui ci imbatteremo saranno spaventosi e per niente arrendevoli.

Così come avvenuto per il primo episodio, The Evil Within 2 non è solo spaventoso, ma anche e soprattutto inquietante. Il giocatore dovrà vedersela con creature e ambientazioni da incubo, che hanno ben poco di reale e di razionale. Proprio per questa ragione, non si potrebbe desiderare di meglio per un Halloween all’insegna della paura.

Eternal Darkness: Sanity’s Requiem

eternal darkness halloween
Un gioco a metà tra Poe e Lovecraft.

È vero che siamo nel 2017, e che il concetto stesso di horror si è evoluto, ma signori miei, i classici non si battono mai. Rispondete ad una semplice domanda: può mai esserci un Halloween migliore di uno passato in compagnia di H. P. Lovecraft ed Edgar Allan Poe? Ovviamente no. Chiunque ami la narrativa di queste due leggende non potrà non innamorarsi di Eternal Darkness. Uscito per Nintendo Gamecube nel 2002, il gioco narrerà le vicende di Alexandra Roivas, una giovane ragazza che avrà l’ingrato e difficile compito di indagare sul brutale omicidio di suo nonno. Nella vecchia magione di famiglia, troverà un passaggio segreto che la condurrà ad una stanza, in cui è conservato uno strano tomo che sembra essere rilegato in pelle umana. Il volume si intitola Il Libro delle Tenebre.

Da quel momento, la nostra protagonista si ritroverà a vivere le vicende di diversi personaggi del passato, tutti collegati ad entità chiamate Antichi ed a misteriosi rituali occulti. Se non ne avete mai sentito parlare prima, farete bene a procurarvi un Gamecube il prima possibile: Halloween è alle porte.

Resident Evil 7

resident evil halloween
We are a happy family!

Fiumi di parole sono stati spesi per tessere le lodi di quest’ultimo Resident Evil. Ritorno alle origini, il survival horror che torna in auge, le fasi action che vengono utilizzate con criterio, Resident Evil 7 è questo è molto altro ancora. E se, da una parte, abbiamo dovuto dire addio a quella piccola perla di Silent Hills, dall’altra la sua eredità è chiaramente percepibile in quello che è il suo diretto concorrente. Dimenticate le vagonate di zombie ed i personaggi armati fino ai denti di Resident Evil 6. In questo settimo capitolo sarete un semplice reporter capitati nel luogo più sbagliato e pericoloso che ci sia: la casa della famiglia Baker. Nel cercare di farvi largo tra gli orrori di questa malefica magione, dovrete affrontare tutta una serie di minacce, che vi porteranno sempre più giù nel peggiore degli incubi.

Ancora una volta, non saranno solo i jumpscare a farla da padrone, ma anche un sano senso di inquietudine, che vi accompagnerà fino all’uscita da casa Baker. Chi avrà la pazienza di attendere un po’ di tempo, potrà mettere le mani anche sulla Gold Edition del gioco, completa di tutti i DLC finora usciti. E cosa volete di più dalla vita?

Outlast

outlast halloween
Chi ha detto che i manicomi sono luoghi noiosi?

Il gioco targato Red Barrels è stato il fenomeno mediatico del 2013, diventando in breve tempo il survival horror più giocato del momento. Il giocatore vestirà i panni di Miles Upshur, un reporter che si ritroverà, ancora una volta, ad indagare su un caso su cui avrebbe fatto meglio a soprassedere. Il nostro giornalista avrebbe dovuto redigere un servizio sul manicomio di Mount Massive, su cui circolano strane voci. Una volta arrivato sul posto, il nostro sventurato eroe si renderà conto che le dicerie che circolavano sulla struttura in questione non erano solo fondate, ma rappresentavano una situazione fin troppo rosea.

Scaraventato nel ventre dell’ospedale psichiatrico da creature che ben poco hanno di umano, il nostro Miles dovrà non solo cercare di completare il suo lavoro, ma dovrà anche trovare una via di fuga, tentando, tra le varie cose, di portare a casa la pelle. Se passare una notte insieme a mostri e malati di mente non vi spaventa troppo, seguite il nostro consiglio: Outlast è il gioco che fa al caso vostro.

Amnesia: The Dark Descent

amnesia halloween
Un altro horror in salsa lovecraftiana.

Il nome Frictional Games è da sempre sinonimo di garanzia, soprattutto nel genere horror. Penumbra, SOMA e soprattutto la serie di Amnesia, hanno reso famoso lo sviluppatore di Helsingborg in tutto il mondo. Un giovane che si ritrova all’interno di un enorme castello senza alcun ricordo, un’inquietante presenza che gli da la caccia, pagine di un diario da ritrovare per ricostruire una storia a metà strada tra la realtà ed il soprannaturale; Amnesia è questo e tanto altro. Anche qui troviamo chiare influenza lovecraftiane, che renderanno la nostra avventura ancora più inquietante. Se siete membri del Playstation Plus, avrete già ricevuto il gioco nei titoli di questo mese. Non potreste avere miglior occasione della notte di Halloween per provarlo.

Until Dawn

until dawn halloween
Quando una meritata vacanza si trasforma in un incubo.

Cambiamo completamente il setting delle nostre avventure ad alto tasso di adrenalina. Con Until Dawn ci spostiamo nel campo degli horror a tinte più “teen”. Un gruppo di amici di vecchia data, un tranquillo chalet di montagna, tanta neve e tanto silenzio. Cosa potrebbe mai andare storto? Ebbene, sembra proprio che la vacanza di questo gruppo di teenager prenderà una piega piuttosto inattesa, e che le nevi di Blackwood Pines si tingeranno di rosso. Il titolo targato Supermassive Games rappresenta una delle esclusive Playstation 4 più valide sul mercato. Sarà possibile vivere l’avventura di gioco attraverso i punti di vista di tutti i suoi protagonisti, con delle meccaniche in pieno stile Heavy Rain che, in base alle scelte fatte, genererà un’evoluzione diversa della trama. Va da sé che la storia avrà vari finali, tutti basati sulle decisioni che prenderemo.

Partiamo da un’importante premessa: il gioco è pieno zeppo di jumpscare. Se vi ritenete dei veri temerari, potrete giocare ad Until Dawn sfruttando il Playstation VR, per un Halloween indimenticabile.

Dead Space

dead space halloween
Si ritorna nello spazio!

Torniamo nello spazio, ancora una volta in compagnia di alieni che non hanno di certo un aspetto amichevole. Se la chiusura di Visceral Games ha causato un tuffo al cuore in tutti i giocatori che hanno apprezzato i lavori di questo incredibile studio di sviluppo, gran parte del merito ce l’ha questa bellissima saga. Con Alien: Isolation avevamo a che fare con un solo (e pericolosissimo) xenomorfo, in Dead Space ne troveremo a bizzeffe, tutti di diverse forme e dimensioni, ma tutti ugualmente letali. Se i successivi capitoli del franchise, a partire da Dead Space 2, hanno preso una piega più action, quasi da shooter in terza persona, il primo Dead Space può essere considerato senza errori un survival horror in piena regola.

Tonnellate di alieni da smembrare in un ambienti scuri e quasi claustrofobici, con elementi splatter che farebbero la felicità di qualsiasi amante dell’horror. Provate ad immaginare un Alba dei Morti Viventi con i Necromorfi al posto degli zombie ed otterrete Dead Space. D’altra parte, nessuno ha mai detto che i mostri di Halloween non possano venire dallo spazio.

Left 4 Dead 2

l4d2 halloween
Tanti zombie, tantissimi zombie!

Sentivate la mancanza dei morti viventi? Bene, eccovi un gioco in cui ne avrete in quantità industriali. Left 4 Dead 2 rappresenta uno dei tanti capolavori targati Valve prima che si imbarcasse nella “missione Steam“. La trama è delle più semplici: un’epidemia trasforma tutti gli uomini in zombie, e un gruppo di quattro sopravvissuti dovrà farsi strada verso la salvezza. Durante il loro cammino, i nostri eroi dovranno farsi largo tra vere e proprie orde di zombie, utilizzando le armi più improbabili per portare a casa la pelle. Questo secondo episodio è riuscito a migliorare tutte le poche pecche del suo predecessore, introducendo un arco narrativo, nuovi infetti e nuove armi.

Così come accaduto con Team Fortress, Left 4 Dead 2 da il meglio di sé nel multiplayer. Basta farsi un giro su Steam per rendersi conto di come, anche a distanza di quasi otto anni dalla sua uscita, L4D2 sia ancora capace di coinvolgere una foltissima community di giocatori.

Silent Hill 2

silent hill halloween
Dulcis in fundo.

Chiudiamo questo nostro speciale di Halloween con un classico intramontabile. Se, dopo la cancellazione di Silent Hills, non è dato sapere quali siano i programmi di Konami per la saga survival horror più bella di sempre, non possiamo che consigliarvi l’episodio meglio realizzato della serie. Nonostante il primo Silent Hill abbia avuto un’importanza capitale per definire i contorni della città spettrale e misteriosa in cui dovremo muoverci, è con Silent Hill 2 che tocchiamo i picchi più alti del franchise. Ritroveremo tutti gli orrori a sfondo psicologico che hanno accompagnato l’avventura di Harry Mason, ma la nostra esperienza di gioco sarà arricchita dall’introduzione di tematiche più adulte e di una migliore caratterizzazione dei personaggi secondari.

Ancora una volta, dovremo tuffarci a capofitto in un cammino che ci condurrà nei traumi, nei disagi e nelle paure più recondite dei suoi personaggi. Silent Hill 2 ha il merito di aver portato la formula vincente del suo predecessore ad un nuovo livello, toccando delle vette che i successivi episodi riusciranno solo a sfiorare.

Dedicato ai palati più fini e ai sommelier dell’horror.

Ti è piaciuto l'articolo o hai perplessità?
Entra nel nostro gruppo Facebook o sul gruppo Telegram!

Articolo a cura di Claudio Albero

Nasce a Torre del Greco, una piccola metropoli alle falde del Vesuvio, nei favolosi anni ’80, che già però non avevano più niente di favoloso. Provano ad educarlo con Beatles e musica classica sin dalla più tenera età, ma lui, di tutta risposta, si appassiona all’ heavy metal ed ai videogame , spendendo un piccolo patrimonio in sala giochi, quando queste due parole erano ancora slegate dalle slot machine.

Dopo aver mosso i primi passi su Sega Master System II con Alex Kidd, il Super Mario con le orecchie a sventola, si innamora dei platform, degli action/adventure e degli RPG, con particolare attenzione alla saga di Final Fantasy.

Inguaribile sognatore con le radici saldamente ancorate nel passato, scopre la sua passione per la scrittura quasi per caso, in uno dei tanti pomeriggi passati tra i corridoi della Facoltà di Giurisprudenza di Napoli, dove si laureerà giusto qualche anno dopo, con una tesi in Diritto d’Autore basata sull’opera multimediale.

Dopo aver scritto di attualità e musica su Lacooltura.it , Road TV Italia e Federico TV , approda sui lidi di Player.it , in cui comincia sin da subito ad apprendere e fare domande, guadagnandosi rapidamente il titolo di “ redattore rompiscatole del mese ”. Nonostante sia legatissimo alla grande famiglia di Player, non sono rare alcune sue incursioni su portali come Gameplay Café e Spazio Rock .

Musica, videogame, concerti, boardgame, modellismo, fumetti, cinema e serie tv: tanti hobby diversi tra loro, ma collegati da un fil rouge che li unisce tutti: il divertimento . È proprio questo che cerca in un videogame, è proprio questo sentimento che muove le sue dita, ed è sempre il divertimento la sensazione che cerca di infondere nei suoi articoli.

Al di fuori del mondo del gaming, indossa giacca e cravatta per mimetizzarsi nel mondo degli avvocati, esercitando la professione forense, con lo scopo di conoscere a fondo le “ regole del gioco ”, nonché di minacciare di far causa a chiunque al minimo pretesto.

gamestop powerpass

Gamestop introduce il PowerPass sui giochi usati

MXGP3 – The Official Motocross Videogame: data d’uscita su Switch