Cyberpunk 2077: in UK servono il drink di Johnny Silverhand

Cyberpunk 2077 fa continuamente parlare di sé per via dei suoi contenuti incredibili e visionari, oltre che per il suo lancio claudicante. In ogni caso, il gioco ha talmente affascinato un bar del Regno Unito che ha proposto tra i suoi cocktail il drink di Johnny Silverhand, una bevanda che è possibile ordinare davvero in gioco.

Mentre aspettiamo notizie sulla prossima patch di Cyberpunk 2077 (qui l’ultima uscita), perché non berci un Johnny Silverhand in compagnia? Avrà pensato questo il bartender di un locale nel Regno Unito, ora che la nazione è covid free grazie alla rapida campagna vaccinale.

Johnny Silverhand è un personaggio famoso dell’universo di Cyberpunk, un rocker iconico che già nel gioco di ruolo cartaceo era protagonista di numerose avventure e leggende. In Cyberpunk 2077, il musicista ribelle interpretato dall’attore Keanu Reeves irrompe improvvisamente nella vita del giocatore, diventando a tutti gli effetti il co-protagonista dell’intera avventura. In ogni caso, la stessa Night City e i suoi abitanti ricordano continuamente Johnny Silverhand con murales, canzoni e altre attività. Tra queste, il bar Afterlife, il miglior locale per fixer e persone che cercano un lavoretto, propone nel suo menu di cocktail i drink appartenenti ai personaggi più famosi della città, tra cui il Johnny Silverhand.

A scoprire il cocktail in un bar del Regno Unito è stato l’utente di Reddit Harry_Tripper, il quale ha allegato una foto in alto del menu scritto sulla lavagna all’esterno del locale. Tequila, Bitter, birra messicana Pacifico, spruzzata di peperoncino sul bordo del bicchiere, il tutto rigorosamente versato su ghiaccio. Proprio come spiegato in gioco! Se siete curiosi di provare il cocktail potete sempre farlo in casa, ci sono molti video in giro per internet che mostrano come bersi il proprio Johnny Silverhand, proprio come quello linkato a inizio articolo.

Ti è piaciuto l'articolo o hai perplessità?
Entra nel nostro gruppo Facebook o sul gruppo Telegram!
FONTE Dissapore

Articolo a cura di Alessandro Colantonio

Game designer in erba e chitarrista a tempo perso. Nasce all'ombra del Vesuvio nel 1991, muove i suoi primi passi nel mondo dei videogiochi su un Windows 95 all'età di 5 anni, e diventa presto un Allenatore di Pokémon.

Bazzica tra radio web e band durante i suoi studi universitari tra Napoli, Roma e Milano, per diventare un mittente di mail professionista per annunci di lavoro che non avranno mai risposta.

Prima di approdare a Player.it si è distinto nella fan-community di Pokémon Millennium diventandone rapidamente editorial supervisor e simultaneamente PR, garantendo alla redazione del portale un flusso costante di videogiochi per Nintendo Switch da recensire.

I suoi generi preferiti sono i gestionali, gli strategici, i tattici e i GDR. Tuttavia, essendo un accumulatore seriale di videogiochi, cerca sempre di giocare ogni titolo che gli capita sotto mano.

Ha una perversione per le pratiche fandom, i cani e la birra artigianale. Adora D&D, va in ira e carica.

Konami cambia nome a PES (di nuovo)

Da luglio potrete assaggiare Lady Dimitrescu di Resident Evil Village