Red Dead Redemption 2: NPC intelligenti e mille modi per fare soldi

red dead redemption 2
Red Dead Redemption 2 dettagli e nuove informazioni


Come di consueto, quando viene mostrato qualcosa in più di un videogioco molto atteso, non passa molto tempo prima che arrivino tante nuove informazioni aggiuntive. Rockstar Games ha rilasciato pochi giorni fa il nuovo trailer di Red Dead Redemption 2 e ora i giocatori vogliono saperne di più. Saranno accontentati, visto che lo sviluppatore ha rilasciato una serie di interviste in cui fornisce un po’ di dettagli sul mondo di gioco.


Il sito francese JeuxActu è riuscito a incontrare Rob Nelson di Rockstar (Co-Studio Head e Art Director) e a farsi rilasciare un’intervista incredibilmente approfondita. Di seguito potete leggere la traduzione di ciò che Nelson ha detto sul sistema degli NPC, sul modo in cui le interazioni del giocatore possono risultare importanti nella scoperta di determinate attività e sulla maggior accuratezza degli spazi interni.

Red Dead Redemption 2: sistema di NPC evoluto

Il sistema che permetterà ad Arthur di interagire con gli altri personaggi e con il mondo di gioco sarà molto evoluto e renderà il contesto naturale e coerente con i tempi rappresentati:

Essere immersi in un mondo credibile con una storia accattivante, in grado di coinvolgere il giocatore, dandogli la libertà di perdersi, quindi tornare alla ricerca principale in modo naturale, è qualcosa di importante per noi. E questo era il nostro obiettivo principale per Red Dead Redemption 2: cancellare i confini tra tutti questi aspetti per renderlo coerente e organico. Tutto deve apparire naturale, senza alcuna transizione o ritardo, per rafforzare il senso di immersione e connessione tra ogni missione. Per esempio, nel campo, una semplice conversazione con un NPC può portare a una rapina in banca o rivelare dettagli importanti sulla storia, sul contesto, e quindi innescare una nuova missione che il giocatore potrebbe voler fare subito o dopo. Lasciare semplicemente il campo alla ricerca di rifornimenti può consentire al giocatore di scoprire altre attività interessanti o altri obiettivi. Tutto è fatto per rafforzare la sensazione di incarnare il personaggio Arthur, un fuorilegge che fa parte di una banda famosa, senza contare che tutto deve rimanere il più divertente possibile.

Non si vive di solo scotch

Non dovrete preoccuparvi se nelle vostre tasche troverete solo polvere. Rockstar ha fatto in modo che i giocatori possano guadagnare in mille modi diversi. Non sappiamo se saranno davvero mille, ma sicuramente saranno tanti:

La banda ha bisogno di denaro per farlo, dovrai svolgere missioni tanto diverse quanto varie per derubare banche, intercettare treni, rapire persone, cacciare, ma anche rivendere. Ci sono 1001 modi per fare soldi, anche al di fuori delle missioni, in modo onorevole, e anche meno rispettabili, per permettere al giocatore di fare ciò che vuole. Puoi uccidere le persone per rubare i loro soldi, ma puoi anche minacciarli e prendere i loro soldi meno violentemente. Lasciare la scelta al giocatore è molto importante per noi. Non è un sistema manicheo, non è buono contro il male, tutto è sfumato. Certo, interpretiamo Arthur e lui ha il suo personaggio, ma ti viene data l’opportunità di dare forma al suo modo di comportarsi.

Grande attenzione è stata ricolta, inoltre, alle animazioni degli animali:

L’idea della banda, l’interazione tra i personaggi, quelli con i quali ci saranno dei filmati, il modo in cui il cavallo si comporta, che deve essere in osmosi con l’atteggiamento di Arthur. L’animale ha un alto livello di interazione con il personaggio, a seconda delle tue reazioni. Questo è valido anche con altri animali. Nella demo, è possibile vedere un cervo al pascolo, alzare la testa mentre Arthur si avvicina a lui. Se non sei mai una minaccia per lui, continuerà a mangiare tranquillamente. D’altra parte, se gli spari, ci saranno diverse animazioni.

Spazi interni dettagliati e saccheggiabili

Nelson ha anche rivelato qualcosa che dovrebbe rendere i fan di Rockstar molto felici. Mentre i loro giochi open world sono stati sempre incredibilmente dettagliati, gli interni non hanno mai potuto vantare la stessa cura. Con Red Dead Redemption 2 sarà diverso.

Per Red Dead Redemption 2, abbiamo cercato di superarci con gli interni. Puoi entrare in una casa, aprire i cassetti, prendere i gioielli nei cassetti. Tante piccole cose, in modo che il mondo sia il più profondo e il più credibile possibile. Dalle grandi casse alle piccole tasche nelle giacche da uomo, puoi rubare tutto, senza mai sapere cosa avrai tra le mani e cosa accadrà dopo un comportamento del genere. Abbiamo cercato di creare un mondo coerente in cui sia possibile saltare e prendere possesso di un treno che corre a tutta velocità, trovare una borsa, aprirla e prendere ciò che è dentro, uscire dal treno senza essere scoperto, tutto questo può essere possibile.

Rockstar non è famosa per essere una software house che parla a vanvera, quindi, ci aspettiamo davvero grandi cose dal loro prossimo gioco. Ricordiamo che Red Dead Redemption 2 sarà disponibile dal 26 ottobre su Playstation 4 e Xbox One.

Ti è piaciuto l'articolo o hai perplessità?
Entra nel nostro gruppo Facebook o sul gruppo Telegram!

Articolo a cura di Michele Longobardi

Laureato in Lettere moderne, scopro la passione per il giornalismo quasi per caso. I videogiochi sono il mio più grande amore e così decido di coniugare le due cose. Il giornalismo videoludico diventa la mia forma finale.

Per me i videogiochi sono una forma d'arte e guai a dirmi il contrario.

Appassionato di tutto ciò da cui sgorga sangue: cinema horror (registi preferiti Argento e Romero), letteratura gialla e dell'orrore (autori preferiti Christie, Poe e Lovecraft) e ovviamente i videogiochi del genere (Silent Hill e Resident Evil sopra ogni cosa).

Il mio videogioco preferito di sempre è Fahrenheit che ho finito un numero non precisato di volte, da lì scaturisce la mia ammirazione per tutti i lavori di David Cage.

La mia "carriera" videoludica è segnata da un marchio da cui non sono mai riuscito a staccarmi: PlayStation! In circa 20 anni di gaming, ho completato più di 600 titoli.

donkey kong country tropical freeze guida collezionabili

Donkey Kong Country: Tropical Freeze – guida ai collezionabili

deus ex

Eidos Montreal tranquillizza i fan: “Deus Ex non è morto”