Cyberpunk 2077: patch 1.03 e 1.04 risolvono alcuni problemi su console e PC

Il lancio di Cyberpunk 2077 ha mostrato una sua doppia faccia: da un lato i giocatori su PC stanno godendo dei contenuti di gioco tanto attesi senza particolari problemi – a patto di possedere una macchina prestante – dall’altro lato invece le versioni per console, e in particolare quelle più vecchie, stanno avendo parecchi problemi di giocabilità a causa di prestazioni non performanti.

CD Projekt Red in questa settimana si sta impegnando per rilasciare aggiornamenti e patch correttive, e in soli 3 giorni già ne sono uscite 4 versioni. Il giorno del lancio Cyberpunk 2077 si è aggiornato alla versione 1.02, ma le migliorie alla stabilità su console non sono state molte. Le ultime, la patch 1.03 e la patch 1.04, sembrano abbiano dato risultati più soddisfacenti anche se la strada per stabilizzare il gioco, in particolare su PS4 e Xbox One, sembra sia ancora faticosa e lunga.

Patch e miglioramenti di Cyberpunk 2077

L’aggiornamento 1.03 ha migliorato le performance su tutte le piattaforme, ottimizzando il framerate su PC, soprattutto in caso di Ray Tracing attivo, e ha risolto alcuni dei crash ricorrenti su PS4 e Xbox One. All’appello sono arrivate anche correzioni di glitch grafici delle texture e di performance dei caricamenti.

La successiva patch 1.04, pesante almeno 18 GB, ha risolto ulteriori problemi tecnici su PC, PS4 e PS5 (tramite retrocompatibilità). La maggior parte delle correzioni è stata dedicata alle missioni, alcune delle quali presentavano alcuni errori nel codice e glitch vari. Altre migliorie sono state dedicate al lato visuale, riducendo il pop-in dei veicoli o fixando alcune animazioni in cinematiche importanti. Su console è stato eliminato anche lo “smudge effect” dai modelli di gioco, migliorando in questa maniera i riflessi, e si è intervenuti anche per evitare i continui crash.

Sempre con la 1.04, è stato modificato l’effetto flash della Braindance che rischiava di causare sintomi epilettici nelle persone più vulnerabili. La modifica è avvenuta grazie anche al contributo della giornalista Liana Ruppert di Game Informer che ha sensibilizzato CD Projekt riguardo il tema ed è stata in stretto contatto con gli sviluppatori in questi giorni.

Patch per Xbox, quando arriva?

Stando a quanto dice il sito di CD Projekt, la patch 1.04 tarda ad arrivare su Xbox One, ma non sono fornite spiegazioni esaustive. Sulla console Microsoft, oltre ai necessari miglioramenti delle performance, si attende un fix dell’Achievement “The Wasteland” che si blocca inspiegabilmente al 97% nonostante vengano completati i requisiti per riscattarlo.

Immaginiamo che i tempi per il rilascio della patch su Xbox saranno molto brevi, quindi aspettatevi che gli aggiornamenti arrivino presto perché queste prime settimane dopo la pubblicazione di Cyberpunk 2077 sarà un periodo folto di hotfix che verranno rilasciati con molta frequenza, in attesa di patch più grandi che vadano a sistemare i problemi noti più in profondità.


Il gioco probabilmente aveva bisogno di ulteriori mesi di ottimizzazione sulle vecchie console, ma purtroppo non è stato così. Nel frattempo CD Projekt Red ha già recuperato tutte le spese di produzione dagli 8 milioni di pre-order secondo quanto dice il loro recente report finanziario. Se siete già nelle strade di Night City senza problemi, fate riferimento alle nostre guide di Cyberpunk 2077.

Da non perdere: The Game Awards 2020, recap di tutti gli annunci dell’evento | The Game Awards 2020 – ecco tutti i vincitori!

Ti è piaciuto l'articolo o hai perplessità?
Entra nel nostro gruppo Facebook o sul gruppo Telegram!
FONTE Cyberpunk

Articolo a cura di Alessandro Colantonio

Game designer in erba e chitarrista a tempo perso. Nasce all'ombra del Vesuvio nel 1991, muove i suoi primi passi nel mondo dei videogiochi su un Windows 95 all'età di 5 anni, e diventa presto un Allenatore di Pokémon.

Bazzica tra radio web e band durante i suoi studi universitari tra Napoli, Roma e Milano, per diventare un mittente di mail professionista per annunci di lavoro che non avranno mai risposta.

Prima di approdare a Player.it si è distinto nella fan-community di Pokémon Millennium diventandone rapidamente editorial supervisor e simultaneamente PR, garantendo alla redazione del portale un flusso costante di videogiochi per Nintendo Switch da recensire.

I suoi generi preferiti sono i gestionali, gli strategici, i tattici e i GDR. Tuttavia, essendo un accumulatore seriale di videogiochi, cerca sempre di giocare ogni titolo che gli capita sotto mano.

Ha una perversione per le pratiche fandom, i cani e la birra artigianale. Adora D&D, va in ira e carica.

Cyberpunk 2077 ha già recuperato i costi di produzione

Genshin Impact: nuovi eroi e nuova mappa di Dragonspine