HOME » news

Una remastered di Demon’s Souls? Risponde Miyazaki

Screenshot della temibile boss fight del tutorial di Demon's Souls contro la Vanguard


In una recente intervista di GameInformer al presidente di From Software, Hidetaka Miyazaki, è stato chiesto al Game Director di Dark Souls, Bloodborne e Sekiro: Shadows Die Twice cosa ne pensasse riguardo ad un’ipotetica remastered del gioco che ha gettato le basi del genere dei soulslike, ovvero Demon’s Souls.

Sempre in un’altra intervista di qualche tempo fa a 4Gamer.Net, il Director ha infatti mostrato interesse nel produrre delle remastered di alcuni dei suoi titoli, dimostrato dal rilascio della remastered di Dark Souls e la più recente versione di WOLF CAOS XD.

Oltre all’annuncio di altri due nuovi progetti ancora da rivelare, però, non si è più parlato di porting HD di altri franchise della software, come ad esempio Armored Core. Vista l’evidente disponibilità di From a produrre e realizzare remastered, la domanda è sorta spontanea.

“Non amo guardare i miei precedenti lavori, ma lo studio giusto avrebbe la mia benedizione”

 

Fotografia del Game Designer di From Software Hidetaka Miyazaki

 

Miyazaki, sempre molto cordiale e cristallino nelle sue interviste, ha risposto molto volentieri alla domanda:

È sicuramente un progetto possibile da realizzare, ma non uno a cui sono interessato personalmente. È come quando scrivi e sei ancora giovane, poi cresci e riguardi i tuoi vecchi lavori e ti dici “O santo cielo, cosa stavo pensando?” Non è che me ne vergogno, è solo che non mi piace voltarmi indietro e guardare i miei titoli del passato.

Altro fattore importantissimo da tenere in considerazione, dice Miyazaki, è il parere di Sony. Demon’s Souls rimane comunque un’esclusiva PS3, e per quanto From Software possa essere interessata a portare sulle moderne console il titolo del 2009, bisognerebbe vedere il punto di vista di Sony al riguardo.

 

Screenshot proveniente dalla remastered di Dark Souls per Switch, raffigurante la boss fight col Cavaliere Artorias

 

Il Director ha inoltre affermato che non gli dispiacerebbe se il progetto venisse affidato ad altri studi oltre che a From Software, non in modo dissimile da quanto accaduto con la remastered di Dark Souls uscita lo scorso anno.

Se si trattasse di uno studio che ha davvero amato l’opera originale e che mettesse tutto l’impegno ed il cuore possibili in una remastered, allora sarebbe un progetto che approverei senz’altro. Ma la situazione non è semplice, perché ho comunque dei ricordi personali molto forti legati a quell’opera. Pensare ad una remastered del titolo mi genera sentimenti contrastanti al riguardo e mi fa sentire nervoso, quindi è un po’ complicato. Allo stesso tempo capisco che ci sono un sacco di utenti che hanno amato alla follia Demon’s Souls, quindi se esistesse uno studio capace di replicare quell’esperienza per i fan, beh, allora mi starebbe davvero bene. 

Miyazaki ha comunque affermato che è particolarmente felice che l’argomento remastered di Demon’s Souls venga portato a galla.

Il titolo è stato il primo gioco fantasy action che Miyazaki ha avuto il piacere di dirigere, ed ovviamente lo sviluppo di Demon’s Souls ha aiutato enormemente quello di Dark Souls, il capolavoro di critica e pubblico che ha glorificato sia From Software che lo stesso Director.

 

Screenshot di Demon's Souls nel palazzo di Boletaria raffigurante un combattimento contro soldati vuoti

 

Ricordiamo che l’ultimo titolo di From Software e Hidetaka Miyazaki, Sekiro: Shadows Die Twice, uscirà il 22 Marzo su PS4, Xbox One e PC. Seguiteci per ulteriori aggiornamenti.

 

 

Articolo a cura di Riccardo Liberati

Classe 1997, cresciuto immerso dai libri, cartoni e videogiochi, ho sempre desiderato e provato fin dalla tenera età a creare storie fantasiose che rendessero un po' più brillante la mia vita monotona.

Ho trascorso l'infanzia in solitaria, giocando a quanti più titoli possibili, spaziando dai vecchi J-RPG di Square Enix fino ai più violenti sparatutto su PC, non disdegnando nel frattempo RTS, platform e giochi di corse automobilistiche.

Alle superiori riesco finalmente ad aprirmi e a trovare dei compagni con i miei stessi gusti e sogni, e capisco che non amo tanto i videogiochi, quanto la cultura ed i messaggi dietro di essi, gli stessi che ho sempre trovato nei libri, film e qualsiasi altro tipo di medium artistico.

Inizio a lottare per questo concetto scrivendo all'impazzata ed accrescendo la mia cultura ancor di più, sia attraverso la scuola che attraverso gli incontri e le persone d'ogni giorno. Questo bel sogno finisce con l'arrivo all'università, periodo peggio di qualsiasi film horror che abbia mai visto e che mi costringe a mollare tutto e rifugiarmi nella mia Fortezza della Solitudine per tre anni, perdendo interesse e linfa vitale per qualsiasi cosa.

Nel frattempo ho lavorato in numerosi settori, dall'aiuto vendita al libraio al tutor privato, e nel 2018 inizio a scrivere per Player.it, il mio primo incarico ufficiale come giornalista videoludico e che mi ha formato moltissimo sia nell'ambito dei videogiochi che in quello della scrittura basilare.

Oggi ho ripreso a studiare grazie alla scelta repentina ed irrazionale di iscrivermi alla Scuola Holden di Torino, luogo da cui vi scrivo, abbandonando casa per la prima volta ed il luogo natale di ogni mio piccolo successo e grande fallimento. La mia speranza? Quella di poter riuscire a trovare una strada ben delineata, facendo quello che mi piace fare senza dovermi sottomettere a nessuno

Screenshot di Kingdom Hearts 3 che ritrae Sora, Pippo e Paperino all'interno del Mondo di Hercules

KH3 | Face My Fears è un omaggio ai vecchi capitoli

spider-man di insomniac games è il miglior gioco sui supereroi

Marvel’s Spider-Man è il miglior gioco sui supereroi, lo dicono i numeri