HOME » news

Blizzard starebbe lavorando a un gioco di Warcraft in stile Pokemon Go

blizzard starebbe lavorando a Warcraft Go


Kotaku ha pubblicato uno speciale in cui cerca di scavare a fondo nella storia dello sviluppo di Diablo 4 e anche su come stanno andando le cose in casa Blizzard. Progetti passati, presenti e soprattutto futuri sono stati messi sotto la lente di ingrandimento e ciò che è venuto fuori ha quasi del clamoroso. Ormai tutti sanno che Blizzard vuole accontentare il pubblico che gioca su dispositivi mobile, facendo arrabbiare la fanbase di vecchia data, che non ha preso bene l’annuncio di Diablo Immortal, durante l’ultima Blizzcon. Ebbene, ora Kotaku ci svela che Blizzard potrebbe avere in cantiere un altra IP mobile basata sull’universo di Warcraft


Come abbiamo detto, I fan di Diablo sono rimasti delusi dall’annuncio di Immortal, ma una fonte ha riferito a Kotaku che i dipendenti di Blizzard si sentono generalmente molto entusiasti sui giochi mobili in generale.

“La reazione all’interno dell’azienda verso Immortal è molto diversa dalla reazione esterna all’azienda. Parte del pensiero di molti di questi è che sia giusto lavorare su progetti più piccoli, perché i progetti più piccoli per dispositivi mobili tendono ad avere senso oggi”.

Che progetto ha in mente Blizzard?

Stando alla fonte di Kotaku, Blizzard vorrebbe sviluppare un gioco mobile ambientato nell’universo di Warcraft simile a Pokemon Go. Pokémon Go è, infatti, particolarmente popolare tra i membri dello staff che starebbe pensando a una sorta di Warcraft Go (titolo non ufficiale ma per far capire di cosa stiamo parlando). Questo abbinamento a molti sembrerà fuori posto o addirittura blasfemo, ma pare che qualcuno all’interno di Blizzard abbia deciso di creare questo connubio, e ora un team di Blizzard sta lavorando per renderlo una realtà: un gioco di Warcraft in stile Pokémon Go.

Ciò potrebbe non rendere felici i fan di Warcraft, anche se Warcraft 3: Reforged e il successo in corso di World of Warcraft dovrebbero ammorbidire il colpo. D’altronde, lo sviluppo di questi giochi mobile non dovrebbe togliere nulla ai progetti principali della società. Blizzard ha comunque già fatto sapere che sta lavorando a più giochi mobile per tutte le sue proprietà intellettuali. Va rimarcato, inoltre, che la società di analisi Superdata ha stimato, a maggio, delle entrate imponenti per Pokémon Go: si parla di ben 104 milioni di dollari al mese. Non possiamo certo biasimare Blizzard per aver avuto questa idea, anche se il successo al pari del franchise Pokemon, in questo caso, non è assicurato, considerando che i giocatori che non vedono di buon occhio questa iniziativa potrebbero non “cascarci”.  L’azienda americana, però, si sarà fatta i suoi conti.

Se volete conoscere le nostre ipotesi su come potrebbe essere un eventuale Warcraft Go, leggete il nostro approfondimento.

FONTE PC Gamer

Articolo a cura di Michele Longobardi

Laureato in Lettere moderne, scopro la passione per il giornalismo quasi per caso. I videogiochi sono il mio più grande amore e così decido di coniugare le due cose. Il giornalismo videoludico diventa la mia forma finale.

Per me i videogiochi sono una forma d'arte e guai a dirmi il contrario.

Appassionato di tutto ciò da cui sgorga sangue: cinema horror (registi preferiti Argento e Romero), letteratura gialla e dell'orrore (autori preferiti Christie, Poe e Lovecraft) e ovviamente i videogiochi del genere (Silent Hill e Resident Evil sopra ogni cosa).

Il mio videogioco preferito di sempre è Fahrenheit che ho finito un numero non precisato di volte, da lì scaturisce la mia ammirazione per tutti i lavori di David Cage.

La mia "carriera" videoludica è segnata da un marchio da cui non sono mai riuscito a staccarmi: PlayStation! In circa 20 anni di gaming, ho completato più di 600 titoli.

Lovecraft e Oblivion - Daggerfall

[La tana dell’Orso] Lovecraft e Oblivion, senza dimenticare Daggerfall

Copertina dell'articolo Su mirror's Edge della rubrica Sezione Aurea

Sezione Aurea – Mirror’s Edge e la declinazione di un concetto