HOME » news

EA: un nuovo Battlefield nel 2018, Anthem arriverà nel 2019

ea battlefield anthem

Dopo i rumour dei giorni scorsi, EA decide di vuotare il sacco. Poche ore fa, Electronic Arts ha comunicato alcune importanti novità su alcuni dei suoi tripla A più importanti, sia attuali che futuri. Se Star Wars: Battlefront II, nonostante le tante critiche ricevute, è riuscito a vendere bene, le più grosse novità riguardano Battlefield ed Anthem. Per quanto riguarda il primo, il publisher americano ci conferma che, entro Ottobre 2018, avremo tra le mani un nuovo capitolo della saga. Passando al fronte Anthem, invece, Electronic Arts conferma ciò che in molti temevano: la release del gioco è ufficialmente slittata al 2019.

EA conferma i rumour che già da un po’ circolavano in rete

battlefield bad company 3
Probabilmente ne sapremo di più al prossimo E3 2018.

I nostri lettori più assidui sicuramente non saranno caduti dalle nuvole apprendendo ciò che EA ha comunicato. Su entrambi i titoli in questione, infatti, già da un po’ circolavano leak in rete, più o meno attendibili e verificati. Sul fronte “Battlefield”, ad esempio, lo youtuber AlmightyDaq aveva ottenuto e diffuso delle informazioni che avevano del clamoroso. Il videomaker, che in precedenza era riuscito a scoprire con mesi di anticipo la release ed alcuni contenuti di quello che poi sarebbe stato Battlefield 1, era riuscito a ripetersi con il successivo capitolo della saga, ed aveva sganciato una bomba non da poco. Il prossimo capitolo della saga sarebbe stato Battlefield: Bad Company 3! Ad EA, ovviamente, tutti hanno tenuto le bocche cucite, fino a poco fa. Il publisher americano, infatti, ha dichiarato che il prossimo Battlefield arriverà sulle nostre piattaforme di gioco il prossimo Ottobre 2018. Electronic Arts aveva già detto che il gioco sarebbe stato grandioso, e che si sarebbe avvalso del Frostbite Engine.

Anche su Anthem, come sicuramente ricorderete, erano girate non poche voci su un suo possibile slittamento. Tali rumour sono stati confermati da EA, che ha ufficializzato il rimando del gioco al primo trimestre del 2019. La causa sta nel fatto che Electronic Arts non vuole ripetere quanto accaduto con Battlefield 1 e Titanfall 2, entrambi rilasciati nello stesso mese dello scorso anno. Bioware si era soffermata giusto qualche giorno fa sul gameplay verticale di Anthem, rispondendo alle curiosità dei fan. Tuttavia, sembra proprio che tutti i fan del gioco dovranno attendere il prossimo anno per mettere le mani sul gioco. Aspettiamoci altri annunci sul gioco nel corso di quest’anno.

Star Wars: Battlefront II riesce a recuperare terreno

loot box videogiochi
L’11% di sviluppatori sta lavorando su giochi con loot box

Anche sul fronte Star Wars: Battlefront II ci sono novità. A meno che non abbiate vissuto gli ultimi mesi in una caverna, non potrete non essere venuti a conoscenza dell’enorme bufera creatasi attorno ad EA ed al suo gioco. La causa, ovviamente, sono state le famigerate microtransazioni. L’aggiunta delle loot box al gameplay ha causato uno scontento tale da costringere Electronic Arts a disattivare lo shop online, fino a concretizzarsi in una proposta di legge anti-loot box. Ebbene, il publisher statunitense si è espresso anche sul suo gioco. Stando ai dati pubblicati, Star Wars: Battlefront II avrebbe venduto ben 9 milioni di copie fino alle scorse vacanze di Natale. Il gioco avrebbe totalizzato vendite appena al di sotto delle previsioni dell’azienda, fissate in 10 milioni di copie.

Il gioco è riuscito a recuperare terreno dopo le tante critiche subite, così come il suo publisher. Non è un caso, quindi, che EA ha riconfermato ufficialmente la sua intenzione di reintrodurre microtransazioni nel suo titolo nei mesi che verranno. Aspettiamoci annunci di peso da parte di Electronic Arts nei prossimi mesi di questo 2018.

Restate sintonizzati per ulteriori news in merito.

Articolo a cura di Claudio Albero

Nasce a Torre del Greco, una piccola metropoli alle falde del Vesuvio, nei favolosi anni ’80, che già però non avevano più niente di favoloso. Provano ad educarlo con Beatles e musica classica sin dalla più tenera età, ma lui, di tutta risposta, si appassiona all’ heavy metal ed ai videogame , spendendo un piccolo patrimonio in sala giochi, quando queste due parole erano ancora slegate dalle slot machine.

Dopo aver mosso i primi passi su Sega Master System II con Alex Kidd, il Super Mario con le orecchie a sventola, si innamora dei platform, degli action/adventure e degli RPG, con particolare attenzione alla saga di Final Fantasy.

Inguaribile sognatore con le radici saldamente ancorate nel passato, scopre la sua passione per la scrittura quasi per caso, in uno dei tanti pomeriggi passati tra i corridoi della Facoltà di Giurisprudenza di Napoli, dove si laureerà giusto qualche anno dopo, con una tesi in Diritto d’Autore basata sull’opera multimediale.

Dopo aver scritto di attualità e musica su Lacooltura.it , Road TV Italia e Federico TV , approda sui lidi di Player.it , in cui comincia sin da subito ad apprendere e fare domande, guadagnandosi rapidamente il titolo di “ redattore rompiscatole del mese ”. Nonostante sia legatissimo alla grande famiglia di Player, non sono rare alcune sue incursioni su portali come Gameplay Café e Spazio Rock .

Musica, videogame, concerti, boardgame, modellismo, fumetti, cinema e serie tv: tanti hobby diversi tra loro, ma collegati da un fil rouge che li unisce tutti: il divertimento . È proprio questo che cerca in un videogame, è proprio questo sentimento che muove le sue dita, ed è sempre il divertimento la sensazione che cerca di infondere nei suoi articoli.

Al di fuori del mondo del gaming, indossa giacca e cravatta per mimetizzarsi nel mondo degli avvocati, esercitando la professione forense, con lo scopo di conoscere a fondo le “ regole del gioco ”, nonché di minacciare di far causa a chiunque al minimo pretesto.

Lego

TT Games apre un nuovo studio dedicato ai videogiochi Lego

Fino a 3000 pacchetti nel nuovo concorso di Hearthstone

Fino a 3000 pacchetti nel nuovo concorso di Hearthstone