Fallout 76: viaggio rapido e tante altre informazioni

fallout 76 viaggio rapido


Inutile girarci troppo intorno: Fallout 76 ha generato e sta generando tante, tantissime discussioni. Molti gamer si stanno infatti interrogando sui vari aspetti fondamentali della nuova incarnazione della saga targata Bethesda. Questo prossimo Fallout sarà infatti il primo ad aprirsi al multiplayer online, in una maniera, però, ancora tutta da scoprire. Il timore di molti era rappresentato dal trovarsi, volendo utilizzare le parole del web, ad un “Fallout: Battle Royale Edition“, in cui i giocatori meno esperti sarebbero stati un facile bersaglio per quelli di livello più alto. Se il vostro timore era quello di essere colpito da un mini nuke al primo passo mosso nel wasteland, potete tirare un sospiro di sollievo: in una recente intervista, Bethesda ha affermato una “protezione” per tutti i giocatori alle fasi iniziali della loro avventura, nonché la presenza del viaggio rapido, una delle feature più apprezzate della saga.

Fallout 76: protezione per i giocatori ai loro primi passi

[amazon_link asins=’B07DD2V228,B07DCX8TH3′ template=’Carosello_prodotti’ store=’frezzanet04-21′ marketplace=’IT’ link_id=’281a2b06-7ea4-11e8-99ea-53c22f0b683a’]

Come abbiamo detto in precedenza, tuffarsi nell’entusiasmante mondo del multiplayer online è un’impresa non esente da rischi. Se, da una parte, si attirerebbe un numero praticamente incalcolabile di nuovi utenti, dall’altra si dovrebbe avere a che fare con altrettante problematiche, praticamente sconosciute a chi ha fatto del single player il proprio punto di forza. Uno di questi problemi è rappresentato proprio dall’inevitabile forbice che si creerebbe tra i giocatori più esperti ed i “novellini”, con i secondi che potrebbero diventare una facile preda dei primi. Ebbene, in un’intervista recentemente rilasciata a Multiplayer.it, Todd Howard ha affermato che i personaggi di livello 5 o inferiore non potranno essere uccisi nel PvP. Nonostante il fatto che questa l’accesso a questa modalità sia opzionale, i giocatori ai primi passi non potranno essere uccisi da personaggi super potenziati.

Tuttavia, Howard ha aggiunto che questa feature potrebbe essere modificata nel corso dello sviluppo di Fallout 76. Il rischio sarebbe proprio quello di stimolare i gamer a creare un personaggio di basso livello e di farlo rimanere tale, in modo da andare ad infastidire i personaggi di più alto livello, senza il rischio di venire uccisi.

Sarà presente anche il Viaggio Rapido

Fallout 76 informazioni
Cosa ci attende nel prossimo capitolo della serie?

Un’altra feature presente nel nuovo Fallout 76, stando alle parole di Todd Howard, sarà il viaggio rapido. Come tutti gli appassionati sicuramente ricorderanno, Bethesda ha affermato che la mappa di gioco sarà ben quattro volte più estesa di quella di Fallout 4. Proprio per questa ragione, la presenza dell’opzione di viaggio rapido sarà di grandissima utilità, consentendo ai giocatori di spostarsi, in pochi secondi, tra le località già da loro scoperte.

Va da sé che, anche in questo caso, questa funzionalità dovrà essere studiata e perfezionata, soprattutto in presenza del multiplayer. Ad esempio, nel caso in cui dovesse esserci un gruppo di giocatori in co-op che volesse utilizzare questa opzione, verrebbero tutti trasportati nello stesso punto? Oppure, nel momento in cui fossimo in presenza di nemici, sarebbe possibili utilizzare il viaggio rapido come “via di fuga”? Oppure, a parti invertite, sarebbe possibile, per un nostro avversario, utilizzare questa feature per prenderci di sorprese e, magari, colpirci alle spalle? Ovviamente, Bethesda sarà già a lavoro per bilanciare il viaggio rapido, evitando che si presenti uno qualsiasi dei problemi enunciati in precedenza.

Ricordiamo ai nostri lettori che Fallout 76 sarà rilasciato il prossimo 14 Novembre per Playstation 4, Xbox One e PC. Restate sintonizzati per ulteriori news in merito. Se desiderate approfondire il prossimo capitolo di Fallout, vi consigliamo di leggere il nostro speciale sul gioco.

Ti è piaciuto l'articolo o hai perplessità?
Entra nel nostro gruppo Facebook o sul gruppo Telegram!

Articolo a cura di Claudio Albero

Nasce a Torre del Greco, una piccola metropoli alle falde del Vesuvio, nei favolosi anni ’80, che già però non avevano più niente di favoloso. Provano ad educarlo con Beatles e musica classica sin dalla più tenera età, ma lui, di tutta risposta, si appassiona all’ heavy metal ed ai videogame , spendendo un piccolo patrimonio in sala giochi, quando queste due parole erano ancora slegate dalle slot machine.

Dopo aver mosso i primi passi su Sega Master System II con Alex Kidd, il Super Mario con le orecchie a sventola, si innamora dei platform, degli action/adventure e degli RPG, con particolare attenzione alla saga di Final Fantasy.

Inguaribile sognatore con le radici saldamente ancorate nel passato, scopre la sua passione per la scrittura quasi per caso, in uno dei tanti pomeriggi passati tra i corridoi della Facoltà di Giurisprudenza di Napoli, dove si laureerà giusto qualche anno dopo, con una tesi in Diritto d’Autore basata sull’opera multimediale.

Dopo aver scritto di attualità e musica su Lacooltura.it , Road TV Italia e Federico TV , approda sui lidi di Player.it , in cui comincia sin da subito ad apprendere e fare domande, guadagnandosi rapidamente il titolo di “ redattore rompiscatole del mese ”. Nonostante sia legatissimo alla grande famiglia di Player, non sono rare alcune sue incursioni su portali come Gameplay Café e Spazio Rock .

Musica, videogame, concerti, boardgame, modellismo, fumetti, cinema e serie tv: tanti hobby diversi tra loro, ma collegati da un fil rouge che li unisce tutti: il divertimento . È proprio questo che cerca in un videogame, è proprio questo sentimento che muove le sue dita, ed è sempre il divertimento la sensazione che cerca di infondere nei suoi articoli.

Al di fuori del mondo del gaming, indossa giacca e cravatta per mimetizzarsi nel mondo degli avvocati, esercitando la professione forense, con lo scopo di conoscere a fondo le “ regole del gioco ”, nonché di minacciare di far causa a chiunque al minimo pretesto.

donne negli esports

Donne negli eSports: un documento per promuovere la diversità di genere

Vola Vola Sfida Abruzzese, giochi abruzzesi, app Abruzzo, Pescara contro Chieti, Chieti contro Pescara, Vola Vola - Sfida Abruzzese Chieti vs Pescara

[UPDATE] Giochi ignoranti: Vola Vola – Sfida Abruzzese Chieti vs Pescara