Kingdom Come: Deliverance – Guida e soluzioni – Combattimento

kingdom come deliverance guida
Guida introduttiva a Kingdom Come Deliverance


Le prime ore di Kingdom Come: Deliverance possono risultare frustranti. All’inizio, il nostro buon Henry, protagonista del gioco, morirà con molta facilità se non si farà attenzione a ogni minimo dettaglio, soprattutto in battaglia. Il titolo di Warhorse Studios ha un alto livello di realismo e non lascia scampo a chi si butta nella mischia senza cognizione di causa. Kingdom Come: Deliverance risulta molto più punitivo rispetto ai giochi dello stesso genere.

Altre guide Kingdom Come Deliverance:

Preparati per ogni combattimento

guida kingdom come deliverance
I combattimenti sono realistici e immergono il giocatore nell’atmosfera medievale.

  • In Kingdom Come: Deliverance ogni combattimento può risultare mortale se si abbassa la guardia. Non dovresti sottovalutare nessuno dei tuoi avversari. Il tuo personaggio può morire facilmente o ricevere ferite gravi (compresa la rottura di un osso o un’emorragia) se agisci in modo sbagliato o se commetti un grave errore.
  • Controlla attentamente i dintorni prima di iniziare un combattimento (se possibile). Introdursi di nascosto in un accampamento nemico e rimanere “invisibile” ti permette di fare una stima di ciò che andrai ad affrontare. Cerca di capire quanti nemici si trovano in una determinata posizione ed esamina il loro equipaggiamento (e scopri se ci sono arcieri). Usa queste informazioni per scegliere la tua attrezzatura (arma e armatura) e aumentare le tue possibilità di vincere un combattimento imminente. Salvare il gioco prima di combattere è altamente consigliato.
  • Alcuni combattimenti si verificano all’istante, il che significa che non puoi prepararti prima di avviarli, ad es. una battaglia che inizia subito dopo un cut-scene. Prova a valutare rapidamente la difficoltà di un combattimento e vedere quali nemici possono essere i più problematici. Puoi anche decidere di scappare se pensi di non avere possibilità di vincere. Tuttavia, gli arcieri possono causare problemi qui.

La tua salute non si rigenera durante il combattimento

kingdom come deliverance guida introduttiva
In Kingdom Come Deliverance la salute non si rigenera automaticamente come nella maggior parte dei titoli odierni.

  • Kingdom Come: Deliverance non ti permette di rigenerare la salute nel bel mezzo di un combattimento. Ricordalo quando inizi il gioco. Avvicinati a ogni combattimento con una mentalità “sparagnina”, non ti buttare all’attacco senza pianificare ogni mossa. Tutti i danni che riceverai si accumuleranno.
  • Il gioco, da questo punto di vista, ti aiuta a rimanere vivo grazie alla barra della stamina. I primi colpi inferti dal tuo nemico riducono la barra della resistenza. La tua salute inizia a scendere solo dopo aver esaurito completamente la barra della resistenza. Ricordati di questo e cerca di evitare che la stamina sparisca del tutto. Questa, a differenza della salute, può rigenerarsi durante un combattimento ma solo dopo aver smesso di usare attacchi e altre attività che richiedono resistenza (cerca di mantenere la distanza da un nemico). Nota: la barra della resistenza non è uno scudo che ti difende da qualsiasi attacco. Il tuo eroe può morire istantaneamente quando viene colpito, ad esempio, alla testa con una freccia. Non trattare la resistenza come un’armatura.
  • Cerca di curare il tuo eroe dopo aver vinto un combattimento o fuggire da un campo di battaglia e farti perdere di vista dai nemici. Va detto che mangiare cibo e usare le erbe non ti guarirà all’istante. Il processo di guarigione è lento in questo gioco. Controlla sempre se il tuo eroe non ha bisogno di essere curato con bende. Esse sono necessarie se si desidera curare ferite più gravi come fratture ossee o sanguinamento. Non puoi ignorare questi “status” negativi perché indeboliscono notevolmente il tuo personaggio. Le bende possono essere trovate nel mondo del gioco o possono essere acquistate dai commercianti, quindi cerca di avere sempre qualche ricambio nel tuo inventario.

Prenditi cura del tuo eroe

kingdom come deliverance guida introduttiva
Dormire in Kingdom Come Deliverance è fondamentale.

  • In Kingdom Come: Deliverance prendersi cura del proprio eroe è un argomento piuttosto complesso perché va oltre la rigenerazione della barra della salute. Il tuo personaggio può sentire fame e stanchezza. Devi affrontarle perché ignorare queste meccaniche può indebolire il tuo eroe, il che significa che non sarà in grado di combattere bene.
  • Raggiungi uno dei luoghi che permettono di riposarsi (vari letti, materassi) e dormi per alcune ore per affrontare la stanchezza. Una cosa importante da ricordare è che i vari luoghi possono rigenerare solo una quantità fissa della barra di riposo. Ad esempio, un materasso che ha un comfort all’80% può rigenerare la tua barra di riposo solo all’80%. Cerca di usare i letti (li puoi trovare in capanne, locande e altri luoghi simili) ed evitare altri luoghi di riposo di fortuna, ad es. non dormire a cielo aperto.
  • Una soluzione alla fame è piuttosto ovvia. Ricorda di avere qualcosa da mangiare nel tuo inventario. Il sonno può esaurire questa barra piuttosto velocemente. Non devi comprare cibo dai commercianti. Puoi, ad es. trovare o rubare frutta e verdura da capanne e campi. Nota: il tuo misuratore della fame dovrebbe essere sempre al 100%, non andare oltre, altrimenti il tuo personaggio potrebbe sperimentare effetti negativi di eccesso di cibo che avranno un impatto sulla salute del personaggio.
  • Oltre alla fame e alla stanchezza, il tuo personaggio può anche sperimentare altri status negativi che possono avere un impatto negativo su di te. Questi effetti sono, ad es. sovraccarico (troppi oggetti nell’inventario) o avvelenamento (ad esempio dopo essere stato colpito con un’arma o una freccia avvelenata). Apri il menu del personaggio per verificare questi stati. Cerca di eliminarli subito.

Non è finita qui!

Scopri altre guide, soluzioni, walkthrough o trucchi per completare il gioco al 100%!

Hai suggerimenti o domande?
Segnalacelo nel nostro gruppo Facebook o sul gruppo Telegram!

Articolo a cura di Michele Longobardi

Laureato in Lettere moderne, scopro la passione per il giornalismo quasi per caso. I videogiochi sono il mio più grande amore e così decido di coniugare le due cose. Il giornalismo videoludico diventa la mia forma finale.

Per me i videogiochi sono una forma d'arte e guai a dirmi il contrario.

Appassionato di tutto ciò da cui sgorga sangue: cinema horror (registi preferiti Argento e Romero), letteratura gialla e dell'orrore (autori preferiti Christie, Poe e Lovecraft) e ovviamente i videogiochi del genere (Silent Hill e Resident Evil sopra ogni cosa).

Il mio videogioco preferito di sempre è Fahrenheit che ho finito un numero non precisato di volte, da lì scaturisce la mia ammirazione per tutti i lavori di David Cage.

La mia "carriera" videoludica è segnata da un marchio da cui non sono mai riuscito a staccarmi: PlayStation! In circa 20 anni di gaming, ho completato più di 600 titoli.

Un Falcon verso Marte, uno sguardo verso una specie multiplanetaria.

Sea of Thieves: Guida alle battaglie navali

Sea of Thieves: Guida alle battaglie navali