Attenzione, Smiles & Daggers è un infido gioco che potrebbe facilmente compromettere, o addirittura rompere, delle solide amicizie durate anni, poiché dovrete fare leva sul senso di fiducia che gli altri giocatori hanno in voi per poi pugnalarli alle spalle senza pietà.

” Governare su popoli così diversi non è facile, la pace non è mai duratura e la vostra gloria sarà di certo passeggera eppure… la sete di potere non è facile da saziare!

Smiles & Daggers è un gioco di carte per 3 – 6 giocatori creato da Andrea Marchi e Gianluigi Giorgetti e pubblicato da Giochi Uniti, in collaborazione con Sir Chester Cobblepot, in cui ogni partecipante dovrà impersonare una delle sei potenti casate che lottano tra di loro per salire sull’ambitissimo trono ed essere l’unico regnante.

Scatola e materiali

Appena presa la scatola vediamo subito le bellissime illustrazioni, che troveremo anche sulle carte, di Daniele Dickmann, il quale propone una scena che sembra quasi essere presa da Amleto, decisamente molto azzeccata per il gioco.

Smiles & Daggers

All’interno invece troviamo una ricca fustella piena di segnalini, una bustina salvafreschezza dove metterli, e un mazzo di carte grandi, 12×7 cm, il formato dei tarocchi per intenderci. Ma ecco un elenco completo dei materiali:

  • Regolamento in Italiano e in Inglese
  • 36 carte
  • 49 monete d’oro
  • La tessera Smiles&Daggers

L’unica nota che va fatta è che la scatola sembra troppo grande per il suo contenuto, tuttavia rimane comunque di dimensioni compatte, quindi molto pratica da portare in giro, e gli spaziatori in cartoncino, che sembra occupino spazio inutilmente, invece evitano che le carte si mischino durante il trasporto, ciò comporterebbe una notevole perdita di tempo quando si inizia a giocare.

Sorrisi ammalianti e pugnalate a tradimento

In Smiles & Daggers lo scopo del gioco è possedere più monete di chiunque altro, almeno 9, alla fine di un turno, e per poter raggiungere questo obbiettivo ogni giocatore dovrà fare bluff e contro bluff, per ingannare gli altri e arricchirsi.

Ma per poter prendere il potere ci serviranno dei sudditi che facciano il lavoro sporco, infatti all’inizio dovremo scegliere una delle sei casate disponibili, partendo dal giocatore che ha sorriso più di recente e proseguendo in senso orario ognuno pescherà quella che gli piace di più, e una volta scelta la casata si entrerà in possesso di 6 carte, di cui una è un Lord, due sono le Lady e tre sono i Cavalieri.

Ogni carta presenta due lati, uno chiaro, Smiles, e uno scuro, Daggers, con i quali il giocatore di turno potrà decidere se avere un approccio pacifico o aggressivo con un qualunque altro giocatore a sua scelta. Utilizzare la diplomazia ci permetterà di guadagnare monete d’oro, invece con il tradimento si potrà eliminare un personaggio e prendere le sue ricchezze, ma tenendo sempre a mente che per uccidere qualcuno bisogna rispettare una scala gerarchica.

Smiles & Daggers
Scala gerarchica: il Lord elimina la Lady, la Lady elimina il Cavaliere e il Cavaliere elimina il Lord.

Quindi il giocatore pone segretamente una carta dal lato che desidera e lo fa anche il giocatore che ha incontrato, intanto gli altri, che di certo non hanno voglia di rimanere con le mani in mano, hanno la possibilità di scommettere sull’esito dell’incontro utilizzando un Cavaliere, grazie a ciò è possibile guadagnare qualche moneta extra ma se la scommessa non va a buon fine la carta verrà rimossa dal gioco.

Smiles & Daggers
Come andrà a finire? Il Cavaliere dell’Unipegaso ha scommesso che entrambi saranno pacifici, quello del Drago che la Casata del Kraken sia pacifica e quella della Chimera sia aggressiva, mentre quello del Grifone ha scommesso che la Casata del Kraken sia pacifica.

Ovviamente nella fase di incontro i giocatori coinvolti possono parlare ed accordarsi su una soluzione, ma bisogna tenere a mente che in questo gioco le promesse non sono mai vincolanti, sono sempre molto fragili.

Conclusioni

Smiles & Dagger è stata una vera e propria rivelazione, è un gioco tanto divertente quanto facile da imparare, infatti il manuale di gioco è scritto molto chiaramente e consiste in sole quattro paginette, di cui una è un esempio molto completo di una giocata.

Inoltre la durata di 20 minuti prevista per una partita è molto realistica, dato che il gioco è effettivamente molto veloce, ma se vogliamo allungarne la durata nulla ci vieta di alzare la soglia delle 9 monete d’oro per ottenere la vittoria.

Infine ringraziamo Giochi Uniti per averci dato la possibilità di scannarci tra di noi in maniera molto divertente.

 

Date anche un’occhiata agli altri giochi di carte che abbiamo avuto il piacere di provare:

Quanto lo hai trovato utile/interessante? Faccelo sapere con un voto!