Il partito politico della cancelliera tedesca Angela Merkel ha chiarito che gli eSports sono ora una priorità.

L’Unione Cristiano-Democratica, un potente partito politico conservatore in Germania, ha pubblicato il suo manifesto elettorale che si estende alle elezioni federali tedesche di settembre. Il manifesto include un decreto per “sostenere positivamente lo sviluppo degli eSports e prendersi cura di essi nelle condizioni adeguate”.

La mossa rappresenta un cambiamento di atteggiamento per il partito. Difatti, in Germania i videogiochi non sono sempre stati ben visti. L’anno scorso, un membro del partito ha suggerito che un titolo molto popolare di eSports, Counter-Strike: Global Offensive, potrebbe essere stato parzialmente responsabile di un evento tragico che ha visto protagonista un adolescente a Monaco, il quale ha ucciso nove persone. Anche l’anno scorso, un’altra richiesta per designare gli eSports come disciplina sportiva in Germania è stata negata dal governo

Aria di cambiamento per gli eSports

Vale la pena notare che il CDU non è stato il primo ad agire nel dichiarare il proprio sostegno agli sport elettronici. A maggio il partito socialdemocratico all’opposizione ha pubblicato il proprio manifesto, che ha incluso una dichiarazione che la SDP “riconoscerà la crescente importanza degli eSports nello scenario tedesco”.

Non è chiaro quale sarà, nel caso, la rilevanza che queste dichiarazioni avranno durante il prossimo ciclo elettorale in Germania. Ma a prescindere da quale parte uscirà vittoriosa, il riconoscimento formale degli eSports in Germania potrebbe essere un vantaggio significativo sia per l’industria che per i lobbisti nazionali. I club sportivi riconosciuti sono, inoltre, tra quelle aziende che in Germania possono ricevere esenzioni fiscali.

Angela Merkel aprirà la Gamescom

Concedendo ulteriore peso al rinnovato interesse del suo partito in materia, Angela Merkel ha attualmente in programma di aprire la fiera del Gamescom di Colonia ad agosto. L’evento annuale è tra i più grandi spettacoli dedicati ai videogames nel mondo ed è organizzato dal BIU, un gruppo focalizzato sul gaming e influente in Germania. La BIU ha reso pubblica la sua volontà di vedere gli eSports formalmente riconosciuti dal governo tedesco.

Anche senza questo riconoscimento, la Germania ha comunque dimostrato un atteggiamento propositivo nei confronti degli eSports. Inoltre, va ricordato che uno studio di Riot Games, che ospita la European League Championship Series, ha sede a Berlino.

fonte: esportsobserver

Quanto lo hai trovato utile/interessante? Faccelo sapere con un voto!