Ecco le uniformi dei team della Overwatch World Cup

updated at 02-11-2017 11:33Michele Longobardi

Pochi giorni fa vi abbiamo parlato dei cambiamenti che la Blizzard apporterà con il developer update ai tornei ufficiali di Overwatch. La stessa società americana ha sempre riconosciuto la difficoltà per gli spettatori di seguire un match competitivo di Overwatch.

I colori sgargianti e la confusione che regna sovrana durante partite frenetiche e senza sosta non rendono facile il compito di commentatori, broadcaster e di chi guarda lo show. Una delle modifiche che verranno apportate agli eSports di Overwatch sarà l’inserimento nei server di uniformi ufficiali che verranno indossate sia dai giocatori reali e sia dagli eroi dello sparatutto.

Il debutto di queste uniformi avverrà durante le fasi finali della Overwatch World Cup in programma i giorni 3 e 4 novembre in occasione della BlizzCon. Ogni team avrà un’uniforme che ricalca più o meno i colori del paese che rappresentano e gli eroi stessi selezionati avranno quelle stesse uniformi come skin.

Questo renderà più semplice il riconoscimento dei personaggi, del team di appartenenza e permetterà di distinguere le varie fasi del match.

Come sono le uniformi della Overwatch World Cup?

Oggi è stato pubblicato un video che mostra una sorta di making of della realizzazione delle uniformi e i disegni che ci permettono di ammirare il lavoro svolto dai designer.

Nei disegni sottostanti potete vedere le uniformi delle otto squadre che prenderanno parte alla Overwatch World Cup, torneo che Player.it seguirà per voi. I paesi ad aver raggiunto le fasi finali sono: Australia, Svezia, Canada, Stati Uniti, Corea Del Sud, Regno Unito, Francia e Cina.

Le prime due – Australia e Svezia – erano le squadre inserite nel girone dell’Italia che purtroppo non è riuscita a qualificarsi.

uniformi overwatch world cup
Queste sono le uniformi ufficiali che verranno indossate dai giocatori dei vari team e dagli eroi stessi come fossero delle skin.
uniformi overwatch world cup
Uniformi bianche con i colori distintivi del paese corrispondente presenti sulla gamba sinistra.

Va fatta una precisazione. Molti noteranno la somiglianza di alcune divise, solo Svezia e Australia differiscono grazie all’utilizzo del verde e del giallo, mentre le altre fanno largo uso del blu e del rosso. In realtà, la confusione dovrebbe essere scongiurata perché le divise sono state fatte anche in base alle sfide.

Ad esempio: Corea del Sud vs Stati Uniti non genererà caos perché il blu dei pantaloncini degli eroi coreani spicca rispetto al rosso di quelli degli americani. E così via.

Ecco il salario medio dei giocatori della Overwatch League

updated at 26-10-2017 12:15Michele Longobardi

Più si avvicina l’inizio della Overwatch League, di più dettagli veniamo a conoscenza. L’evento Blizzard è tra i più attesi dell’anno tra gli appassionati di sport elettronici. Anche gli esperti di mercato, però, hanno rivolto la propria attenzione alla Overwatch League. Qualche settimana fa, vi abbiamo parlato delle previsioni fatte da alcuni analisti, i quali si aspettano un flop della manifestazione.

Per conoscere la verità basterà aspettare l’inizio dell’evento. Quel che è certo è che i giocatori che prenderanno parte al torneo non flopperanno sul piano economico. Sono trapelate, infatti, alcune indiscrezioni riguardo al salario medio che i giocatori professionisti percepiranno per la loro partecipazione.

La Overwatch League ti fa ricco

Lo stipendio medio dei giocatori che gareggeranno durante la Overwatch League è un piatto abbastanza ricco. Esso sarà compreso tra 80.000 e 120.000 dollari, secondo diverse fonti di informazione sugli sport elettronici, tra cui Daily eSports, un portale sempre aggiornato e sul pezzo riguardo alle ultime novità.

Overwatch League
I team che partecipano alla Overwatch League 2017 saranno dividi in aree geografiche. Potranno vantare sponsor di altissimo livello che garantiranno ricchi compensi.

Il salario medio appena dichiarato, se confermato, sarebbe davvero una sorpresa, perché la Overwatch League non è ancora una manifestazione consolidata. Per dare un’idea di quanto siano alti questi importi, basti pensare che alcuni giocatori della Overwatch League potrebbero arrivare a guadagnare lo stesso compenso che si dà attualmente ai partecipanti dei Worlds di League of Legends, un evento che non ha bisogno di presentazioni e che vanta un successo pienamente consolidato e garantito.

Bisogna ricordare anche che Blizzard obbliga i team ad avere delle franchigie, le quali pagano ai loro giocatori un salario minimo di 50.000 dollari all’anno. Non solo. Le franchigie hanno altri obblighi nei confronti dei giocatori sotto contratto:

  • Un anno di contratto garantito con la possibilità di estenderlo per un ulteriore anno
  • Un salario minimo di $ 50000 all’anno.
  • Le squadre devono dare ai giocatori copertura medica e piani pensionistici per il loro pensionamento.
  • Le squadre dovranno distribuire almeno il 50% dei bonus di prestazione tra i giocatori.

Insomma, le cifre che ballano sono di primo piano e i giocatori godono di diritti che permettono loro di allenarsi e concentrarsi senza preoccupazioni aggiuntive.

 

 

Esercito coreano partecipa a un torneo di Overwatch

updated at 11-10-2017 09:39Michele Longobardi

Che nei paesi asiatici i videogiochi siano molto apprezzati non lo scopriamo oggi. In molti di essi, i videogiochi sono entrati in maniera radicale nella cultura di massa e nei risvolti della vita sociale delle persone. Quando si parla di paesi asiatici e di videogiochi è inevitabile accennare anche agli eSports, anzi, sono forse proprio gli sport elettronici ad aver elevato i videogames a vero e proprio fenomeno sociale in Asia.

Alcuni paesi asiatici ogni anno offrono giocatori e team fortissimi per tornei di qualsiasi gioco faccia parte di questo sistema: da Overwatch a League of Legends. Ci sono i paesi più forti e quelli meno portati, la Cina è una delle nazioni con la maggior cultura competitiva videoludica. Ma il sovrano degli eSports rimane sempre e comunque la Corea Del Sud e lo dimostra il fatto che anche nell’esercito giocare ai videogiochi sia una pratica quasi fondamentale per l’addestramento dei soldati.

L’esercito coreano ha anche organizzato un torneo di Overwatch.

Torneo militare di Overwatch

I videogiochi sono considerati come altre attività sportive che nei corpi armati sono in larga misura usate per addestrare il fisico e la mente dei soldati. L’esercito sudcoreano ha così organizzato il proprio campionato di Overwatch.

Il Soldato: 76 Tournament è una competizione in cui squadre composte da diversi corpi delle forze armate coreane sono state coinvolte sul campo di battaglia virtuale per decidere quale corpo sia il più esperto nel titolo Blizzard. Seguendo il link in basso potete vedere il filmato di alcune fasi di questo torneo militare che è stato stremmato su Twitch.

https://clips.twitch.tv/WealthyExuberantOkapiKeepo

Per dovere di cronaca vi diciamo anche un po’ come funziona il servizio militare coreano. Nella Corea del Sud il servizio militare è obbligatorio (come è stato alcuni anni fa nel nostro paese) e che tutti gli uomini tra i 18 e i 35 anni devono partecipare, a meno che non dispongano di un permesso speciale, anche se hanno la libertà di decidere in che momento della loro vita intraprendere il servizio militare per il loro paese.

Se anche l’esercito coreano partecipa a tornei di Overwatch non ci si può meravigliare se poi le competizioni Blizzard vengono sempre dominate da team e giocatori di questo paese. Ricordiamo che la Corea Del Sud parteciperà alle fasi finali della Overwatch World Cup a novembre.

 

Analisti prevedono un flop per la Overwatch League

updated at 10-10-2017 11:29Michele Longobardi

La Overwatch League è alle porte, più o meno. Il lancio è previsto per il 6 dicembre e 12 squadre sono già state annunciate. Come vi avevamo anticipato la pre-season inizierà ufficialmente il 6 dicembre con una serie di incontri amichevoli tra le 12 squadre che prenderanno parte al campionato. Seguirà la stagione regolare della Overwatch League, a partire dal 10 gennaio

Eventi di questo tipo e con grandi nomi dietro (non solo Activision Blizzard, ma anche i vari franchise che sponsorizzano evento e team) spostano una marea di soldi in un sistema, quello degli eSports, che è continuamente in crescita.

Gli analisti e gli economisti più influenti del settore hanno fatto delle previsioni sul prossimo evento di Overwatch. Tra questi c’è Tyler Cowen, economista americano tra i più quotati. Andando subito al sodo, dati, statistiche e numeri portano a pensare che la Overwatch League sarà un insuccesso. Per Cowen, c’è il forte rischio che la manifestazione possa essere un flop.

Overwatch League: rischio flop

In parole povere, l’analista ammette che dopo nove anni di crescita costante di Activision, l’Overwatch League potrebbe portare a esiti negativi. Cowen dice che il rating per le azioni di Activision Blizzard sul mercato potrebbe ridursi perché l’evento eSport di Overwatch potrebbe peggiorare una situazione che allo stato attuale è florida.

L’azienda americana negli ultimi nove anni è cresciuta e ha sempre ricevuto un rating molto alto. Le azioni di Activision Blizzard, infatti, sono aumentate di oltre il 600 per cento dalla fine del 2008 a venerdì, secondo l’S & P 500, l’indice della borsa che è stato realizzato da Standard & Poor’s nel 1957.

Quali sono le motivazioni di questo rischio flop? Secondo Cowen:

Poiché questa è la prima volta che un editore tenta di lanciare un evento major di eSports da zero, ci aspettiamo che la OWL sia ad uno stadio 1.0, cioè, che sia un’esperienza in fase di apprendimento. e quindi crediamo che sia molto alta la probabilità che il risultato finale non assecondi le aspettative degli investitori.

L’analista ha dichiarato, infatti, che una parte significativa della valutazione che si fa di Activision Blizzard rispetto ai suoi competitor di settore è “basata sull’ottimismo degli investitori intorno al potenziale dei suoi eSports”. Gli investitori credono che il profitto generato dagli eSports sia una componente fondamentale per il futuro di Activision Blizzard.

Leggi anche “Tutti i dettagli della Blizzcon 2017”.

 

Overwatch: giocatore bannato per critiche al team

updated at 06-10-2017 13:01Michele Longobardi

30 giorni di ban perché chiede il rimpiazzo di tutto il team di sviluppo

Va bene essere democratici, siamo d’accordo sul fatto che sia una politica vincente quella di ascoltare le critiche dei fan, ma va detto che ci sono dei soggetti che te le tirano dalle mani. Criticare in maniera costruttiva è una cosa, consigliare animatamente di rimpiazzare un intero team di sviluppo perché lo si ritiene composto da incapaci è un’altra.

Il game director di Overwatch, Jeff Kaplan, era già intervenuto con un lungo post sulle critiche che molti giocatori stanno facendo al suo lavoro e a quello dei suoi collaboratori. Alcuni utenti sono arrivati a minacciare Jeff e quando la misura è colma, anche la persona più paziente perde le staffe. Nel caso di Kaplan, non ci sono state reazioni verbali, ma è passato direttamente al ban, la punizione più temuta dai giocatori. Colpirne uno per educarne cento? Vediamo com’è andata.

Giocatore bannato per le troppe critiche al team

Un giocatore che sul forum ufficiale si fa chiamare Deventh ha pubblicato un post in cui critica aspramente l’equilibrio del gioco, dicendo che “allo stato attuale Overwatch è scandaloso” e che “il team che si occupa del bilanciamento dei personaggi dovrebbe essere rimpiazzato”.

Non stiamo, dunque, parlando di critiche molto costruttive, ma di giudizi che mirano a ledere la dignità di lavoratori con anni di esperienza alle spalle. Kaplan non ha preso molto bene il commento di Deventh e in tutta risposta ha deciso di bannare per 30 giorni il giocatore da Overwatch.

Ovviamente, Kaplan ha anche motivato la decisione:

Faccia un post o dia un suggerimento costruttivo. Non tollereremo più richieste di ‘persone che devono essere sostituite’ su questo forum. Ci vediamo tra 30 giorni.

Cliccando qui potete leggere la discussione originale.

La critica di Deventh è esplosa dopo le modifiche fatte sul PTR a Mercy. Il personaggio di supporto di Overwatch ha ricevuto in quest ore ulteriori cambiamenti dopo che su di lei era già stato effettuato un rework. Sia Resurrezione sia la ultimate Valkyrie sono state modificate e secondo molti si tratta di un nerf.

Quando si ha un roster così variegato è molto difficile trovare l’equilibrio in modo che ogni combinazione non porti i match ad essere scontati fin dall’inizio. Ogni decisione va ponderata bene e capita, a volte, di prendere una cantonata che può, fortunatamente, essere risolta in corso d’opera. Purtroppo molti giocatori non capiscono che può essere un lavoro stressante quello di accontentare tutti. Se poi molti iniziano anche a criticare in modo così duro, il lavoro diventa ancora più snervante.

Il ban hammer di Jeff Kaplan si è abbattuto sull’utente Deventh non perché il game director sia poco propenso ad ascoltare i feedback, anzi, è forse uno di quelli che li ascolta maggiormente, ma perché si sono messi in dubbio le capacità e l’impegno di un intero team che lavora costantemente per garantire un prodotto di qualità.

 

Overwatch Premier Circuit: vince Epok Team!

updated at 30-09-2017 15:51Michele Longobardi

Durante la Milan GamesWeek che si sta tenendo in questi giorni, si sono giocati molti tornei: dall’IeSF Italy Qualifier di Counter Strike: Global Offensive, che ha visto la vittoria finale del Team Forge su Mkers, ai tornei di Overwatch in cui molti giocatori italiani hanno potuto mostrare il loro valore. A proposito dello sparatutto Blizzard, nella giornata di oggi si è giocata la finale dell’Overwatch Premier Circuit 

I nostri inviati Diego Del Buono, Sebastiano Pezzile e Andrea Crapanzano hanno assistito alla finale del torneo che ha visto lo scontro tra due realtà molto forti dell’esport italiano: gli Epok e i Samsung Morningstars. Di quest’ultimi vi avevamo parlato qualche giorno fa in riferimento al fatto che avessero avviato una partnership con Apex Esports, associazione sudcoreana.

Il match si è giocato su una best five e il risultato finale non lascerebbe adito a dubbi, ma possiamo assicurarvi che è stato meno scontato del previsto. Il risultato finale è stato di 3-0 per gli Epok che hanno così portato a casa una vittoria di prestigio.

Le mappe che gli Epok si sono aggiudicati sono Lijang Tower, Gibilterra e Horizon. Nella prima e nella terza mappa, i Samsung Morningstars hanno messo molto in difficoltà gli avversari che però hanno dimostrato di essere uno dei team più forti del momento. La squadra di Loris “StreaMiii” Bilardi ha invece avuto maggior campo libero nella mappa Gibilterra, non giocata in maniera impeccabile dai Morningstars.

Interviste ai protagonisti

Proprio Loris Bilardi ci ha rilasciato una breve dichiarazione al termine del match:

La partita è stata combattuta anche se il risultato finale è di 3-0 e onestamente ci aspettavamo degli avversari molto ostici e così è stato. Siamo molto soddisfatti del risultato ottenuto.

Grande soddisfazione anche per Mattia “rzd” Calvani, il 22enne membro di Epok Team:

Eravamo molto preparati e conoscevamo bene i nostri avversari, però, un po’ di pressione c’era, dovuta all’ambiente molto più grande del normale.

Ai nostri microfoni anche Enrico “cerys” Valzania che molti ricorderanno per aver fatto parte della spedizione italiana nell’ultima Overwatch World Cup:

È stato bello questo GamesWeek, soprattutto giocare in questa arena. Ci siamo impegnati e il duro lavoro ha dato i suoi frutti.

Per i Morningstars, invece, c’è grande rammarico:

È andata come è andata. Abbiamo avuto problemi vari, con le periferiche, ecc. ecc… però, abbiamo dato il meglio ed è andata così.

MvP Finale Overwatch Premier Circuit

Mattia “fighteR” Cassai

Eroe usato: Soldato 76

 

[UPDATE] Il ban stagionale causato dal bug di Overwatch verrà ritirato

updated at 28-09-2017 18:00Michele Longobardi

AGGIORNAMENTO DEL 28/09/2017

Ieri vi abbiamo parlato di un curioso bug che è stato scoperto da un utente di Reddit di nome Chromega1231. L’utente ha condiviso con la community la sua esperienza con questo bug che causa problemi tra i giocatori di Overwatch. Il bug avviene quando qualcuno lascia la partita mentre è in fase di caricamento. Quando ciò avviene, il gioco considera la manovra come qualcosa di irregolare, come se si fosse lasciato il match per non subire una sconfitta, quindi, dà un ban stagionale assolutamente immotivato.

Con l’aggiornamento di oggi vi rendiamo edotti del fatto che nel forum ufficiale del gioco, il game director Jeff Kaplan riconosce questo errore segnalato da diversi giocatori. Secondo lui, il team ha recentemente identificato il bug, che si verifica, comunque, in casi estremamente rari. Kaplan ha dichiarato che questo errore è una priorità assoluta del team di sviluppo che sta lavorando alacremente per risolverlo.

Oltre a riconoscere l’errore, il direttore del gioco ha anche reso noto che, nel mentre, si stanno muovendo per rimuovere il ban stagionale per tutti i giocatori colpiti da questo bug. I giocatori riceveranno anche i loro punti skill persi. Kaplan ha rivelato che allo stato attuale ci sono 200 account contagiati da questo bug. Ha assicurato ai giocatori che il team continuerà a monitorare altri eventi simili e a offrire assistenza. Ricapitolando, dunque: i giocatori colpiti dal bug avranno indietro i punti persi e su di loro il ban verrà ritirato.

_____________________________________________________________

NEWS DEL 27/09/2017

Alcuni giocatori di Overwatch stanno riscontrando un bug abbastanza strano e molto fastidioso, anzi, la parola fastidioso è un eufemismo. Essere bannati senza motivo non è certo una bella sensazione. Questo bug sembra essere il responsabile di questi ban immotivati durante le stagioni competitive.

Chiariamo fin da subito che si tratta di un problema molto raro, riscontrato da una piccola percentuale di giocatori, ma ciò non giustifica la sua esistenza. Questo bug di Overwatch, dunque, ha già colpito alcuni giocatori e provoca il ban degli stessi per una stagione intera nella modalità competitiva. Inoltre, i giocatori perdono centinaia di punti rango.

Al momento non è noto come funzioni il bug, ma pare che si verifichi quando un giocatore lascia il match solo quando non è ancora iniziato. A quel punto i giocatori iniziano a vedere il tipico messaggio “In attesa di giocatori” per poi assistere a un ciclo infinito in cui il gioco si chiude e si riavvia, in un loop senza fine che poi lascia l’amaro in bocca ai giocatori che si ritrovano pure bannati. Oltre al danno, anche la beffa.

Per qualche ragione, infatti, i giocatori in questo loop cominciano a perdere punti rango e, talvolta, vengono espulsi dal competitivo per l’intera stagione, perché sembra che il gioco interpreti l’abbandono del match come qualcosa di irregolare. Blizzard ha già chiarito che sta investigando le ragioni di questa problematica e che sta lavorando per risolvere il il bug di Overwatch.

 

Blizzard cerca cronisti e intervistatori per la Overwatch League

updated at 23-09-2017 09:49Michele Longobardi

Con la Overwatch League in programma a dicembre, Blizzard sta cercando carismatici nuovi padroni di casa per offrire agli spettatori uno spettacolo di altissimo livello e ricco di persone competenti.

In questi mesi ci sono molti contenuti di Overwatch, tra cui gli Overwatch Contenders, Overwatch World Cup e, appunto, l’Overwatch League. Blizzard ha bisogno di più talenti e di persone pronte a rischiare per ampliare la sua programmazione.

Blizzard ha annunciato il casting per la Overwatch League con queste dichiarazioni:

Siamo alla ricerca di broadcaster che si uniscano al nostro pool di talenti già stellari per intervistare i giocatori, commentare le partite e analizzare i match. Le persone ideali per il nostro team devono avere capacità sociali esemplari, una affinità naturale con la telecamera, una forte comprensione del gioco e un’esperienza che porti a interviste ottimali e coinvolgenti.

Gli interessati hanno fino al 15 dicembre per inviare la loro candidatura attraverso una ripresa video del proprio casting. Blizzard inizierà a visionare le audizioni il 25 settembre. Si prevedono anche nuove iniziative di questo genere in futuro.

Il 20 settembre, Blizzard ha rivelato che la Overwatch League inizierà con una pre-season il 6 dicembre. I match saranno amichevoli, ma sarà un modo per saggiare le potenzialità della competizione e dei team in gara. A seguito della pre-season, la stagione regolare avrà inizio il 10 gennaio.

I playoff della Overwatch League sono previsti per luglio. L’intera stagione si terrà presso la Blizzard Arena a Burbank, Los Angeles.

Per inviare le candidature, basta cliccare qui dove trovate l’indirizzo e-mail ufficiale della competizione e a cui bisogna fare riferimento per l’invio del materiale audiovisivo. Si tratta di un’ottima opportunità per chiunque creda di avere le competenze necessarie e che voglia entrare a far parte del mondo degli eSports coniugando la passione per il giornalismo e per i videogiochi competitivi.

Purtroppo, per questa volta, come si evince dal comunicato (Please note that only English submissions will be considered at this time) verranno considerate solo le candidature di english speakers, cioè solo coloro di madre lingua inglese. Questo non significa che in futuro non potranno esserci occasioni anche per tutti gli altri.

Overwatch League: Blizzard annuncia le date

updated at 21-09-2017 09:30Michele Longobardi

I fan di Overwatch in questi mesi si stanno godendo i match dei migliori team e della nazioni più forti grazie alla Overwatch World Cup che riprenderà a novembre con le fasi finali, mentre in questi giorni si stanno disputando gli incontri degli Overwatch Contenders.

UNo degli eventi più attesi organizzati da Blizzard, però, è l’Overwatch League. Si aspettavano le date e le ultime squadre che avrebbero preso parte alla competizione. Ebbene, la società americana ha annunciato entrambe le cose.

Overwatch League: date e squadre

Una pre-season inizierà ufficialmente la stagione il 6 dicembre con una serie di incontri amichevoli tra le 12 squadre che prenderanno parte al campionato. Seguirà la stagione regolare della Overwatch League, a partire dal 10 gennaio, e proseguirà fino a giugno. I play-off e le finali sono previsti per il mese di luglio.

Ogni incontro della pre-season e della stagione regolare si terrà presso la Blizzard Arena, nuova casa degli eSports, a Burbank, in California. La Blizzard Arena è stata completamente rinnovata per servire da quartier generale dei titoli eSport di Blizzard.

Blizzard ha anche annunciato le tre squadre rimanenti che vanno a completare la rosa di 12 squadre della Overwatch League: Comcast Spectator di Philadelphia, Team Envy di Dallas e OpTic Gaming di Houston. La lista completa è la seguente:

  • Kraft Group, Boston
  • SterlingVC, New York City
  • Cloud9, Londra
  • Immortals, Los Angeles 1
  • Kroenke Sports, Los Angeles 2
  • Misfits, Miami-Orlando
  • NRG Esports, San Francisco
  • Team EnVyUs, Dallas
  • OpTiC Gaming, Houston
  • Comcast Spectator, Philadelphia
  • NetEase, Shanghai
  • Seoul

Maggiori dettagli sugli orari della Overwatch League sono attesi nei prossimi mesi. Ricordiamo che le date sono:

  • 6 dicembre per la pre-season
  • 10 gennaio per l’inizio della regular season
  • a luglio sono previsti play-off e finali

 

Overwatch League | Le ultime tre squadre

updated at 20-09-2017 20:10Redazione Player.it

Tutto è pronto per la stagione inaugurale della Overwatch League. Le squadre di Dallas, Houston e Filadelfia sono entrate a far parte della competizione, portando il totale a 12, che rappresenteranno le più grandi città di Asia, Europa e Nord America. I nuovi proprietari delle squadre appena annunciate sono i seguenti:

Comcast Spectacor (Filadelfia), leader negli sport e intrattenimento e proprietari dei Philadelphia Flyers.
Team Envy (Dallas), organizzazione veterana degli eSport con grande esperienza in numerosi generi.
OpTic Gaming (Houston), organizzazione specializzata in eSport conosciuta per i suoi appassionatissimi fan.

L’Overwatch League ha inoltre annunciato che la pre-stagione avrà inizio mercoledì 6 dicembre, con una serie di partite preliminari che coinvolgeranno tutte e 12 le squadre. La stagione regolare inizierà poi il 10 gennaio e proseguirà fino a giugno, con i playoff e le finali attualmente programmate per luglio. Per la stagione inaugurale, tutte le partite della pre-stagione e della stagione regolare avranno luogo presso la Blizzard Arena Los Angeles, una nuova struttura per eventi live situata a Burbank, California, completamente rinnovata in occasione dell’inizio degli eventi eSport di Blizzard Entertainment.

Siamo onorati di poter dare inizio alla stagione inaugurale dell’Overwatch League,” ha detto Bobby Kotick, presidente di Activision Blizzard. “Abbiamo al nostro fianco le migliori personalità degli eSport e celebreremo i nostri giocatori professionisti nel modo migliore possibile!”

Ora che le prime 12 squadre sono pronte, mancano solo pochi mesi all’inizio della stagione inaugurale dell’Overwatch League,” ha detto Mike Morhaime, presidente e cofondatore di Blizzard Entertainment. “È un grande traguardo. Non vediamo l’ora che inizi l’azione e di assistere alle prestazioni dei più grandi giocatori competitivi di Overwatch del mondo, che si affronteranno per aggiudicarsi il titolo di campioni dell’Overwatch League.”

“Comcast Spectacor è felice di poter giocare un ruolo centrale nella stagione inaugurale della Overwatch League e poter dare una ventata d’energia alla crescente comunità degli eSport di Filadelfia e oltre,” ha detto Dave Scott, Presidente e CEO di Comcast Spectacor. “Un franchise degli eSport è una grandiosa aggiunta al nostro repertorio di sport e intrattenimento e secondo noi la Overwatch League ha tutte le carte in regola per ottenere un grande successo.”
overwatch-league
Siamo incredibilmente emozionati di poter partecipare alla Overwatch League e aiutare a costruire il futuro degli eSport a Dallas,” ha detto Mike Rufail, proprietario e CEO di Team Envy. “Envy possiede già una grande storia nel panorama competitivo di Overwatch e siamo felici di poter continuare quest’avventura nella league a partire dalla fine dell’anno.” Hersh Interactive Group, l’entità di investimento per gli eSport affiliata alla Hersh Family Investments, è un partner di primo piano di Team Envy, sempre sotto la guida di Mike Rufail. La squadra della Overwatch League di Dallas è proprietà di una sussidiaria di Team Envy.

È davvero un grande onore poter rappresentare la magnifica città di Houston nell’Overwatch League,” ha detto Hector Rodriguez, proprietario e CEO di OpTic Gaming. “Questo è un altro importante traguardo nella storia di OpTic e una prova inconfutabile del leale supporto dei nostri fan. Siamo emozionati di poter continuare a plasmare il futuro degli eSport e di portare la passione di OpTic nella community in espansione di Overwatch.”

Ulteriori dettagli sulla Overwatch League, incluse informazioni sulle squadre come i nomi, i loghi e i colori, oltre che sulla programmazione e il formato della stagione inaugurale, saranno annunciati nei prossimi mesi.

 

Quasi 500.000 account di Overwatch puniti da Blizzard

updated at 14-09-2017 09:45Michele Longobardi

In un report pubblicato nella giornata di ieri su Youtube, è stato rivelato dagli stessi sviluppatori Blizzard che più di 480.000 account di Overwatch sono stati puniti per comportamenti scorretti di vario tipo dal lancio del gioco fino a oggi. Il game director Jeff Kaplan ha dichiarato che si tratta di numeri che dimostrano che il sistema di segnalazione, messo a disposizione dei giocatori per rendere Overwatch un posto sicuro e piacevole, funziona alla grande.

Potrebbe esserci stato un abuso del tasto “report”? Kaplan è sicuro che gli account siano stati puniti per comportamenti non consoni, infatti, il controllo che viene fatto è scrupoloso e non lascia niente al caso. Lo stesso game director, comunque, afferma che il sistema di segnalazione non è perfetto, ma l’invio di messaggi di posta elettronica ai giocatori che hanno segnalato un altro giocatore garantisce che tutto vada per il verso giusto, infatti, essi sapranno sempre che i rapporti inviati non vengono ignorati e questo è un modo per incoraggiare i player a segnalare qualsiasi comportamento scorretto.

È un processo continuo che siamo impegnati a migliorare. Ci sono comportamenti scorretti che vengono eseguiti in maniera visibile, altri invece fatti dietro le quinte. La punizione dipende dalla gravità della colpa, ma i parametri sono costantemente modificati. La linea guida di fondo è: se stai creando problemi in Overwatch, Blizzard non vuole che tu giochi.

Kaplan ha suggerito ai giocatori di dare una regolata ai propri atteggiamenti e di collaborare con la comunità per ridurre le condotte sgradevoli durante il gioco. Kaplan ha detto che i giocatori devono imparare a godersi il titolo e devono incoraggiare gli altri a fare altrettanto. Ha aggiunto che è una cosa che va fatta, se non per la propria bontà d’animo, almeno per migliorare un ambiente in cui ci sono milioni di giocatori.

Blizzard certo non si diverte a bannare e punire i giocatori:

Siamo stati messi in questa strana posizione, stiamo spendendo tempo e risorse per punire le persone, cercando di renderle migliori. Avremmo desiderato spendere questo tempo nell’implementazione di qualcosa di utile per il gioco.

 

Team italiano di Overwatch si allea con la Corea Del Sud

updated at 12-09-2017 10:18Michele Longobardi

Che la Corea Del Sud sia fenomenale in ambito eSports non lo scopriamo certo oggi. Overwatch è solo uno di titoli in cui i sudcoreani vanno forte, basti pensare alle gesta della loro nazionale nella Overwatch World Cup – vittoria nel 2016 e qualificazione senza storia alle fasi finali dell’edizione 2017 che andranno in scena a partire da novembre.

L’eSport italiano sta crescendo ma ha ancora molto da imparare e qual è il miglior modo per apprendere i trucchi del mestiere? Imparare dai più bravi. Così, è notizia di oggi che il team italiano di Overwatch, MorningStars Samsung, ha avviato una partnership con Apex Sports, una vera istituzione nel campo degli sport elettronici.

Ne ha dato notizia Davide Scavo, il team manager dei MorinigStars, sul proprio profilo Facebook che riprende le parole del founder di Apex Sports, Jun Junwoo Kim.

Grande soddisfazione come potete vedere trapela dalle parole di Davide Scavo. Stesso entusiasmo di Jun Junwoo Kim che ci tiene a sottolineare come l’eSport sia a tutti gli effetti una disciplina sportiva e che in Corea questa realtà sia ormai radicata, portando lo stato asiatico a diventare un colosso del settore, in qualsiasi tipologia di titolo: da Starcraft di Blizzard ai giochi calcistici come FIFA, fino ad arrivare ai MOBA come League of Legends.

 

Comincia la Stagione 6 competitiva su Overwatch

updated at 01-09-2017 17:01Diego Del Buono

Al via oggi la sesta stagione competitiva di Overwatch, come sempre si dovranno affrontare 10 partite di piazzamento ma questa ci saranno una serie di importanti modifiche che vi illustreremo di seguito.

Dal Forum Ufficiale:

MODALITÀ COMPETITIVA

Generale

La durata delle stagioni competitive è stata ridotta da 3 a 2 mesi.
La squadra vincitrice sulle mappe di controllo ora verrà decisa in base a una serie al meglio delle 3 invece che al meglio delle 5.
A causa della ridotta durata delle stagioni, verranno assegnati meno Punti competitivi alla fine di ogni stagione.
Verranno assegnati più Punti competitivi per le vittorie e i pareggi in modalità competitiva.
15 Punti competitivi per una vittoria (invece di 10).
5 Punti competitivi per un pareggio (invece di 3).

Il decadimento periodico dell’indice di valutazione è stato ridotto.
I giocatori precedentemente inattivi (in lega Diamante o superiore) perdevano 50 punti al giorno nel loro indice di valutazione. Questa quantità è stata ridotta a 25 punti al giorno.
Giocare una partita ora ritarda l’inizio del decadimento di 36 ore (invece che di 24). Il numero massimo di giorni resta fissato a 7.

I giocatori in lega Diamante o inferiore possono venire retrocessi se il loro indice di valutazione scende al di sotto dei requisiti minimi. Riceveranno comunque le ricompense di fine stagione in base alla posizione più alta raggiunta durante la stagione.
L’indice di valutazione dei giocatori non verrà più temporaneamente abbassato all’inizio della stagione (dopo le partite di piazzamento).
I cambiamenti dell’indice di valutazione che avvengono dopo ogni partita competitiva sono stati calibrati per correggere alcune anomalie, specialmente con certi eroi.
L’indice di valutazione ottenuto durante le partite di piazzamento ora sarà più preciso e rispecchierà più accuratamente il vero livello dei giocatori.
Il sistema che calcola il contributo personale è stato migliorato.

Dinamica di gioco

Il timer dei punti di controllo è stato ridotto per evitare lo sfruttamento di un eventuale stallo.

Overwatch

 

> Overwatch sono arrivati i Giochi Estivi 2017

updated at 09-08-2017 12:10Diego Del Buono

Aggiornato al [08/08/2017 ore 20.48]: I Giochi Estivi di Overwatch sono qui! Siete pronti a scatenarvi nel nuovo stadio di LucìoBall e a collezionare tutti i nuovi oggetti?

Di seguito abbiamo raccolto tutte le skin, spray, emote, highlight, pose vittoriose e audio di ogni eroe dei Giochi Estivi 2016 e 2017. Tutti gli oggetti sono ottenibili sia dalle casse che usando i propri crediti. Ogni personaggio ha 2 Audio.

Prezzi 2016: Skin 1000/250, Emote 250, Pose vittoriose 75, audio 25, Highlight 250.

Prezzi 2017: Skin 3000, Emote 750, Pose vittoriose 225, Audio 75, Highlight 750.

Ana

Bastion

D.Va

Doomfist

Giochi Estivi

Genji

Hanzo

Junkrat

Lùcio

McCree

Mei

Mercy

Orisa

Giochi Estivi

Pharah

Reaper

Reinhardt

Giochi Estivi

RoadHog

Soldato 76

Sombra

Symmetra

Torbjorn

Tracer

Widowmaker

Winston

Zarya

Zenyatta

L’evento durerà fino al 28/29 agosto buona fortuna e buoni giochi!

 

 

 

Overwatch League: Team Liquid lascia la competizione

updated at 08-08-2017 09:56Michele Longobardi

L’espansione e il successo della Overwatch League organizzata da Blizzard potrebbero subire un’altra frenata. Abbiamo parlato pochi minuti fa dell’entrata in scena del Team Liquid nel circuito competitivo di PlayerUnknown’s Battlegrounds. Ebbene, questa notizia fa il paio con quella che vorrebbe lo stesso team, anch’esso di tipo endemico, lasciare la scena competitiva dello sparatutto. Sarebbe l’ennesimo team endemico ad abbandonare Overwatch.

Secondo un rapporto di ESPN Esports, Team Liquid non ha alcuna intenzione di partecipare alla prossima Overwatch League, né desidera continuare la propria campagna in Overwatch Contenders. Liquid mira a cessare le operazioni in Overwatch nelle prossime settimane. Team Liquid si unisce a una crescente lista di organizzazioni eSports occidentali che hanno abbandonato il titolo Blizzard negli ultimi due mesi. Molti dei questi hanno citato come motivazione l’apparente mancanza di interesse di Blizzard nel coinvolgimento di marchi endemici nella crescita della Overwatch League e nel futuro dell’esport stesso.

Team Liquid sposta il roster su Quake

Team Liquid non ha liberato tutto il suo roster. L’organizzazione che ha base nei Paesi Bassi mira a mettere in campo un roster di Quake Champions riempito con membri del suo team di OW in occasione del QuakeCon che si svolgerà questo mese di agosto. Una mossa forse che suona come un rimprovero al trattamento di Blizzard ai team endemici. Uno dei giocatori di OW, Keven “AZK” Larivière, che subì un ban permanente, poi ritirato, da Valve in Counter Strike: Global Offensive, continuerà a rappresentare Team Liquid ma ritornerà nella scena competitiva proprio di CS:GO.

Per quanto riguarda il resto del roster e del personale di supporto, Robert “shadder2k” Mocanu, Adam “MESR” De La Torre e Dennis “INTERNETHULK” Hawelka, si metteranno alla ricerca di maggiori opportunità.

Blizzard ha senza dubbio qualche preoccupazione riguardo a questo esodo dei team dal suo circuito competitivo. Il successo della Overwatch League non è esattamente scolpito nella pietra, e l’esperienza dei giocatori, a quanto pare dalle accuse rivolte all’azienda, non sempre viene esaltata dalle scelte di Blizzard.

 

Overwatch: annunciata la seconda edizione dei Giochi Estivi

updated at 03-08-2017 09:53Redazione Player.it

Blizzard Entertainment ha annunciato le date in cui si terrà la seconda edizione dei Giochi Estivi di Overwatch. Le attività inizieranno l’8 agosto e si concluderanno il prossimo 28 agosto. Tutti i dettagli sono disponibili nel seguente comunicato.

overwatch-giochi-estivi-2017

Aggiornamento ai Forzieri dei Giochi Estivi 

I modelli dei Giochi Estivi dell’anno scorso saranno disponibili per l’acquisto a un prezzo ridotto rispetto a quelli di quest’anno. 

Ecco i prezzi dei nuovi oggetti cosmetici dei Giochi Estivi 2017: 

-Modelli leggendari: 3.000 crediti 

-Modelli epici: 750 crediti 

-Oggetti rari: 225 crediti 

-Oggetti comuni: 75 crediti 

Ecco i prezzi ridotti degli oggetti cosmetici dei Giochi Estivi 2016: 

-Modelli leggendari: 1.000 crediti 

-Modelli epici: 250 

-Oggetti rari: 75 crediti 

-Oggetti comuni: 25 crediti 

Aggiornamento a Lúcioball 

-La rissa esclusiva dei Giochi Estivi è tornata: due squadre composte esclusivamente da Lúcio si affrontano in una partita 3v3 con i seguenti cambiamenti: 

-Lúcioball presenta una nuova mappa: Sydney. Le partite ora si alterneranno tra questo stadio e quello di Rio. 

-Sono stati implementati diversi cambiamenti alle abilità di Lúcio nelle partite di Lúcioball. 

-L’abilità di respingere i nemici è stata rimossa. 

-La Ultra di Lúcio non attira più la palla verso il giocatore. Ora invece aumenta la velocità di Lúcio e della respinta. 

-I Giochi Estivi 2017 introducono anche una seconda modalità competitiva, nella quale i giocatori vengono classificati. 

Recentemente Blizzard ha condiviso anche un filmato dedicato proprio ai Giochi Estivi 2017:

 

Un altro team endemico lascia Overwatch

updated at 01-08-2017 09:18Michele Longobardi

“Ne rimarrà soltanto uno”, così recitava la profezia nel film Highlander, ma a quanto pare su Overwatch non rimarrà neanche quello. Un altro team endemico, infatti, ha deciso di abbandonare la scena competitiva dello sparatutto Blizzard. Del fenomeno cominciammo  a parlarne con l’abbandono di Evil Geniuses e del Team LDLC, per poi continuare raccontando le disavventure di Tempo Storm. Adesso a fare questo passo è Hammer Esports che si unisce alla lunga lista di team endemici che proprio non riescono a digerire le regole imposte da Blizzard.

Hammer Esports abbandona Overwatch

Il grande esodo di Overwatch continua questa settimana,infatti, un altro team endemico di eSports ha liberato il suo roster. Questa volta si tratta di Hammer Esports che hanno deciso di lasciare che i propri giocatori entrassero nel mercato delle free agency.. La regola di Blizzard che “tutti” i giocatori attuali di Overwatch sono “free agent” può spiegare l’esodo improvviso.

“Vorremmo ringraziare i giocatori e il personale per il loro duro lavoro svolto per noi”, dice l’annuncio dell’organizzazione. “Vogliamo anche sottolineare che l’organizzazione Hammers intende mantenere un interesse all’interno del circuito competitivo di Overwatch e stiamo monitorando attentamente i prossimi sviluppi della Overwatch League”.

In maniera simile ad altre squadre che hanno tagliato i legami con Overwatch, Hammer Esports si è classificata male nel torneo di stagione Overwatch Contenders Season Zero, destinato a servire come evento atto allo sviluppo della Overwatch League.

Il piano di Blizzard per la pre-season della lega, pubblicato la scorsa settimana, comprende il dettaglio che i giocatori attuali di Overwatch sono da considerarsi “tutti” come “free agent”. Gli sponsor della OWL devono ottenere nuovi contratti firmati con tutti i potenziali giocatori, anche se questi giocatori sono attualmente in una squadra. I giocatori che hanno firmato per squadre endemiche che non stanno diventando sponsor OWL devono essere liberati o lavorare per cercare una via d’uscita dal loro contratto per entrare poi nell’OWL.

Questo regolamento machiavellico spiega il grande esodo delle squadre endemiche a cui Overwatch sta assistendo. Un regolamento del genere porta le squadre a disgregarsi e, quindi, le porta a non fidarsi delle politiche Blizzard. I fan continuano a sperare tuttavia – Blizzard ha annunciato all’inizio di questo mese i primi sette franchise del campionato e, ancora una volta risulta un inghippo.

Uno di questi sette team, infatti, ha un problema di conflitto di interessi. Stiamo parlando di NetEase, il cui proprietario di Shanghai è anche il principale partner di Activision Blizzard in Cina. Non ci sembra un bell’inizio e neanche un bel continuo.

Overwatch League: gli utenti guadagnano a partire da 50 mila dollari l’anno

updated at 27-07-2017 16:56Redazione Player.it

Pagati, e pure profumatamente, per giocare ai videogiochi. È il sogno di tutti, vero? Alcuni utenti ci sono davvero riusciti. Sono quelli che parteciperanno alla prossima Overwatch League.

overwatch-league-gli-utenti-guadagnano-a-partire-da-50-mila-dollari-l-anno

Blizzard ha reso noto di aver completato le squadre internazionali che disputeranno il primo torneo di Overwatch. La selezione è stata fatta su oltre 30 milioni di persone, scremandole prima in base all’età (potevano partecipare solo i maggiorenni) e poi in base ai ranking. Alla fine sono state formate le squadre di quello che potrebbe diventare l’evento eSport dell’anno. Al momento prendono parte al torneo 7 squadre, il via si avrà il 1° agosto e la finale sarà il 30 ottobre prossimo.

Ma quanto guadagnano i giocatori? Il salario base è di 50 mila dollari, garantiti per il primo anno con opzione per il secondo. Inoltre viene stipulata un’assicurazione e un piano pensionistico per i giocatori professionisti che, tra qualche anno, non potranno più reggere questi ritmi. Le squadre devono anche provvedere a trovare una sistemazione ai propri componenti e agli spostamenti. Ma non finisce qui. Il 50% dei guadagni delle partite viene ridistribuito tra i player, i quali alla fine dell’anno potranno portarsi a casa assegni da cinque zeri. Mica male!

 

Critiche all’Italia di Overwatch: lo “sfogo” del CT Herc

updated at 23-07-2017 12:53Michele Longobardi

L’Italia è stata eliminata dalla Overwatch World Cup 2017. I risultati con cui è maturata l’eliminazione sono pesanti: in tutte e tre le sfide, il team azzurro di Overwatch ha perso per 4-0 contro Svezia, Australia e Portogallo. Se ciò non bastasse, sono piovute e stanno ancora arrivando critiche sull’operato dei sei ragazzi che hanno partecipato ala torneo dedicato allo sparatutto della Blizzard.

Il dovere di critica ci sta tutto, però, sono arrivate anche parole poco carine e alcuni giudizi sembrano essere un po’ troppo ingenerosi, soprattutto nei riguardi di ragazzi che comunque ci mettono passione e orgoglio. Proprio in virtù di queste critiche, ha voluto dire due parole il CT della nazionale italiana di Overwatch, Herc. L’allenatore ha pubblicato un video sulla pagina Facebook ufficiale della nazionale azzurra che potete visitare cliccando qui.

Girone della morte

Nel video si vede un Herc molto tranquillo ma comunque risentito da alcuni giudizi pesanti ricevuti dalla sua squadra. Il CT inizia dicendo che chi ha un minimo di cultura su Overwatch dovrebbe sapere contro chi ha giocato l’Italia, due vere e proprie corazzate. Infatti, Herc rende noto a chi non lo sapesse che il team svedese è un misto di giocatori professionisti provenienti da due team importantissimi nel panorama degli eSports.

Quattro membri della Svezia fanno parte di Misfits, esperti non solo di Overwatch, ma anche di League of Legends e Counter Strike: Global Offensive. Gli altri due membri invece sono giocatori di EnvyUs, un’organizzazione americana di videogiochi competitivi che stanno letteralmente facendo la storia di questo settore.

L’Australia? Anche in questo caso, contro gli oceanici non c’era partita. I componenti della squadra avversaria fanno tutti parte di Blank eSports, organizzazione leader degli sport elettronici dell’intero continente. Proprio quest’anno sono arrivati secondi nella Overwatch Pacific Championship 2017. Tutti gli addetti ai lavori hanno stimato il girone C come il girone della morte per l’Italia. Lo stesso Herc ha utilizzato questa definizione.

Una tradizione ancora agli albori

La tradizione degli eSports in Italia è ancora agli albori, rispetto alla cultura insita nei paesi che il team Azzurro ha affrontato nel girone C. Herc ha ricordato nel suo video messaggio che i giocatori professionisti di Svezia e Australia possono arrivare anche a guadagnare 3000 euro al mese. Un vero e proprio lavoro, quindi, che non può essere minimamente paragonato alla condizione degli eSports in Italia. In forte crescita, certo, ma ancora lontani dall’essere considerati un’attività in piena regola in grado di dare sostentamento.

Herc ha voluto poi soffermarsi sul fatto che carnifex, Cerys e compagni hanno fatto la mezzanotte tutti i giorni per allenarsi al meglio, hanno profuso tutto il loro impegno per arrivare preparati alla Overwatch World Cup. Purtroppo non è bastato, ma questo non giustifica un attacco alla squadra. Herc non nega che ci siano stati degli errori da parte dei suoi giocatori, ma ha visto anche belle prestazioni che non hanno portato ai risultati sperati a causa di avversari troppo forti e preparati ad ogni tipo di difficoltà.

Herc conclude dicendo che il team è di alto livello, è solo questione di sviluppare la scena, con pazienza.

Seconda sconfitta per l’Italia nella Overwatch World Cup

updated at 22-07-2017 08:52Michele Longobardi

Niente da fare, l’Italia non riesce a vincere un match neanche questa volta. Nella seconda giornata dei gironi C e D, giocati stanotte (il fuso orario non perdona), l’Italia ha raccolto un altro pesante 4-0, questa volta contro il team svedese. Un vero peccato perché le premesse per fare un buon torneo c’erano tutte, ma alla fine sembra proprio che il team azzurro di Overwatch non riuscirà a staccare il biglietto per Anaheim per le fasi finali.

Ennesima grande prestazione dell’Australia che batte il Portogallo, mentre nell’altro girone sono Spagna e Giappone a sorridere.

4-0 come se piovesse

I risultati maturati sono tutti netti e hanno palesato i pregi dei vincitori e tutti i difetti dei vinti. Il 4-0 subito dall’Italia è stato più che meritato, spiace dirlo ma la forza della squadra scandinava era evidente. Carnifex e compagni non sono quasi mai riusciti a impensierire il team avversario che ha giocato quattro match alla perfezione.

L’Italia di Overwatch è una buonissima squadra ma, un po’ come accade nel rugby, questo può non bastare. Gli azzurri della palla ovale, infatti, pur essendo molto forti spesso portano a casa il cucchiaio di legno nel Sei Nazioni. Nel prossimo incrocio, gli Azzurri affronteranno una squadra che si trova in una posizione più bassa per coefficiente, il Portogallo, sarà un’occasione per chiudere a testa alta il girone.

Anche l’Australia vince 4-0 e adesso è saldamente al primo posto del girone C, approfittando del risultato di 2-2 tra Svezia e Portogallo maturato nella prima giornata.

Spagna rediviva, Giappone si conferma

Dopo la sconfitta subita contro il Giappone, ci si aspettava un moto d’orgoglio da parte degli spagnoli ed è arrivato. Il 4-0 rifilato alla Finlandia (risultato un po’ sorprendente) permette al team di Toxiken e HarryHook di scavalcare in classifica proprio gli scandinavi. In testa, invece, rimane saldamente il Giappone, squadra straordinariamente abile nello sparatutto Blizzard e abituata a giocarsi sempre e comunque match importanti. Anche per loro un bel 4-0 sul Vietnam, fanalino di coda.

Ricapitolando:

Svezia – Italia 4-0

Portogallo – Australia 0-4

Finlandia – Spagna 0-4

Vietnam – Giappone 0-4

Le classifiche che si sono delineate sono le seguenti:

Overwatch world cup classifica

Il prossimo turno che concluderà i gironi C e D è quello riportato qui in basso:

Australia – Svezia

Italia – Portogallo

Finlandia – Giappone

Spagna – Vietnam

 

Overwatch World Cup 2017: brutta giornata per l’Italia

updated at 21-07-2017 09:07Michele Longobardi

L’Overwatch World Cup 2017 sbarca in Australia, a Sydney per la precisione. Stanotte si sono giocati i primi match dei gironi C e D. Nel girone C è presente l’Italia che ha affrontato quelli che, in questo turno, sono i padroni di casa, gli australiani. Non è andata molto bene, usando un eufemismo, e la strada verso Anaheim, in California, per le fasi finali si complica di brutto.

Cina e Francia, come abbiamo visto nelle giornate precedenti, hanno dominato i gironi A e B e sono volate verso le finali e attendono di sapere chi saranno i team avversari che contenderanno loro la vittoria del torneo.

Girone B: Italia mai in partita

Dispiace dirlo ma l’Australia ha letteralmente surclassato il team azzurro di Overwatch. I nostri ragazzi sono partiti alla volta di Sydney con grande entusiasmo e consci di essere una buonissima squadra, ma si sono dovuto scontrare con una delle compagini più in forma. Va detto che il girone dell’Italia è arduo: Australia e Svezia sono molto abili nello sparatutto Blizzard e sono più in alto degli Azzurri come coefficiente di valutazione.

I match giocati, come da regolamento, sono stati quattro e l’italia non è riuscita a portarne a casa nemmeno uno. Carnifex, Cerys, Bimbz, Nisa, fighterZ e link  si sono battuti al meglio delle proprie possibilità, ma c’è stato poco da fare contro un’Australia affiatata e concentrata fino alla fine. Grande il rammarico per il 4-0 maturato, anche se la speranza di passare potrebbe essere ancora viva dopo il 2-2 che ha visto impattare Svezia e Portogallo.

La Svezia era favorita, ma i portoghesi sono riusciti a portare a casa la metà dei match giocati. Con un paio di risultati netti nelle prossime gare, l’Italia potrebbe ancora staccare un biglietto per le finali della Overwatch World Cup 2017 in California.

Per gli australiani molta spocchia (non i giovani ragazzi del team, sia chiaro), come si evince da questo tweet:

Girone D: Giappone e Finlandia in scioltezza

Le squadre asiatiche hanno un ottimo rapporto con questo tipo di tornei. Dopo Cina e Corea Del Sud, il Giappone è senza dubbio la squadra asiatica più forte e l’ha dimostrato vincendo per 3 match a 1 contro la Spagna.

Non si può dire lo stesso del Vietnam, però, che ha raccolto un 4-0 a sfavore contro la Finlandia. Squadra tostissima quella di fragi e kyynel, una delle top europee insieme proprio alla Svezia.

Domani gli incroci prevederanno le seguenti sfide:

Svezia vs Italia

Australia vs Portogallo

Finlandia vs Spagna

Giappone vs Vietnam

 

La MLB si oppone al logo della Overwatch League

updated at 18-07-2017 10:52Michele Longobardi

Problemi in casa Blizzard. Il logo creato per la Overwatch League, uno dei più importanti campionati dedicati allo sparatutto competitivo, avrebbe attirato le ire della MLB. La Major League Baseball, la lega professionistica di baseball nordamericana, si sta opponendo all’utilizzo del logo della Overwatch League che sembrerebbe molto simile proprio a quello della MLB. Il logo è stato pubblicato il 28 marzo nel bollettino settimanale nella sezione Trademark and Trial Board. Il 27 aprile, la MLB ha presentato la sua opposizione alla concessione del marchio e ha chiesto al consiglio competente una proroga di 90 giorni. MLB ha fino al 26 luglio di presentare la sua opposizione formale riguardo al logo della Overwatch League.

Questa sfida per i marchi non porterà automaticamente al cambio di logo della Overwatch League. Si tratta di controversie, che si verificano tra soggetti giuridici, che possono concludersi con un nulla di fatto o avere tempi molto lunghi. Esiste anche un caso analogo: MLB contestò il marchio di Major League Dabbing all’inizio di quest’anno, in una controversia che è attualmente sospesa in attesa di giudizio. Le parti affidano i documenti necessari alla soluzione della controversia depositandoli formalmente nell’Ufficio di brevetti e marchi degli Stati Uniti, che ha poi il dovere di stimare come legittima o meno la coesistenza dei marchi in questione.

Logo della Overwatch League illegale?

I titolari di marchi sono, dal canto loro, obbligati a difendere i loro interessi, altrimenti si creerebbero dei precedenti che potrebbero portare i giudici a prendere decisioni avverse in altre sfide legali dello stesso tipo. In questo caso, la Major League Baseball ha presentato un’opposizione verso il logo utilizzato dalla Overwatch League, perché considerato troppo simile a quello della lega di baseball. Entrambi contengono la parola “lega”, anche se sembra una cosa normale per un campionato. La cosa che dà maggior fastidio alla MLB è però la silhouette presente sul logo. Entrambi, infatti, hanno un atleta disegnato su uno sfondo diviso in due colori che si contrappongono l’uno con l’altro. Per MLB, si tratta di una silhouette bianca di un giocatore di baseball su sfondo rosso e blu. Il logo della Overwatch League, invece, ha Tracer in mezzo, su sfondo arancione e nero.

 

Le due parti in questa storia hanno delle connessioni commerciali. In particolare, Jeff Wilpon, proprietario della squadra di New York Overwatch League, è anche il Chief Operating Officer di MLB New York Mets e il figlio del proprietario Fred Wilpon, quindi c’è una connessione d’affari tra i due campionati. Blizzard Activision, d’altra parte, pubblicizza anche i playoff di MLB, che si svolgono poco prima del lancio del nuovo gioco Call of Duty. Insomma, sembra addirittura una guerra intestina e con interessi poco chiari in ballo.

La scadenza del deposito dell’azione legale è il 26 luglio, perciò molto presto sapremo se esistano potenziali problemi legali al marchio Overwatch League. Altri loghi sportivi che utilizzano colori e marchi simili al logo della MLB esistono, quindi c’è tutta la possibilità che si arrivi a un accordo amichevole tra le parti in causa, Blizzard e Major League Baseball.

 

Overwatch World Cup 2017: gironi A e B terminati

updated at 16-07-2017 14:15Michele Longobardi

È arrivata al termine la terza giornata della Overwatch World Cup 2017. I primi verdetti definitivi sono arrivati e riguardano i gironi A e B che sono terminati. Gli ultimi incroci si sono giocati e nella stessa giornata si sono svolti anche i play off tra le migliori dei due gruppi. Il risultato che spicca è quello che ha visto la Thailandia superare in classifica la Danimarca al giro di boa approdando così ai play off. La squadra thailandese, però, si è dovuta arrendere alla solita Cina. Entriamo più nel dettaglio.

Gironi con poche sorprese

Il Girone A si chiude con la stessa classifica che si era delineata nelle prime due giornate. Cina e Norvegia erano nettamente le due squadre più forti e lo hanno confermato senza particolari patemi. La squadre cinese finisce il suo girone con uno score pieno: 12 vittorie su 12 match giocati. Chi vorrà trionfare nella Overwatch World Cup 2017 dovrà vedersela con una vera armata. Il 4-0 rifilato a Hong Kong era una semplice formalità.

Anche i norvegesi vincono con un risultato netto, 4-0 ai rumeni che in questo torneo non hanno avute molte occasioni per dimostrare il loro valore. Lo sparatutto di Blizzard premia i team con più affiatamento, ma soprattutto che sappiano far collaborare i propri campioni. I rumeni non sono sembrati una squadra ancora attrezzata per andare avanti in un torneo competitivo.

Nel girone B la Francia arriva prima con uno score quasi immacolato: 11 match vinti contro 1 perso, quello contro i danesi nella giornata odierna. Una sconfitta che non fa male. A farsi male è stato proprio il team nel nord Europa che si è fatto scavalcare in classifica dalla Thailandia che invece schianta 4-0 l’Argentina, Al giro di boa, gli asiatici volano ai play off.

Play off: Cina e Francia alle fasi finali

I play off si giocano tra la prima di un gruppo e la seconda dell’altro: Cina-Thailandia e Francia-Norvegia. Abbiamo, dunque, un play off tutto asiatico e uno tutto europeo. I match non sono quattro come nella fase a gironi, ma tre sempre divisi in vari set.

Chi si aspettava un po’ di equilibrio, però, sarà stato deluso. Cina e Francia volano alle fasi finali della Overwatch World Cup senza avere défaillances. La Norvegia aveva fatto vedere ottime abilità come da tradizione per la squadre scandinave, ma aKm, winz e il tank KnOxXx si sono fatti valere e hanno portato la squadra alle fasi finali vincendo tre match.

Inutile quasi narrare le gesta dei cinesi. Anche in questo caso il team di Shy e 5King non perde un colpo. Concentrazione sempre altissima, grandissima gestione dei propri eroi e resistenza alla stanchezza fuori dal normale. Cina meritatamente favorita alla vittoria finale.

Overwatch World Cup 2017: Cina e Francia inarrestabili

updated at 15-07-2017 13:27Michele Longobardi

È da poco terminata la seconda giornata della fase a gironi della Overwatch World Cup 2017. Il giorno del debutto dell’Italia (19 luglio) si avvicina, ma nel frattempo si sono giocati altri incroci dei gruppi A e B. Come vedremo non ci sono molte sorprese, i pronostici della vigilia si sono praticamente tutti verificati e hanno confermato la grandissima continuità di risultati del team cinese. La squadra asiatica, insieme a Corea Del Sud (vincitrice dell’edizione 2016), Russia e Stati Uniti è una seria candidata alla vittoria finale della Overwatch World Cup 2017.

Girone A: un secondo posto da definire

Se il primo posto non è in discussione, il secondo lascia aperto ancora molti spiragli. La Cina ha fatto di nuovo en plein e ora comanda il gruppo con otto match vinti su otto. Questa volta è stata la Norvegia a farne le spese, nonostante la squadra scandinava sia formata da ottimi elementi.

I ragazzi del team Romania sono riusciti, dopo la batosta del primo giorno, a rialzare parzialmente la testa, imponendo un 2-2 a Hong Kong. Ora, quindi, al secondo posto ci sono proprio Hong Kong e Norvegia. Entrambe le squadre hanno vinto tre match e ne hanno persi 5. I rumeni hanno vinto quattro set contro tre nel quarto match della loro gara, ma a meno di exploit difficilmente riusciranno a raggiungere la seconda piazza.

Girone B: Francia imita (quasi) la Cina

La Francia ha uno score quasi uguale a quello raggiunto finora dagli indemoniati ragazzi cinesi: sette match vinti contro uno solo perso. Dopo aver battuto 4-0 l’Argentina nella giornata di ieri, aKm, KnOxXx e il resto del team transalpino si sono sbarazzati della Thailandia per 3-1.

Vittoria con lo stesso risultato da parte dei danesi che non hanno avuto pietà dell’Argentina che si conferma anello debole del girone. Salvo rari casi, Battletoad, Nekta, Klaus, Ddx, Leviatan e BeastxZuken (i ragazzi che formano il team argentino) non sono mai riusciti ad impensierire seriamente gli avversari più abili e lucidi.

La situazione nei gironi è questa:

Overwatch World Cup 2017: i primi risultati

updated at 14-07-2017 13:43Michele Longobardi

La Overwatch World Cup 2017 è entrata nel vivo. La fase a gironi è iniziata e ha emesso i primi verdetti parziali. Le squadre impegnate in questa prima giornata di match sono state Cina, Norvegia, Romania e Hong Kong per il Girone A e Francia, Argentina, Danimarca e Thailandia per il Girone B.

I gruppi sono otto, formati da quattro team ciascuno per un totale di 32 paesi impegnati nel torneo mondiale di Overwatch. Ogni paese ha eletto, tramite un comitato nazionale, i giocatori professionisti da inviare alla manifestazione per formare il roster della propria squadra. Le partite si giocano su quattro match, ognuno diviso in set. Non è previsto uno spareggio in caso di risultato di 2-2.

Ricordiamo che l’Italia, inserita nel gruppo C,  inizierà la sua avventura nella Overwatch World Cup 2017 il 21 luglio a Sydney, in Australia. I primi match dei gruppi A e B si sono invece giocato in Cina.

Overwatch World Cup 2017: Cina padrona

Nel girone A la Cina ha affrontato la Romania, mentre l’altra sfida ha visto battagliare Norvegia e Hong Kong. I cinesi si sono dimostrati fin dall’inizio la squadra da battere. La cosa non crea stupore, infatti, se si guarda l’indice di valutazione del torneo possiamo accorgerci di come la squadra asiatica sia la più accreditata con 4,550 punti.

Il match con i malcapitati rumeni non ha avuto storia. La Cina ha vinto con un parziale netto (non sarà l’unico della giornata) di 4-0. Sugli scudi 5king e Shy che hanno espresso molto del loro potenziale. La batosta per i romeni è stata dura e considerando che la Norvegia ha un ottimo team, non sarà facile per loro riuscire a raggiungere almeno la seconda posizione.

Gli scandinavi si confermano tra i migliori giocatori dello sparatutto competitivo di Blizzard. Svezia e Finlandia sono rispettivamente quarta e quinta nell’indice di valutazione, la Norvegia sta un po’ più giù, ma non ha avuto particolari problemi a sbarazzarsi di Hong Kong.

OWC 2017: primo pareggio del torneo

Nel girone B è avvenuto il primo pareggio della competizione. Danimarca e Thailandia hanno portato a casa entrambe due match. Il risultato non sembrava in bilico dopo i primi due, infatti, i danesi erano in vantaggio per 2-0, ma i thailandesi con le offensive di NzNr e l’abile supporto di keRLos sono riusciti a riaccendere la speranza di una futura qualificazione.

Nell’altra partita, invece, altro cappotto. La Francia demolisce l’Argentina per 4-0 e si porta in testa al girone.

Girone ostico per l’Italia

Seguiremo nei prossimi giorni i match dell’Italia. Il girone degli azzurri di Overwatch non è semplice. Svezia e Australia sono gatte da pelare molto difficili, ma abbiamo fiducia nelle capacità del team di carnifex e compagni.

Domani saranno interessati ancora i gironi A e B. Ogni girone termina una volta che verranno effettuati tutti gli incroci.

 

Overwatch World Cup 2017: ecco tutte le fasi

updated at 11-07-2017 12:11Michele Longobardi

L’Overwatch World Cup è un torneo eSports dedicato al videogioco Blizzard. Ad organizzarlo è proprio la software house dello sparatutto. Il torneo si divide in quattro fasi, l’ultima è quella che va di scena all’Anaheim Convention Center, in California, dal 3 al 4 novembre in occasione del BlizzCon e vede sfidarsi le finaliste uscite vincitrici dalle fasi precedenti, a cui prendono parte 32 nazioni.

Come apprendiamo dal sito ufficiale, l’Overwatch World Cup 2017 è una competizione su scala globale tra più nazioni. Gli spettatori voteranno per decidere i rappresentanti della propria nazione, i quali avranno l’onere di selezionare i membri più forti da aggregare in squadra.

Le nazioni in gioco

Le votazioni per decidere le nazioni e i membri delle squadre che prenderanno parte all’evento sono chiuse, infatti, rimane aperta solo la quarta fase che si terrà al BlizzCon dal 3 al 4 novembre. Le 32 nazioni sono state già selezionate e sono quelle presenti nella tabella sottostante:

overwatch world cup

Le 32 squadre di ogni nazione corrispondente sono state divise in otto gruppi, ognuno formato da quattro compagini. Le prime due di ogni gruppo si sfidano nei playoff a eliminazione diretta. Le otto squadre che alla fine risulteranno le migliori, prenderanno parte alla quarta fase, quella decisiva, in programma dal 3 al 4 novembre in California.

I match della fase a gironi non sono ancora iniziati, ma dal 14 luglio fino al mese di agosto sarà possibile seguirli per tifare la propria squadra, nel nostro caso l’Italia. Il team selezionato per tenere alta la bandiera tricolore negli eSports è stato aggiunto al girone C:

I giocatori professionisti di Overwatch selezionati dal team italiano sono: Cerys (tank), Bimbz (support), Carnifex (offense), Nisa (support), fighteR (flex) e link (flex).

Sul sito ufficiale è possibile anche acquistare i biglietti per andare a seguire l’evento in Cina, Australia e Polonia. I biglietti per le fasi che si terranno in America non sono ancora disponibili.

Qui di seguito potete vedere il video di presentazione dell’evento

 

Overwatch: altri due team lasciano le proprie squadre

updated at 06-07-2017 09:13Michele Longobardi

Una tendenza preoccupante sta prendendo piede nel mondo dei tornei competitivi di Overwatch. Cresce, infatti, il numero di team endemici che abbandonano il circuito dei giochi competitivi a causa di politiche poco stimolanti. I due team di Overwatch che ne stanno facendo le spese sono gli Evil Geniuses e Team LDLC. Esse si aggiungono all’elenco delle squadre endemiche che sono uscite dal circuito competitivo dello sparatutto Blizzard, a seguito di scarse prestazioni nel torneo Contenders Overwatch. Per team endemico si intende una gaming house che non esisterebbe al di fuori degli eSports. Si differenzia dai team non endemici che, al contrario, possono sfruttare sponsor esterni.

I roster di entrambi i team in causa entreranno ora in “free agency”, con la speranza di essere arruolati in Overwatch League o in un altro team.

Blizzard accusata dai team di Overwatch

Gli sport competitivi, come ogni altra passione, possono nascondere delusione e rabbia. I due team di Overwatch lo stanno provando sulla propria pelle. Le politiche di Blizzard sono spesso state accusate di non valorizzare i team endemici ed è proprio per questo che EG e LDLC, anticipate da altre squadre, hanno deciso di lasciare le proprie squadre di Overwatch. Ma andiamo per gradi.

Blizzard è stata accusata apertamente da diverse squadre di non fare abbastanza per includere squadre endemiche, le quali non dispongono della disponibilità economica per accedere ai tornei. Peter Dager, il CEO di Evil Geniuses ha dichiarato:

 È deprimente vedere i ragazzi andare via, ma sono eccitato di vedere quale sarà il loro prossimo processo di crescita intorno a Overwatch. Giocatori di talento e appassionati hanno sempre trovato una casa qui presso gli EG e questa squadra era piena di questi ragazzi. Vorrei che tutti i ragazzi avessero la miglior fortuna nell’intraprendere il prossimo viaggio delle loro carriere negli eSports.

Contenders Season Zero è un torneo che è stato creato da Blizzard per servire come sorta di ibrido tra una pre-season e uno scouting per la Overwatch League, ma ha avuto anche l’effetto inaspettato di causare una serie di fuggi-fuggi da parte di squadre endemiche di eSports. Molti purtroppo hanno preso la decisione di lasciare la scena interamente. Questo problema, come abbiamo fatto notare in precedenza, è in gran parte dovuto alla difficoltà che le squadre endemiche stanno riscontrando per ottenere un riconoscimento ufficiale con tanto di franchise.

Non solo EG e Team LDLC tra gli abbandoni

Le accuse ai danni di Blizzard, dunque, non portano la firma solo di EG e Team LDLC, ma di tante altre squadre che hanno abbandonato il circuito competitivo di Overwatch. Gli unici franchise riconosciuti sono legati a squadre professionistiche di football americano: New England Patriots e Miami Dolphins. I team endemici che hanno abbandonato Overwatch includono Team Solomid, Denial Esports, CompLexity, Red Reserve, Splyce e Ninjas in Pyjamas.

L’unica notizia confortante di questa storia è che entrambe le squadre, cioè Evil Geniuses e Team LDLC, sono intenzionati a continuare a cimentarsi nei giochi competitivi. Le dichiarazioni di entrambe le squadre includono un passaggio in cui specificano che controlleranno la scena competitiva con la possibilità di tornare indietro sui loro passi. Naturalmente, la capacità di Blizzard di vendere il campionato alle squadre di eSports endemiche sarà un fattore molto importante perché questo andazzo non continui – uno sforzo che Blizzard per adesso sta fallendo.

 

Overwatch: 6v6 fuori i vincitori è la nuova modalità arcade

updated at 14-06-2017 17:13Diego Del Buono

Con la fine dell’evento anniversario la modalità Arcade di Overwatch è stata ulteriormente aggiornata.

Sono state tolte dal menù principale cattura la bandiera e modalità senza limiti per lasciare il posto a caos totale e 6v6 fuori i vincitori la nuova modalità disponibile.

arcadePer celebrare l’uscita di questa modalità verremo ricompensati con un forziere omaggio dopo la prima vittoria.

In questa modalità 12 giocatori si affrontano nelle mappe arena (Antartide, Necropoli, foresta nera e Castillo) il risultato è, come lo definirebbe il mitico Richard Benson, la guerra più totale! Scontri rapidi e caotici al meglio delle tre vittorie, con la particolarità che come per il 3v3 i vincitori non potranno prendere lo stesso eroe nel round successivo.

E voi avete già provato il nuovo 6v6 fuori i vincitori? Fatecelo sapere nei commenti!

Overwatch: una seconda stagione per i cortometraggi animati

updated at 23-05-2017 08:30Andrea Crapanzano

Sono passati mesi da quando Blizzard Entertainment ha lanciato il suo ultimo cortometraggio animato sull’universo di Overwatch, il famoso sparatutto a squadre uscito lo scorso 24 Maggio. In questi cortometraggi animati viene spesso esplorata la natura dei personaggi, la loro storia, il loro passato. E’ però da novembre, con il filmatoriguardante Sombra, che non si hanno più notizie.

Non c’è da preoccuparsi però, Jeff Kaplan, vice presidente di Blizzard Entertainment e game director di Overwatch, durante un intervista con Polygon ha affermato che sono attualmente al lavoro su una seconda stagione di cortometraggi.

“I cortometraggi animati sono probabilmente la cosa più divertente a cui abbiamo lavorato” spiega. “Amiamo moltissimo lavorare con il nostro gruppo di Animazione e tirare fuori storie completamente slegate dal gameplay – Possiamo raccontare le storie che vogliamo.”

“Abbiamo pianitificato di raccontarne ancora. Stiamo lavorando duramente su altre storie.”

Nonostante il cortometraggio di Overwatch con protagonista la grande hacker Sombra, presentato alla Blizzcon 2016, sia l’ultimo uscito, Kaplan ha affermato che il filmato riguardante le origini di Bastion, “The Last Bastion”, è l’ultimo della prima stagione. Ciò significa che, con il cortometraggio di Sombra, viene inaugurata la seconda stagione dei nuovi corti a tema Overwatch.

“Richiedono Molto tempo” ha detto Kaplan durante la sua intervista con Polygon. “Li immaginiamo come fossero stagioni. Parliamo così dei cortometraggi in sede. La prima stagione è iniziata con ‘Recall’, il cortometraggio di Winston, ed è finita con ‘The Last Bastion’.

Sfortunatamente, Kaplan non ha potuto dire quando il prossimo corto verrà rilasciato, ma ha affermato che personaggi come Pharah sono destinati alle luci della ribalta nei prossimi mesi. I cortometraggi fino ad ora presenti ci raccontano le vicende di alcuni eroi: Hanzo, Genji, Winston, Widowmaker, Tracer e Soldier:76.

In attesa dei nuovi cortometraggi animati, speriamo che l’evento riguardante l’anniversario di Overwatch vi possa tenere impegnati.

 

Overwatch: la quinta stagione partirà l’1 giugno

updated at 20-05-2017 09:10Redazione Player.it

La quarta stagione di Overwatch si è conclusa da pochi giorni, ma i match classificati riprenderanno a brevissimo.

overwatch-quinta-stagione

Blizzard ha infatti annunciato che la quinta stagione del suo shooter inizierà l’1 giugno 2017 alle ore 2:00 (orario italiano).

Infine, Blizzard ha condiviso un elenco con tutte le ricompense destinati agli utenti che si sono distinti nel corso della scorsa stagione:

-1-1499 (Bronzo): 100 CP

-1500-1999 (Argento): 200 CP

-2000-2499 (Oro): 400 CP

-2500-2999 (Platino): 800 CP

-3000-3499 (Diamante): 1200 CP

-3500-3999 (Master): 2000 CP

-4000-5000 (Grandmaster): 3000 CP

Overwatch: Fine della stagione 4

updated at 19-05-2017 11:38Diego Del Buono

Overwatch Stagione 4

Nonostante non ci siano ancora particolari per quel che riguarda i festeggiamenti del primo Anniversario di Overwatch e i regali che il nuovo evento porterà, abbiamo però la sicurezza di quando finirà la Quarta Stagione Competitiva.

https://bnetcmsus-a.akamaihd.net/cms/content_folder_media/wq/WQU0093I48R21488227687459.jpg

Scott Mercer, Capo designer di Overwatch,  ci annuncia tramite il forum ufficiale di Overwatch che “la quarta stagione competitiva volgerà a termine il 29 Maggio alle 0:00 UTC“, che corrispondono all’incirca alle 2 di notte per i giocatori italiani.

Originally Posted by Scott Mercer (Official Post)

We are indeed adding a countdown to the current competitive season’s end in an upcoming patch.

In the meantime, I can let you know that Season 4 will end on May 29 at 0:00 UTC. We decided to have a shorter amount of “offseason” time without competitive play as compared to previous seasons.

As a reminder, the time of May 29 0:00 UTC can correspond to different time and date depending on where you live in the world. As an example, that date and time is May 28 5:00pm Pacific Daylight Time or May 28 8:00pm Eastern Daylight Time.

Con l’arrivo della prossima patch verrà inserito un timer che segnerà i giorni mancanti alla fine della stagione competitiva per rendere più chiaro il passaggio dalla stagione 4 alla stagione 5.  Il “delay” tra una stagione e un’altra dovrebbe questa volta essere minore, già dalla prima settimana di giugno partirà la stagione 5.

 

Overwatch: annunciata la data di chiusura della quarta stagione

updated at 17-05-2017 10:39Redazione Player.it

La quarta stagione di Overwatch si sta per concludere. Iniziata lo scorso marzo, gli sviluppatori hanno annunciato che terminerà tra pochi giorni. Per l’esattezza, per quanto riguarda l’orario europeo, all’una di notte del 29 maggio in Italia.

overwatch-annunciata-la-data-di-chiusura-della-quarta-stagione

La chiusura della stagione sarà contemporanea in tutto il mondo e gli italiani in un certo senso saranno gli ultimi a dover uscire dai server, visto che i primi saranno gli abitanti della costa del Pacifico. Da loro la chiusura della Season 4 è prevista per le 5 del pomeriggio del 28 maggio. Qualora non doveste ricordarvi il giorno di chiusura della stagione, o qualcuno non ne fosse a conoscenza, è attesa a giorni una patch che introduce il countdown.

Una volta conclusa la quarta stagione di Overwatch gli utenti potranno continuare a giocare normalmente, senza però poter accedere a determinate funzioni, in attesa dell’avvio della Season 5. Non c’è ancora una data di inizio della prossima stagione, ma gli sviluppatori si stanno impegnando per fare in modo che i tempi di attesa siano i più brevi possibile.

 

Overwatch: Inizia la quarta stagione competitiva

updated at 01-03-2017 11:30Redazione Player.it

overwatch stagione competitiva

Blizzard ha ufficialmente dato il via alla quarta stagione competitiva di Overwatch, le novità non sono poche e i giocatori possono tornare a darsi battaglia per scalare le classifiche. Ecco come gli sviluppatori hanno presentato questa nuova stagione:

“Nella Stagione 2 abbiamo introdotto un sistema di decadimento dell’indice di valutazione secondo il quale i giocatori delle leghe Diamante, Master e Grandmaster dovevano completare almeno una partita competitiva ogni 7 giorni per mantenere la loro posizione. In questa nuova stagione, i giocatori con un indice di valutazione sopra i 3.000 dovranno completare almeno 7 partite alla settimana, un cambiamento che migliorerà l’accuratezza del loro indice di valutazione, renderà più difficile mantenere la posizione di account multipli di alto livello, e renderà più significativa l’appartenenza alle leghe più prestigiose.

Stiamo anche facendo dei cambiamenti alla classifica Top 500. In precedenza, i giocatori che riuscivano a piazzarsi tra i primi 500 in un qualsiasi momento della stagione ricevevano uno spray e un’icona speciali alla fine della stagione. Per questo, molti giocatori non avevano più un incentivo a proseguire nella stagione per mantenere il loro stato. Il risultato era che, a fine stagione, le partite risultavano meno competitive.

Per questa stagione abbiamo implementato un ritardo sulla resurrezione che si attiva quando gli attaccanti sono in numero superiore rispetto ai difensori in un punto di conquista conteso. Se il punto non è stato ancora conquistato e i difensori non hanno riottenuto il vantaggio dopo un tempo prestabilito, il timer di resurrezione dei difensori aumenterà lentamente fino a un valore massimo. Se i difensori ritrovano il vantaggio, il timer torna a zero.”

Per ulteriori dettagli sul gioco vi rimandiamo alla nostra recensione dedicata.

 

Overwatch: Blizzard ha annunciato l’Overwatch League

updated at 05-11-2016 10:02Redazione Player.it

Che Overwatch fosse un gioco competitivo ormai è un dato di fatto, ma con l’annuncio di ieri lanciato nel corso della cerimonia d’apertura della BlizzCon 2016, Blizzard ha deciso di rendere il gioco ancora più professionale.

Il publisher ha infatti annunciato l’apertura della Overwatch League, la competizione eSport dedicata esclusivamente all’FPS, che può vantare milioni e milioni di utenti attivi. La prima stagione avrà luogo nei mesi iniziali del 2017, quando i giocatori dovranno sfidarsi e superare le selezioni preliminari che li porteranno poi a partecipare alla lega principale. Chi entrerà in una squadra, riceverà un vero e proprio contratto con tanto di compenso garantito.

 

Overwatch: festeggiate i Giochi Estivi con Lúcioball

updated at 03-08-2016 11:49Redazione Player.it

Sony ha annunciato, attraverso il Blog ufficiale di PlayStation, che per le prossime tre settimane, potrete ottenere in Overwatch Forzieri in edizione limitata contenenti almeno uno dei 100 oggetti della nuova collezione stagionale. Inoltre, potrete sfidare i vostri amici a una futuristica partita di calcio nella nuova rissa: Lúcioball.
Durante l’evento, i Forzieri avranno un nuovo aspetto, ma non sarà l’unica cosa a cambiare. All’interno, infatti, i giocatori troveranno nuovi oggetti cosmetici per festeggiare i Giochi Estivi, tra cui spray, emote, introduzioni degli highlight, icone e addirittura alcuni modelli leggendari.

Ogni volta che otterrete un Forziere (indipendentemente dalla modalità di gioco) o ne acquisterete uno durante l’evento, troverete almeno un oggetto della collezione Giochi Estivi. Questi oggetti non possono essere acquistati con i crediti di gioco e verranno ritirati il 22 agosto. Quindi, se avete messo gli occhi su quella particolare icona di Roadhog, non c’è tempo da perdere.
L’evento dei Giochi Estivi non sarebbe completo senza una dimostrazione pubblica di abilità atletica, motivo per cui abbiamo introdotto una nuova rissa: Lúcioball! Questa futuristica interpretazione che Overwatch fa del classico gioco del calcio prevede scontri frenetici 3v3 dove il protagonista assoluto è Lúcio. I giocatori dovranno affrontarsi sul campo di Rio de Janeiro scalciando, facendo a pugni e correndo sui muri alla ricerca del gol.

overwatch-giochi-estivi

Comprendere come le abilità di Lúcio interagiscono con la palla è cruciale per vincere a Lúcioball. Per questa rissa, il fuoco primario è stato sostituito con un attacco in mischia con il quale Lúcio prende a pugni la palla per dribblare, passare e tirare dalla corta distanza. Per lanciare la palla dall’altra parte del campo, invece, potete usare l’esplosione sonora del fuoco alternativo di Lúcio.
Diversamente dalle altre modalità di gioco, le canzoni di Lúcio aumentano la velocità solo del Lúcio che le emette (mentre Volume al Massimo potenzia questo aumento, come fa normalmente). Infine, la Ultra di Lúcio, Barriera Sonora, attira la palla verso di lui.

Quanto lo hai trovato utile/interessante? Faccelo sapere con un voto!