Il 2001 è stato un anno atomico per i videogiochi. In questa puntata di Retro Release, riscopriamo le uscite in ambito videoludico proprio del periodo che va dal 1 gennaio al 31 dicembre del 2001. Tenetevi forte perché non c’è un solo gioco che non farà battere in modo compulsivo il vostro cuore.

In questa lista non saranno elencati tutti i videogames rilasciati nel 2001, ma sarà fruibile una selezione di titoli che riteniamo iconici e immortali. Uno degli anni più rigogliosi di sempre in fatto di uscite non poteva rimanere fuori dalla nostra rubrica. A proposito, se volete leggere gli altri episodi di Retro Release, selezionate l’anno corrispondente nell’indice qui di seguito.

Retro Release | Videogiochi usciti nel 2001

Metal Gear Solid 2: Sons of Liberty

 

Un’opera immortale, il sequel perfetto per quel gioiello inestimabile che fu il primo capitolo apparso su PlayStation. Sons of Liberty è uno dei prodotti che maggiormente hanno disegnato intorno a Kojima l’aura del genio, e che lo hanno fatto diventare il “maestro” ai nostri occhi. Nonostante le critiche per il cambio di protagonista – non più Solid Snake (escludendo la parte Tanker), ma un Jack fin troppo inviso al pubblico per motivi oscuri – MGS 2 rimane saldamente tra i migliori videogiochi usciti sella sesta generazione.

Max Payne

max payne, uscito nel 2001 su pc

Il capolavoro di Remedy. Max Payne è la storia cruenta e malinconica di un poliziotto alla ricerca della verità, ma soprattutto di vendetta per la morte della sua famiglia, uccisa da balordi strafatti di Valchiria, una droga sperimentale dagli effetti devastanti. Un noir coinvolgente con una storia che lascia incollati allo schermo e un gameplay divertente e appagante. Se volete conoscere tutti i segreti del gioco non potete esimervi dal leggere il nostro speciale sulla mitologia di Max Payne.

Devil May Cry

specialw retrogaming giochi usciti nel 2001

Dagli zombies ai demoni, dalla scarsità di munizioni alla pioggia di proiettili, dai movimenti legnosi alle acrobazie più folli. Capcom cambia pelle e da Resident Evil tira fuori il re degli action dell’epoca: Devil May Cry. Dante diventa una vera e propria icona del mondo dei videogiochi e con lui tutto l’universo narrativo del gioco. La curiosità è che DMC doveva essere proprio un capitolo di Resident Evil, ma la troppa diversità dagli episodi precedenti hanno convinto Capcom a creare una nuova saga. Fortunatamente, aggiungiamo noi. Leggete anche la nostra recensione di Devil May Cry 5.

Grand Theft Auto III

giochi usciti nel 2001, GTA III

Il primo capitolo in tre dimensioni di Grand Theft Auto, l’episodio che con tutta probabilità ha dato i natali al mito, alla leggenda. Rockstar Games ci porta in una Liberty City corrotta, una giungla d’asfalto dove comanda chi è più armato (e vai di trucchi per le armi). Il protagonista non aveva il carisma che avrebbero poi avuto Tommy Vercetti e Carl Johnson, ma l’esperienza di gioco improntata sulla totale libertà d’azione faceva di GTA III un prodotto unico e inimitabile, almeno ai tempi.

Silent Hill 2

 

Il survival horror per eccellenza, signore e signori: Silent Hill 2. Quando Konami aveva a cuore le proprie saghe e i fan, sfornava capolavori, uno dietro l’altro. Silent Hill 2 è probabilmente il punto più alto toccato dalla serie horror. Personaggi caratterizzati in modo perfetto, tematiche adulte e disturbanti trattate senza censure e falsi pudori, un villain che ha fatto la storia dei videogiochi, quel Pyramid Head che ha spaventato un’intera generazione. Pietra miliare.

Final Fantasy X

final fantasy x tutti i personaggi assieme

Primo capitolo con grafica interamente tridimensionale della longeva serie Square, primo titolo della saga a introdurre il doppiaggio sonoro, un nuovo sistema di combattimento denominato Conditional Turn Based e meccaniche di level up dei personaggi del tutto riviste. Final Fantasy X è stato il gioco di ruolo con il record di copie vendute in meno tempo (1.4 milioni di copie in quattro giorni). Videogioco imperdibile.

Ico

ico e yorda, i protagonisti del gioco

Quando si discute della questione arte e videogiochi, uno dei primi titoli che viene citato è senza dubbio Ico. Questa sorte, in verità, tocca un po’ a tutti i videogiochi sviluppati dal Team Ico, nella persona di Fumito Ueda, veri modelli dal punto di vista estetico ed emozionale. Ico è la romantica storia di un bambino esiliato dal proprio villaggio che combatterà fino alle stremo per strappare l’eterea Yorda dalle grinfie del regno delle ombre. Un’esperienza ludica che ogni giocatore dovrebbe provare almeno una volta nella vita.

Shenmue 2

shenmue 2

Nel 2001 uscì anche il secondo capitolo della serie creata da Sega. Un viaggio in Giappone con biglietto di sola andata, questo fu Shenmue 2. Un videogioco in cui l’aria del Sol Levante si respirava a pieni polmoni, passeggiando per i tipici mercati dove l’odore di ramen la fa da padrone. Pochi altri titoli sono riusciti a immedesimare il giocatore nella parte di un abitante del paese asiatico: Yakuza è senza dubbio uno di questi.

Gothic

gothic rpg uscito nel 2001

Quando le parole “videogioco di ruolo” incontrano il fantasy non è possibile non fare menzione di un titolo che ha segnato un’epoca: Gothic. Sviluppato da Piranha Bytes, Gothic ci permetteva di esplorare un vasto mondo pieno di creature fantastiche, spesso ostili, come orchi, golem, troll, scheletri non-morti e mostri simili a dinosauri. Il gameplay si presentava come un mix di meccaniche RPG e dinamiche tipiche degli adventure. Un vero must per gli amanti del genere.

Onimusha: Warlords

primo capitolo della serie Onimusha

Il capitolo che ha dato inizio all’epopea di Jubei Yagyu, Samanosuke e degli altri personaggi che popolano la saga Capcom. Onimusha fu una vera boccata d’aria fresca nel panorama degli action e diede ancora una volta prova della creatività senza freni dell’azienda giapponese. Warlords, che potete recuperare in versione remastered, fu un capitolo grezzo che poteva e doveva essere migliorato, ma in grado comunque di offrire meccaniche divertenti in un Giappone medievale di stampo fantasy. Il suo sequel, Onimusha 2, riuscì appieno nell’intento di affinare l’esperienza di gioco. Leggete il nostro speciale per capire perché.

Luigi’s Mansion

luigi's mansion, uscito nel 2001 su gamecube

Divertentissimo titolo per Nintendo Gamecube con protagonista Luigi. Il fratello di Mario si reca in una villa vinta a un concorso a cui non ha mai partecipato. Qui si rende conto che la casa è infestata e che Re Boo ha imprigionato Mario in un quadro. Il nostro compito è scacciare le presenze da tutte le sale della villa per liberare Mario dalla maledizione. Atmosfera lugubre ma comunque sbarazzina per uno dei migliori titoli mai usciti su Gamecube.

Halo: Combat Evolved

giochi rilasciati nel 2001

Il primo capitolo della fortunata serie sviluppata da Bungie. Halo: Combat Evolved fu il primo grande successo della console Xbox, vendendo più di sei milioni di copie. Questo traguardo gli permise di diventare il gioco più venduto sulla piattaforma Microsoft, superato poi proprio dal suo sequel, Halo 2. Master Chief, il protagonista, è un soldato geneticamente modificato che combatte contro i Covenant, una razza aliena che vuole conquistare le colonie dell’impero interstellare umano.

Jak and Daxter: The Precursor Legacy

giochi-rilasciati-2001

Jak e Daxter sono tuttora due icone di Sony, tra i personaggi più amati dai giocatori grazie alla loro simpatia e alle splendide avventure che vivono insieme. The Precursor Legacy fu il primo capitolo della serie, uscito in esclusiva su Playstation 2. In questo titolo veniamo a conoscenza di come Daxter sia diventato una donnola, un ottsel per la precisione, cioè cadendo in una pozza di eco oscuro, dopo aver disubbidito al saggio del loro villaggio ed essersi recati sull’isola della nebbia. Inizia così il loro viaggio per trovare una cura.

5/5 (6)

Quanto lo hai trovato utile/interessante? Faccelo sapere con un voto!