Halo Infinite, confermato il supporto al cross-play

Buone notizie dal fronte di Halo Infinite, l’atteso seguito della saga di Master Chief in arrivo a fine 2021, dopo un polemico rinvio negli scorsi mesi. Il gioco, come confermato da un post di Xbox Wire, includerà il cross-play tra piattaforme Microsoft e avrà una progressione di gioco condivisa.

Il lunghissimo articolo dell’Xbox Wire parla dell’impegno di Microsoft nel PC gaming, e tra le tante informazioni e dichiarazioni sono saltati fuori anche nuovi dettagli su Halo Infinite. Da qui si apprende che il gioco avrà il cross-play multiplayer e supporterà la cross-progression, garantendo quindi la giocabilità del titolo attraverso diverse piattaforme. Ovviamente, trattandosi di un’esclusiva Microsoft, le uniche piattaforme disponibili sono Xbox One, Xbox Series X|S e PC. Ricordiamo anche che il multiplayer sarà free-to-play per la prima volta nella storia della saga.

Ma non finisce qui: la versione PC includerà anche caratteristiche esclusive, come il supporto allo schermo ultrawide e super ultrawide, e la tripla combinazione di tasti. Saranno disponibili per PC anche impostazioni grafiche più avanzate, in particolare, immaginiamo, per il supporto al Ray Tracing e ai DLSS.

Infine, Microsoft ha anche menzionato brevemente Halo: The Master Chief Collection, uscito per PC nel 2019 e disponibile sull’Xbox Game Pass, parlando di come l’opportunità di avere la collection su un servizio del genere ha garantito l’accesso alla IP di nuovi giocatori. Si spera che questi vengano convogliati anche su Halo Infinite non appena uscirà questo autunno.

Ti è piaciuto l'articolo o hai perplessità?
Entra nel nostro gruppo Facebook o sul gruppo Telegram!
FONTE Gaming Bolt

Penuria di PS5 per tutto il 2021 secondo il CFO di Sony

Una mod di Red Dead Redemption 2 permette di sfidare a duello ogni NPC