Diablo 2 Resurrected: vecchi salvataggi compatibili con la remaster

Buone notizie per i giocatori di Diablo 2 direttamente dal producer del progetto, Matthew Cederquist: i vecchi salvataggi sono compatibili con la remaster Resurrected annunciata durante il recente BlizzcOnline.

La remaster di Diablo 2 era stata annunciata con altri progetti come la Blizzard Arcade Collection e World of Warcraft: The Burning Crusade Classic (trovate qui il recap completo del BlizzcOnline), ma pare che sempre più notizie dell’Action RPG targato Blizzard si affaccino giorno dopo giorno. Stavolta l’esistenza della feature della conservazione dei vecchi salvataggi è stata condivisa in un’intervista con i colleghi di IGN Middle East.

Se siete tra i temerari che custodiscono ancora salvataggi di un gioco vecchio di 20 anni, la notizia della compatibilità dei salvataggi dovrebbe farvi parecchia gola. Nonostante l’esiguità del numero di persone che probabilmente potrebbero avere ancora un salvataggio conservato di Diablo 2, pare che il team di sviluppo dietro la remaster tenga parecchio a cuore questo aspetto del gioco, quasi come se avesse una sorta di riverenza per il titolo.

Quando stavamo lavorando alla remaster, ci chiedevamo se i vecchi file di salvataggio avrebbero funzionato, li abbiamo infilati in qualche maniera e hanno funzionato! Ci dicevamo, tipo, ‘ok, questa è la miglior feature di sempre’

Matthew Cederquist, Producer di Diablo 2: Resurrected

Diablo 2 risorgerà entro il 2021 con grafica 4K, suono surround 7.1, modelli 3D aggiornati e cut-scene rimasterizzate. Inoltre, proprio grazie alla riverenza degli sviluppatori per Diablo 2, i giocatori saranno in grado di passare dalla remaster alla versione classica schiacciando semplicemente un pulsante. In altre parole, con un pratico switch si potrà cambiare fluidamente da una versione moderna a una versione vintage di Diablo 2.

Negli scorsi giorni, inoltre, abbiamo appreso che Diablo 2: Resurrected oltre ad avere la classica modalità giocatore singolo, offrirà anche una nuova versione alpha della modalità multiplayer. I giocatori più impazienti e i più curiosi possono provare già a iscriversi all’alpha attraverso Battle.net, mentre tutto il mondo aspetta l’arrivo della remaster.

Diablo 2: Resurrected inoltre è destinato ad arrivare prossimamente su praticamente tutte le piattaforme: PC, PS4, PS5, Xbox One, Xbox Series S|X e Nintendo Switch.

Ti è piaciuto l'articolo o hai perplessità?
Entra nel nostro gruppo Facebook o sul gruppo Telegram!
FONTE IGN

Articolo a cura di Alessandro Colantonio

Game designer in erba e chitarrista a tempo perso. Nasce all'ombra del Vesuvio nel 1991, muove i suoi primi passi nel mondo dei videogiochi su un Windows 95 all'età di 5 anni, e diventa presto un Allenatore di Pokémon.

Bazzica tra radio web e band durante i suoi studi universitari tra Napoli, Roma e Milano, per diventare un mittente di mail professionista per annunci di lavoro che non avranno mai risposta.

Prima di approdare a Player.it si è distinto nella fan-community di Pokémon Millennium diventandone rapidamente editorial supervisor e simultaneamente PR, garantendo alla redazione del portale un flusso costante di videogiochi per Nintendo Switch da recensire.

I suoi generi preferiti sono i gestionali, gli strategici, i tattici e i GDR. Tuttavia, essendo un accumulatore seriale di videogiochi, cerca sempre di giocare ogni titolo che gli capita sotto mano.

Ha una perversione per le pratiche fandom, i cani e la birra artigianale. Adora D&D, va in ira e carica.

ghost of tsushima

Gli sviluppatori di Ghost of Tsushima saranno ambasciatori del turismo dell’isola omonima

Le nuove keyblade di Kingdom Hearts sono… cucchiaio e forchetta