Sembra che Dead Island 2 arriverà (prima o poi) su PS5 e Xbox Series

    dead isladn 2

    Dead Island 2 è stato annunciato quasi 7 anni fa e dobbiamo ancora vedere qualcosa di diverso dal suo trailer.

    Quest’ultimo prometteva oggettivamente belle cose ma sembra abbastanza lapalissiano che qualcosa è andato storto con lo sviluppo, visto il repentino cambio di sviluppatori. Gli ultimi ad occuparsi del gioco sono i ragazzi di Dambusters Studio che però non hanno fatto sapere molto su quello che sarà del titolo prossimamente.

    Anche il publisher sembra della stessa idea e ripete in maniera insistente che il gioco è ancora in arrivo, a prescindere dai problemi di sviluppo che abbiamo citato prima.

    Dead Island fa il cambio di generazione

    A cambiare leggermente le carte in tavola è un’informazione pubblicata su Twitter dall’analista MauroNL.

    Secondo un nuovo annuncio pubblicato da Dambusters, la compagnia starebbe lavorando ad un titolo AAA destinato alle console di nuova generazione e al mondo PC. La software house sembra stia cercando un produttore, nello specifico.

    Dead Island 2 non è citato in nessuno degli annunci ma basta fare due conti per capire che tanto più in la non si può andare. Non ci sono altri giochi in cui la compagnia sembra essere stata recentemente coinvolta.

    In passato gli annunci di lavoro legati al mondo videoludico a venire menzionate erano sia le console dell’ottava generazione che, forse, quelle della nona. Questo annuncio specifico sembra citare soltanto quest’ultimissima generazione videoludica, segnando quindi un taglio con quello che è stato l’accaduto.

    Chiaramente al momento non si hanno dati per teorizzare su nulla ma considerando che lo sviluppo sia stato, de facto, riavviato durante cil corso del 2019 è ampiamente difficile che prima di un paio d’anni si veda qualcosa di concreto sul titolo.
    Questo confermerebbe le piattaforme attuali, Playstation 5 e Xbox Series X/S, come quelle giuste per Dead Island 2

    NDR: Dambusters Studios non è un nome molto conosciuto nel mondo dei videogiochi. I titoli più famosi che hanno realizzato appartengono al brand di Homefront (e questo la dice lunga, in un certo senso) ma c’è qualcosa che vale la pena sapere. Durante la sesta generazione videoludica, i ragazzi di Dambusters hanno sviluppato la saga di Timesplitters con il nome di Free Radical.
    Impossibile non tifare per loro dopo un informazione del genere.