Avete mai visto qualcuno fare il cosplay delle action figures mai uscite di Bloodborne?

bloodborne

Ok, fin da subito ve lo diciamo: un po’ abbiamo mentito.
Mentito perché le action figures di cui stiamo parlando più che non essere mai uscite non sono mai direttamente esistite. Sono più complicate fotografie in cui un grande appassionato ha messo in piedi un teatrino incredibile per prestare omaggio al mondo di Miyazaki.

Anche se sono passati sei anni dal lancio di Bloodborne di From Software, il gioco continua a lasciare una scia di sangue incredibile sul volto di chi ha messo piede nella macabra Yharnam. Non siamo decisamente sorpresi dal successo enorme che l’ambientazione gotica e oscura del titolo ha avuto presso i giocatori, sia che si tratti di fan art pazzesche o di cosplay incredibili. Se facciamo parte di quelli che amano vedere i personaggi dei vidoeogiochi prendere vita, beh, questa volta abbiamo a che fare con del materiale che scotta.

Tre cosplay di altissimo livello.

Protagonista di questo articolo è il fotografo Nikolay Zharov.
Egli ha cucito insieme una serie sbalorditiva di alcuni dei migliori personaggi di Bloodborne mettendoli insieme in un set fotografico concettualmente molto interessante. La cosplayer Tina Morbid, il Cosplayer Shion e il cosplayer Zep Hindle si sono impegnati nell’interpretare rispettivamente il protagonista, Padre Gascoigne e Henryk il cacciatore mettendo insieme tre abiti meravigliosi.

Il colpo di genio è però nel setting: ciò che fa risaltare questo cosplay, ancora di più, è il modo in cui ogni personaggio è posto su di un piedistallo facendolo sembrare una action figure da collezione.

Questa è quella che possiamo definire una direzione creativa talentuosa messa in piedi dal fotografo, sicuramente capace di dire la sua quando si tratta di scattare foto di qualità.

Date un’occhiata alla galleria qui sotto e non dimenticate di mostrare un po’ di amore a questi cosplayer e al fotografo per questa fantastica impresa di cosplaying.

Da non perdere: Torna Playstation Home con 4 mesi di giochi gratis

Ti è piaciuto l'articolo o hai perplessità?
Entra nel nostro gruppo Facebook o sul gruppo Telegram!

Articolo a cura di Graziano Salini

Essere umano dotato di infinito nozionismo su cose di dubbia utilità, interagisce con il mondo dei videogiochi da quando ritiene di avere coscienza di sé. I punti forti del suo curriculum sono le oltre seimila ore passate sui moba, gli infiniti titoli conosciuti (e giocati) esplorando i meandri più reconditi della rete e l'indubbia capacità nel "flammare" con gentilezza il giocatore che ha davanti nella sua lingua natia.

Dopo aver preso coscienza dell'esorbitante numero di ore passate su giochi in grado di danneggiare gli organi interni, il tizio raffigurato in foto ha deciso di comprarsi un computer normale e di tenersi aggiornato con le console dando frutto a lunghe sessioni di blasfemie e coccole davanti all'action adventure o al gioco di ruolo di turno, impazzendo davanti a enigmi dalle soluzioni lapalissiane o superando con scioltezza nemici dalla difficoltà aberrante.

Nemico pubblico della punteggiatura e del bel scrivere, può vantare un lessico forbito da completo autistico derivato dai quintali di fumetti Disney letti in tenera età. Al momento sta aspirando alla santità aiutando tutto e tutti in missioni dalla dubbia utilità; aggiorna costantemente i suoi amici facebook sulla musica che ascolta (bella sopra ogni buon senso) e sui giochi che conclude, giusto per dare un senso ad account vecchi lustri.

elden ring

Hanno leakkato qualcosa di Elden Ring e… non si capisce molto

Dota 2, aggiornamento del Dota Plus primavera 2021