HOME » news

Remedy: un gioco multiplayer dopo Control?

remedy Entertainment, Control, Alan Wake, Quantum Break, Max Payne, Remedy nuovo gioco, Remedy gioco multiplayer

Fin dalla sua nascita, lo studio finlandese Remedy Entertainment ci ha abituati a titoli fortemente incentrati su storytelling ed esperienze in solitaria grazie a giochi come Max Payne, Alan Wake o l’ultimissimo Control (qui la nostra recensione), ma forse ora è in cerca di nuove sfide: un annuncio pubblicato online dallo sviluppatore (annuncio che trovate qui) ci informa infatti che l’azienda è in cerca di un direttore tecnico specializzato in game as service online.

Non abbiamo molti dettagli del progetto, ma sappiamo che verrà portato avanti da un nuovo team interno diverso da quello “storico”, denominato Vanguard, e che verrà sviluppato in Unreal Engine, la cui conoscenza specialistica è un requisito dirimente per la scelta del candidato.

remedy Entertainment, Control, Alan Wake, Quantum Break, Max Payne, Remedy nuovo gioco, Remedy gioco multiplayer

A quanto pare Remedy ha voglia di uscire fuori dai suoi usuali “territori di caccia”, magari sperimentando inedite contaminazioni fra le atmosfere misteriose e psichedeliche che da anni ha imparato a farci amare con qualcosa di più “pop”.

Cosa pensate possa scaturire da un incontro del genere?

FONTE The Game Post

Articolo a cura di Fabio Antinucci

30 anni (anagraficamente, in realtà molti di più) ha alle spalle esperienze come copywriter, redattore multimediale e critico cinematografico, letterario e fumettistico, laureato con una tesi triennale su Il Cavaliere Oscuro di Christopher Nolan e una magistrale su From Hell di Alan Moore.
Appassionato di letteratura horror e fantastica, divoratore di film di genere di pessima lega (ma ha nel cuore pezzi da novanta come Kubrick, Mann e Kurosawa), passa le sue giornate fra romanzi di Stephen King, graphic novel d’autore e fascicoletti di Batman.
Scrive (male) da una vita, e ha pubblicato un romanzo breve (Cacciatori di morte) e due librigame (quelli della saga di Child Wood).
Crede che il gioco sia una forma di creazione e libertà, capace di farti staccare la spina e al contempo di far riflettere, ragionare, commuoverti e socializzare. Per questo gioca di ruolo da dieci anni (in particolare a Sine Requie, D&D, Vampiri la Masquerade e Brass Age) per questo adora perdersi di fronte alla sua Play.
È innamorato del videogioco grazie a Hideo Kojima e al primo Metal Gear Solid, al quale ha giurato amore eterno, ma col tempo ha imparato ad amare gli open-world, gli action-adventure, gli rpg all’occidentale, i punta e clicca, a una condizione: che raccontino una bella storia.

alba : a wildlife adventure, ustwo games, Monument Valley

Arriva Alba: a Wildlife Adventure, nuovo gioco di ustwo games (Monument Valley)

The Outer Worlds: un tweet svela nuovi contenuti?