Vuoi ricevere aggiornamenti su Control?

Ricevi una nostra comunicazione via email ogni volta che c'è una novità sul tuo gioco preferito!

Consento l'utilizzo della mia email per ricevere gli aggiornamenti inerenti 'Control', i dati forniti saranno protetti rispettando i termini presenti nel documento sulla privacy.
recensione di Control, nuovo gioco di Remedy
Recensioni
26 Agosto 2019
Aggiornato il 6 Aprile 2020

Control | Recensione (PS4) del thriller soprannaturale di Remedy

Le opinioni dei Redattori di Player.it

Michele Longobardi
(7/10)
Control è un buon titolo, divertente se si ha voglia di sperimentare le varie combinazioni con i poteri di Jesse, ma con una storia da thriller soprannaturale pesante schiacciata da un gameplay alla lunga ripetitivo e che non mostra mai davvero i muscoli. Il comparto tecnico è abbastanza buono e Jesse fluttua in aria davvero a meraviglia, le ambientazioni ripetitive però non fanno gridare al miracolo, tutte cose che fanno sì che il nuovo titolo di Remedy sia più un’occasione mancata piuttosto che un titolo degno del loro nome. Se non avete troppe pretese e siete in cerca di un buon titolo action troverete in Control e nelle abilità di Jesse quello che fa per voi. Per quanto riguarda il resto però è un po’ troppo poco per mettere Control nei must have di questa generazione.
Simone Alvaro Segatori
(9/10)
Un videogioco che sembra avere radici nella serie TV "The Lost Room". La scrittura di Sam Lake torna quasi ai fasti di Alan Wake per narrare una storia ricca di fascino, disturbante e sostenuta da un gameplay semplice e immediato. Giocare a Control dà la possibilità di esplorare un metroidvania in qualsiasi dimensione.
Graziano Salini
(8/10)
L'architettura brutalista dell'oldest house me la ricorderò per molto, i viaggi nei corridoi infiniti del federal bureau of control pure, il sistema di illuminazione che ti spara nelle retine le risultanti delle geometrie impossibili del mondo astrale mi mancherà, un po' come mi mancherà la sensazione di onnipotenza che si ha quando con la telecinesi inizi a smontare uno squadrone di avversari enorme.

Control è il miglior videogioco mai fatto basato su una serie di creepypasta ed è un buon esempio di come un ambientazione affascinante sia in grado di reggere un main plot tutto fuorché perfetto.

Il titolo stesso ha difetti non da poco quà e la, con bossfight che fanno cagare nel migliore dei casi e con un personaggio principale non particolarmente brillante ma si passa sopra certe cose con tranquilità.

Non tutti i videogiochi ti fanno volteggiare per aria mentre si sparano missili e si lanciano carrelli elevatori esplosivi contro i nemici, non con questo stile.