Spider-Man non farà un uso eccessivo dei QTE

spider-man ps4 QTE
Spider-Man avrà i QTE ma saranno davvero pochi


Come avviene spesso, in seguito all’annuncio della data di rilascio di un videogioco cominciano a uscire fuori rumor e notizie ufficiali sul titolo in questione. Non fa eccezione Spider-Man, la prossima avventura nei panni dell’eroe Marvel sviluppata da Insomniac Games in esclusiva su Playstation 4, in uscita il 7 settembre.


Qualche giorno fa, grazie al test effettuato da Gameinformer siamo venuti a conoscenza di molti particolari sul gameplay e sul mondo di gioco di Spider-Man, mentre nella giornata di ieri vi abbiamo parlato dei contenuti del DLC e dei bonus dedicati a chi pre-ordina il gioco.

In queste ore arrivano ulteriori informazioni sul titolo. Sull’account Twitter dello sviluppatore è stato pubblicato uno stato in risposta a un utente che chiedeva informazioni circa la presenza di Quick Time Event. Nei videogiochi d’azione i QTE sono ormai del tutto usuali e non ci si stupisce più di vederne a iosa, soprattutto durante le scene di combattimento più frenetiche.

Non a tutti piacciono o, almeno, non tutti gradiscono una massiccia presenza di questa meccanica che è, senza dubbio spettacolare, ma poco interattiva. Schiacciare singoli tasti predefiniti per far eseguire delle combo che potremmo eseguire noi stessi interagendo con la plancia dei comandi del joypad non sempre corrisponde ai desideri dei giocatori più “puristi”.

qte spider-man
Spider-Man che uscirà in esclusiva su PS4 il 7 settembre ha già mostrato i muscoli nei vari test effettuati. I combattimenti e le abilità acrobatiche dell’Uomo Ragno saranno il fulcro dell’avventura. I QTE non saranno presenti in dosi massicce, ma solo dove serviranno.

D’altronde, i QTE sono diventati il simbolo di un altro videogioco d’azione che ha fatto scuola: God of War. Di certo, però, non sono nati con l’IP di Stanta Monica Studios. Il primo titolo a implementarli in modo convincente è stato Shenmue, oggi ne troviamo in gran quantità nei videogiochi della Quantic Dream o in quelli che ad essi si ispirano e nella moderne avventure grafiche della Telltale, come The Walking Dead.

Tornando a Spider-Man: in questo gioco ci saranno molti QTE? Ha risposto direttamente Insomniac rassicurando i giocatori. In Spider-Man per PS4 le scene più cinematografiche vedranno la presenza di QTE, ma questi saranno assolutamente marginali rispetto a tutte le altre meccaniche.

Qui di seguito il messaggio preciso

“Hai visto anche un solo QTE nel materiale pubblicato da Game Informer? Sono una parte davvero piccola all’interno del gioco e sono usati nelle sequenze cinematografiche”.

La risposta ci sembra chiarissima. Avremo a che fare con questa meccanica ma senza che questa prenda il sopravvento sul resto del gameplay. Un’ottima notizia per chi li ritiene fin troppo invadenti.

Ti è piaciuto l'articolo o hai perplessità?
Entra nel nostro gruppo Facebook o sul gruppo Telegram!

Articolo a cura di Michele Longobardi

Laureato in Lettere moderne, scopro la passione per il giornalismo quasi per caso. I videogiochi sono il mio più grande amore e così decido di coniugare le due cose. Il giornalismo videoludico diventa la mia forma finale.

Per me i videogiochi sono una forma d'arte e guai a dirmi il contrario.

Appassionato di tutto ciò da cui sgorga sangue: cinema horror (registi preferiti Argento e Romero), letteratura gialla e dell'orrore (autori preferiti Christie, Poe e Lovecraft) e ovviamente i videogiochi del genere (Silent Hill e Resident Evil sopra ogni cosa).

Il mio videogioco preferito di sempre è Fahrenheit che ho finito un numero non precisato di volte, da lì scaturisce la mia ammirazione per tutti i lavori di David Cage.

La mia "carriera" videoludica è segnata da un marchio da cui non sono mai riuscito a staccarmi: PlayStation! In circa 20 anni di gaming, ho completato più di 600 titoli.

Faceblock

Operazione Faceblock – non usare i servizi facebook per ventiquattro ore

dreamkazper

DreamKazper sospeso dalla Overwatch League per presunte molestie