Quando Electronic Arts ha annunciato di aver acquistato la software house responsabile di quella piccola perla conosciuta come Titanfall il mondo dei videogiochi non l’ha presa benissimo. I trascorsi di Electronic Arts come mangiatrice di IP e software houses hanno lasciato sempre l’amaro in bocca al pubblico videoludico e la continua corsa al profitto dell’azienda ha sempre scontentato il pubblico pagante.

Il publisher americano aveva anche tranquillizzato gli appassionati affermando che ci sarebbe stato un nuovo titolo legato al brand di Titanfall.
Così Apex Legends è, in effetti, ma il titolo non è esattamente quello che potremmo chiamare un seguito di Titanfall.

Nel corso di un intervista il producer di Respawn ha però chiarito le idee: al momento nessun Titanfall 3 sta venendo sviluppato.

Per ora niente Titanfall 3.

Apex Legends è il nuovo battle royale di sviluppato da Respawn Entertainment e pubblicato da Electronic Arts; il titolo, ambientato nell’universo di Titanfall è un battle royale free to play in prima persona con classi e personaggi unici, una specie di curiosa fusione tra Overwatch e la modalità Blackout di Call Of Duty: Black Ops 4.

Il titolo non presenta i mecha (o titani) che hanno caratterizzato il brand madre ma ne conserva il dinamismo e la rapidità d’azione: un videogioco in prima persona con un movimento tridimensionale degno del buon vecchio Mirror’s Edge tra turbo scivolate e salti incrediibili.

Tutto questo però è stato portato alla luce per un costo: Respawn ha deciso di impegnarsi a fondo sul progetto e di mettere da parte (per quanto tempo non si sà) l’eventuale terzo capitolo di Titanfall.

A confermarlo è stato Drew McCoy, producer di Respawn, durante un’ intervista con Eurogamer:

“Al mondo molti pensano che ci sono troppi videogiochi battle royale sul mercato o che il nostro sia un capriccio, il mondo pensa che stiamo lavorando su Titanfall 3 quando invece non è vero. Apex Legends è quello su cui al momento stiamo lavorando”

Non sappiamo, al momento, se Apex Legends era nata come modalità per il multigiocatore di Titanfall 3 e se è stata estrapolata per l’occasione; Respawn Entertainment non ha rilasciato dichiarazioni al riguardo ma non è nemmeno facile bollarle come menzogne.

titanfall 3

Gameinformer, ad esempio, ha teorizzato un importante collegamento tra il nuovo battle royale e quello che poteva essere in potenza Titanfall 3: secondo loro il terzo capitolo della saga di Titanfall avrebbe visto il suo sviluppo interrompersi a causa di problemi interni mai specificati.

Più probabilmente è possibile pensare al fatto che Electronic Arts, da sempre piuttosto votata verso il denaro, abbia suggerito ai developer di creare un videogioco affine a quelle che sono le tendenze del momento.

Il giornalita videoludico Jason Schreier, aveva parlato nel corso della giornata di ieri di uno sviluppo resettato: un engine tutto nuovo su cui fare affidamento per trasformare Titanfall 3 in qualcosa di visivamente incredibile, in grado di far assaggiare a tutti quanti l’idea di futuro che Electronic Arts ha in mente per i suoi sparatutto; i precedenti due capitoli della saga (e forse anche questo Apex Legends) hanno utilizzato una versione ampiamente modificata del Source Engine di che Valve mise a punto lavorando su quel capolavoro infinito che risponde al nome di Half Life 2.

Che pensare di Titanfall 3?

Tutto ciò che sappiamo è che passerà una buona quantità di tempo prima di anche solo conoscere qualche informazione sull’eventuale terzo capitolo di tale saga perché Respawn sta anche lavorando ad un videogioco sulla saga di Star Wars, l’ultimo rimasto dopo la cancellazione del capitolo open-world dedicato alla licenza di George Lucas di cui abbiamo parlato recentemente.

Nel dubbio, provate anche voi Apex Legends: è disponibile gratuitamente su Playstation 4, Xbox One e PC.

 

 

Quanto lo hai trovato utile/interessante? Faccelo sapere con un voto!