Nessuno può più nascondere che PS5 diventerà abbastanza presto realtà, ma nel mentre Sony si gode il grande successo ottenuto con Playstation 4 che, infatti, è arrivata alla cifra monstre di 91,6 milioni di unità vendute in tutto il mondo. Il gran numero di esclusive di eccezionale qualità ha sicuramente aiutato a superare la concorrenza, ma questo non significa che non ci siano delle criticità. Una delle critiche che viene mossa alla console Sony è quella di non essere retrocompatibile, costringendo i giocatori a riacquistare i vecchi giochi per PS3 e PS2. Queste critiche si sono fatte più insistenti in virtù del fatto che la piattaforma di gioco rivale, Xbox One, ha invece spinto molto sulla retrocompatibilità.

Eppure, le cose potrebbero cambiare in futuro con l’uscita di PS5 e un forte indizio di questo possibile cambiamento è l’introduzione anche in Italia di Playstation Now. Ormai, nell’era moderna, è impensabile non poter giocare a una libreria variegata di titoli usciti su console della stessa azienda produttrice utilizzando l’ultimo sistema progettato. PS5, dunque, sarà probabilmente retrocompatibile con PS4, almeno? Secondo gli analisti di mercato, sì.

PS5 retrocompatibile con PS4: impensabile il contrario

Tutte le indiscrezioni delle ultime settimane suggeriscono che la PS5 finirà per avere la retrocompatibilità, e questo è qualcosa su cui anche l’analista di NPD, Mat Piscatella, è d’accordo. Recentemente, mentre parlava in un’intervista esclusiva con GamingBolt, Piscatella ha detto che si aspetta che la PS5 abbia la retrocompatibilità per la libreria di PS4.

Sarei sorpreso se la PS5 non fosse retrocompatibile con i contenuti PS4 e Sony non abbia già una soluzione di streaming sul mercato con PlayStation Now. Non mi sorprenderebbe se sia la PlayStation 5 che la prossima Xbox adottassero questo tipo di approccio, anche se sono sicuro che lo farebbero in modi leggermente diversi con diversi tipi di messaggi.

La PS5 retrocompatibile non è un capriccio d pochi, ma una richiesta ben precisa di giocatori e professionisti del settore. Di recente, Marc-André Jutras, veterano del settore, ha dichiarato a GamingBolt che si aspetta che sia la PS5 sia la prossima Xbox abbiano una compatibilità con i giochi delle piattaforme precedenti. Insomma, i tempi sono maturi e tutti chiedono a gran voce questo passo.

Che Microsoft lo farà è abbastanza sicuro perché non esiste alcun motivo per cui dovrebbe negare un contenuto del genere dopo averlo già proposto con successo. Su Sony ci sono ancora solo indiscrezioni, ma vogliamo pensare che l’azienda giapponese non si tirerà indietro.

5/5 (7)

Quanto lo hai trovato utile/interessante? Faccelo sapere con un voto!