Il 2018 è stato un anno molto particolare per Blizzard, segnato non solo per l’addio dato a grandi nomi Ben Brode, Hamilton Chu e al presidente Mike Morhaime ma anche per diverse polemiche e malcontenti suscitati dalle ultime scelte dell’azienda e dalla sempre più affermata influenza da parte di Activision sulla casa di Irvine.

Che fine ha fatto Ben Brode?

Dopo aver lasciato Blizzard il buontempone a capo del team di Hearthstone ha fondato Second Dinner, un nuovo studio indipendente che conta tra le sue fila non solo Brode ma anche Chu ed altri ex dipendenti Blizzard. Proprio questa mattina Brode e i suoi compagni hanno annunciato di aver ricevuto un finanziamento di 30 milioni di dollari dall’ azienda cinese NetEase per sviluppare un nuovo titolo ambientato nell’universo Marvel. Non si sa ancora se si tratterà di un Hearthstone a tema Avengers o qualcosa di totalmente nuovo ma con un video sul loro canale hanno annunciato di essere alla ricerca di personale presso il loro studio a Irvine in California.

NetEase colpisce ancora

NetEase, paradossalmente, è la stessa azienda che collabora da anni con Blizzard e che proprio lo scorso Blizzcon è stata al centro delle polemiche riguardo l’annuncio di Diablo Immortal, nuovo titolo mobile della serie. Ciò che molti non sanno è che NetEase ha giocato per anni un ruolo chiave nella diffusione di giochi come Hearthstone e World of Warcraft sul territorio cinese investendo fino a 100 milioni di dollari anche su altre IP di Activision come Bungie.

 

Quanto lo hai trovato utile/interessante? Faccelo sapere con un voto!