God of War avrà boss fight opzionali e molte sezioni in barca

god of war boss fight opzionali
God of war avrà boss fight opzionali

Dal prossimo 20 aprile, potremo mettere le mani su God of War, nuovo capitolo della serie con un’ambientazione del tutto inedita e un gameplay rinnovato.


Cory Barlog, il game director dell’esclusiva PS4, ha confermato alcuni dettagli interessanti sul gioco in un’intervista a Gameinformer. Prima di tutto, ha confermato che il gioco avrà boss fight opzionali. Per la prima volta la serie avrà una caratteristica del genere, in quanto tutti i giochi del franchising includevano solo combattimenti con boss obbligatori.

In secondo luogo, ha anche confermato che i giocatori potranno aumentare la barra della salute di Kratos, proprio come nei giochi precedenti, tuttavia il modo per farlo non sarà simile (nei capitoli precedenti la barra vitale aumentava una volta trovati sei occhi di Gorgone). Sfortunatamente, non sono stati rivelati altri dettagli su come questo funzionerà effettivamente nel gioco.

god of war boss fight
Per la prima volta nella serie, saranno presenti boss fight opzionali.

Barlog conferma l’importanza della barca

Un’altra parte molto interessante dell’intervista riguarda il ruolo che avrà l’imbarcazione vichinga. Già qualche tempo fa, Barlog aveva fatto intendere che la barca non sarebbe stato solo un orpello. Nell’intervista, ha chiarito che i giocatori passeranno una bella fetta del loro tempo sulla barca, circa il 25-30% dell’esperienza totale. Non sarà noioso, si è subito affrettato a specificare il game director. La barca servirà nell’esplorazione, alcune zone dovranno essere attraversate necessariamente con essa, ma ci saranno molte interazioni divertenti durante queste sezioni. Tuttavia, ha assicurato che, nonostante queste percentuali possano sembrare alte, le fasi di gioco sulla barca non sono che una minima parte di tutta l’esperienza di God of War.

god of war
I giocatori dovranno affrontare intere sezioni a bordo dell’imbarcazione vichinga. Circa il 25-30% dell’esperienza sarà incentrata sull’esplorazione in barca. Cory Barlog assicura che non sarà noioso e meno preponderante di quanto si possa immaginare.

Un’altra domanda che gli è stata posta ha affrontato la preoccupazione di alcuni giocatori riguarda alla mancanza di un tasto per saltare. In God of War, Kratos non potrà saltare (almeno non saremo noi a farglielo fare con un tasto adibito a ciò), come invece avveniva nei capitoli precedenti in cui erano presenti anche molte fasi platform. Barlog ha risposto dicendo che non c’è nulla di cui preoccuparsi, il pulsante di salto non sarà una grave perdita per il gioco.

Barlog ha anche affrontato la questione del futuro della serie, riguardo anche alla possibilità di dirigerne ulteriori capitoli. Barlog ha dichiarato di sentirsi molto stimolato, ma crede anche che ogni sequel, se ce n’è uno, dovrebbe essere diretto da qualcun altro proprio come i tre giochi originali. Secondo Barlog, cambiare porta nuove prospettive alle serie, tuttavia, non intende allontanarsi da God of War (molto probabilmente suggerendo che gli piacerebbe dirigere i sequel se ne avesse la possibilità).

Ti è piaciuto l'articolo o hai perplessità?
Entra nel nostro gruppo Facebook o sul gruppo Telegram!

Articolo a cura di Michele Longobardi

Laureato in Lettere moderne, scopro la passione per il giornalismo quasi per caso. I videogiochi sono il mio più grande amore e così decido di coniugare le due cose. Il giornalismo videoludico diventa la mia forma finale.

Per me i videogiochi sono una forma d'arte e guai a dirmi il contrario.

Appassionato di tutto ciò da cui sgorga sangue: cinema horror (registi preferiti Argento e Romero), letteratura gialla e dell'orrore (autori preferiti Christie, Poe e Lovecraft) e ovviamente i videogiochi del genere (Silent Hill e Resident Evil sopra ogni cosa).

Il mio videogioco preferito di sempre è Fahrenheit che ho finito un numero non precisato di volte, da lì scaturisce la mia ammirazione per tutti i lavori di David Cage.

La mia "carriera" videoludica è segnata da un marchio da cui non sono mai riuscito a staccarmi: PlayStation! In circa 20 anni di gaming, ho completato più di 600 titoli.

Crash Bandicoot in arrivo su PC e Nintendo Switch?

pubg sistema anti cheat

PUBG avrà un nuovo sistema anti-cheat