HOME » news

Un video mostra le opzioni grafiche per Red Dead Redemption 2 su PC. Porting in arrivo?

Screenshot che ritrae Arthur Morgan e Charles Smith camminare al chiaro di luna in Red Dead Redemption 2


Inutile negarlo: quest’anno è stato l’anno di Red Dead Redemption 2, che in soli due mesi dall’uscita è riuscito a vendere milioni di copie, imporsi come un nuovo standard per lo story telling negli open world e soprattutto dominare i Game Awards nonostante l’asprissima concorrenza del 2018. 

Tutti questi traguardi, specialmente le vendite, sono stati raggiunti esclusivamente con la distribuzione su solo due home console, ovvero PS4 e Xbox One. Rockstar in questo non si è mai smentita, in quanto ha sempre preferito concentrare lo sviluppo delle sue IP prima sulle console di casa Sony e Microsoft, e poi passare ad altri lidi.

No, non stiamo parlando della Nintendo Switch, ma ovviamente del mercato PC, che desidera ardentemente metter le proprie mani su un’ipotetica e chimerica versione di Red Dead Redemption 2. 

Le release su PC dei titoli Rockstar sono sempre state un po’ ritardatarie rispetto alle controparti console, ma molto spesso hanno ricevuto un trattamento di rifinitura e ottimizzazione incredibile. Prima o poi, insomma, il titolo sarebbe uscito anche su PC.

Questa certezza  era però valida con i titoli della scorsa generazione, come ad esempio GTA 5, che sono ormai ad un livello totalmente inferiore per quanto riguarda la complessità e il livello di dettaglio del western di Rockstar. Forse proprio per questo Rockstar ancora non si è espressa direttamente riguardo ad un porting. 

Eppure, nell’era dei leak, basta davvero poco per riaccendere le speranze.

La fantomatica mini-clip che potrebbe confermare un porting di Red Dead Redemption 2 su PC

 

 

Quella in sovrimpressione è una piccola clip di gioco di Red Dead Redemption 2. Sembrerebbe tutto normale, se non fosse per la comparsa degli input di una tastiera nei menù di gioco, e soprattutto di un’intera sezione dedicata alle impostazioni grafiche. 

Il video è comparso misteriosamente in rete nella giornata di ieri, per poi venir subito buttato giù. Il canale YouTube Reupload Deleted Videos ha tenuto fede al nome ed è riuscito a recuperare la breve clip, ricaricandola sul suo canale.

Il leak, come già detto, mostra esclusivamente menù ed opzioni grafiche ma quasi alcun tipo di gameplay per il gioco, o miglioria grafica. Potrebbe benissimo esser un video fake mediamente elaborato, abbastanza da far credere a tutti che l’edizione PC di Red Dead Redemption 2 stia arrivando.

Bisogna anche dire che Rockstar non è stupida in quanto marketing e gestione delle vendite, e sicuramente sa dell’enorme potenziale guadagno che un porting PC di Red Dead Redemption 2 porterebbe all’intera compagnia.

È quindi solo una vana speranza, oppure c’è davvero la possibilità che anche la “PC Master Race” possa cavalcare verso l’orizzonte impersonando Arthur Morgan? Nel dubbio, i giocatori PC stanno già scrivendo in massa un sacco di letterine a Babbo Natale, chiedendo tutti quanti la stessa, identica cosa.

Articolo a cura di Riccardo Liberati

Classe 1997, cresciuto immerso dai libri, cartoni e videogiochi, ho sempre desiderato e provato fin dalla tenera età a creare storie fantasiose che rendessero un po' più brillante la mia vita monotona.

Ho trascorso l'infanzia in solitaria, giocando a quanti più titoli possibili, spaziando dai vecchi J-RPG di Square Enix fino ai più violenti sparatutto su PC, non disdegnando nel frattempo RTS, platform e giochi di corse automobilistiche.

Alle superiori riesco finalmente ad aprirmi e a trovare dei compagni con i miei stessi gusti e sogni, e capisco che non amo tanto i videogiochi, quanto la cultura ed i messaggi dietro di essi, gli stessi che ho sempre trovato nei libri, film e qualsiasi altro tipo di medium artistico.

Inizio a lottare per questo concetto scrivendo all'impazzata ed accrescendo la mia cultura ancor di più, sia attraverso la scuola che attraverso gli incontri e le persone d'ogni giorno. Questo bel sogno finisce con l'arrivo all'università, periodo peggio di qualsiasi film horror che abbia mai visto e che mi costringe a mollare tutto e rifugiarmi nella mia Fortezza della Solitudine per tre anni, perdendo interesse e linfa vitale per qualsiasi cosa.

Nel frattempo ho lavorato in numerosi settori, dall'aiuto vendita al libraio al tutor privato, e nel 2018 inizio a scrivere per Player.it, il mio primo incarico ufficiale come giornalista videoludico e che mi ha formato moltissimo sia nell'ambito dei videogiochi che in quello della scrittura basilare.

Oggi ho ripreso a studiare grazie alla scelta repentina ed irrazionale di iscrivermi alla Scuola Holden di Torino, luogo da cui vi scrivo, abbandonando casa per la prima volta ed il luogo natale di ogni mio piccolo successo e grande fallimento. La mia speranza? Quella di poter riuscire a trovare una strada ben delineata, facendo quello che mi piace fare senza dovermi sottomettere a nessuno

Un close-up di Cloud Strife, protagonista di Final Fantasy VII e di Final Fantasy VII Remake

Il 2019 sarà un anno importante per Final Fantasy VII Remake

L'immagine copertina degli articoli sulle sfide settimanali di Fortnite Stagione 7

Fortnite Stagione 7 – ecco le sfide della settimana 3