Il remake di Resident Evil 2 non occuperà molto spazio sugli hard disk delle nostre console. In effetti, secondo quanto pubblicato sulla pagina del Microsoft Store del gioco, la dimensione del file sarà 21,07 GB. In un’epoca in cui le dimensioni dei file di gioco, anche senza patch del day one, arrivano a cifre esorbitanti, questa ci sembra una buona notizia. Non dovremo liberare molto spazio cancellando altri titoli o spostandoli su hard disk esterni, grazie alle ridotte dimensioni di Resident Evil 2.

Va notato che questo dato si riferisce alla versione per Xbox One. Tuttavia, la versione per PlayStation 4 potrebbe sì pesare di più, ma immaginiamo che, nel complesso, non supererà i 21 GB in modo troppo palese. Ad esempio, la dimensione del file di Resident Evil 7 su PS4 era di 20,7 GB, davvero poco.

La dimensione relativamente piccola del file di Resident Evil 2 non è l’unica cosa degna di nota. Se dovessimo giudicare solo dai trailer e dai filmati di gameplay, non potremmo che decantare le lodi di questo titolo, anche se la prova del nove si potrà fare solo dal 25 gennaio 2019, data di uscita di Resident Evil 2.

Tra l’altro, va rimarcato che il team di sviluppo ha ampliato la storia presente nella versione originale di Resident Evil 2. Questo darà ai giocatori l’opportunità di esplorare il mondo del gioco in modo più completo e interagire con i personaggi una volta considerati accessori. Inoltre, sono stati abbandonati i cosiddetti controlli tank, cioè tipici dei giochi di quell’epoca, molto legnosi e innaturali. Il tentativo è quello di modernizzare lo schema di controllo del gioco. Difatti, la stessa Capcom ha riferito che Resident Evil 2 non sarà davvero un remake, dicitura che è stata eliminata dal titolo.

Non sarà fedele al 100%. Ci sono giocatori che lo hanno giocato una sola volta, mentre altri lo hanno finito migliaia di volte perché è il loro titolo preferito. Vogliamo che si riveli un’esperienza originale anche per quest’ultimi. È il motivo per cui non lo chiamiamo Resident Evil 2 Remake. È un gioco nuovo, costruito a partire dalle sue fondamenta.

Ricordiamo, inoltre, che il gioco prevederà, proprio come l’originale, due campagne differenti da giocare con ben tre personaggi. Stiamo parlando ovviamente di Leon Kennedy, di Claire Redfield e di Ada Wong. Quest’ultima sarà giocabile in alcune sequenze durante la campagna di Leon Kennedy.

Vi invitiamo anche a leggere il nostro speciale redatto dopo l’annuncio del gioco e l’editoriale dedicato al retrogaming.

5/5 (1)

Quanto lo hai trovato utile/interessante? Faccelo sapere con un voto!