Red Dead Redemption 2: una settimana per pre-scaricare il gioco.

Red Dead Redemption 2

La mastodontica campagna di Red Dead Redemption 2 sta per arrivare sulle nostre console preferite vista la sempre minore quantità di tempo che ci separa dal giorno della release ufficiale. Abbiamo già sentito parlare più volte delle condizioni di lavoro proibitive che hanno circondato questo titolo, partendo dalle 100 ore lavorative settimanali fino alle condizioni lavorative definite “difficili” da un ex-impiegato.

Viste le generosi dimensioni del download del titolo Rockstar Games ha avuto la brillante idea di rendere il pre-load del gioco disponibile sin da ben una settimana prima.

Vediamo insieme cosa è successo!

Una settimana per scaricare Red Dead Redemption 2.

red dead redemption 2

Red Dead Redemption 2 sarà un gioco immenso e tutto ciò sarà giustificato da un’imponente download da effettuare per poter giocare il titolo. Secondo i dati dell’Xbox Store il titolo avrà una grandezza di 88.57 GB, dimensioni non certo ignorabili per le scarse connessioni italiane.

Sarà possibile pre-scaricare il titolo una settimana prima della release del titolo, ovvero Venerdì 19 Ottobre 2018 alle 5.00 del mattino secondo l’ora italiana per tutti quelli che hanno pre-ordinato il titolo.

Red Dead Redemption 2 verrà distribuito globalmente il 26 Ottobre 2018 su Playstation 4 e Xbox One, segnando finalmente l’arrivo sugli scaffali di tutto il mondo di uno dei titoli più attesi e hypati di questa generazione console; uno che probabilmente finirà per non deludere le aspettative visto l’impegno incredibile di Rockstar Games.

Noi di Player.it speriamo che siate armati di una connessione davvero performante che altrimenti potrebbero volerci diversi giorni per potarsi a casa l’imponente download.

Nel frattempo date un’ occhiata alla lista dei trofei che è trapelata sulla rete per iniziare a comprendere come doversi comportare per puntare quanto più rapidamente possibile al trofeo di platino di questo titolo, sempre che non ci vogliano ore e ore e ore.

Ti è piaciuto l'articolo o hai perplessità?
Entra nel nostro gruppo Facebook o sul gruppo Telegram!

Articolo a cura di Graziano Salini

Essere umano dotato di infinito nozionismo su cose di dubbia utilità, interagisce con il mondo dei videogiochi da quando ritiene di avere coscienza di sé. I punti forti del suo curriculum sono le oltre seimila ore passate sui moba, gli infiniti titoli conosciuti (e giocati) esplorando i meandri più reconditi della rete e l'indubbia capacità nel "flammare" con gentilezza il giocatore che ha davanti nella sua lingua natia.

Dopo aver preso coscienza dell'esorbitante numero di ore passate su giochi in grado di danneggiare gli organi interni, il tizio raffigurato in foto ha deciso di comprarsi un computer normale e di tenersi aggiornato con le console dando frutto a lunghe sessioni di blasfemie e coccole davanti all'action adventure o al gioco di ruolo di turno, impazzendo davanti a enigmi dalle soluzioni lapalissiane o superando con scioltezza nemici dalla difficoltà aberrante.

Nemico pubblico della punteggiatura e del bel scrivere, può vantare un lessico forbito da completo autistico derivato dai quintali di fumetti Disney letti in tenera età. Al momento sta aspirando alla santità aiutando tutto e tutti in missioni dalla dubbia utilità; aggiorna costantemente i suoi amici facebook sulla musica che ascolta (bella sopra ogni buon senso) e sui giochi che conclude, giusto per dare un senso ad account vecchi lustri.

Diablo

Diablo 4 al prossimo Blizzcon? Del merch potrebbe suggerirlo

pokemon può diventare un gioco open world? Possibile

Un gioco open world sui Pokemon in stile Zelda è nei piani di Nintendo