HOME » news

Nintendo vuole lanciare una Nintendo Switch potenziata?

nintendo switch console vendute

Quest’ultima generazione videoludica ha messo sul tavolo degli elementi un nuovo tipo di prodotto con cui bisogna avere a che fare, ovvero le console mid-gen. Abbiamo già avuto modo di testare con mano le potenzialità di Playstation 4 Pro e di Xbox One X, veri e propri modelli sotto steroidi delle console originali ed abbiamo anche già sentito qualsiasi tipo di lamentela al riguardo.

A parlare di console mid-gen, stavolta, potrebbe invece essere Nintendo. Secondo uno dei giornali più prestigiosi del mondo finanziario il colosso di Kyoto sta seriamente pensando alla release di una versione aggiornata della sua console ibrido che tanto ha fatto successo nel corso del suo lasso di vita. Una console che da poco è arrivata nel fulcro delle sue potenzialità, con il rilascio anche di un servizio dedicato all’online che ha fatto tanto parlare di se nel bene e nel male.

Vediamo insieme con più precisione di cosa stiamo parlando.

Nintendo Switch 2.0 in arrivo?

Nintendo Switch

Secondo un report del Wall Street Journal l’azienda giapponese Nintendo lancerà una versione potenziata della sua ultima console, la Nintendo Switch, nel corso del 2019.

All’interno dell’articolo non ci sono particolari dettagli su questa nuova versione della console: si parla di una riedizione di Nintendo Switch con uno schermo migliorato, con maggiore luminosità e uno spessore ridotto.

Secondo il report Nintendo è intenzionata a fare una mossa simile per ridare una spinta alle vendite della console, adagiate su livelli inferiori dopo una partenza praticamente incredibile. Sembra che Nintendo si fosse trattenuta dal presentare questo modello durante il 2018 perché voleva ancora capitalizzare sulla vendita di accessori per console, per poi cambiare idea in seguito ai report sui livelli delle vendite.

L’idea di questa Nintendo Switch 2.0, comunque, non è una novità assoluta: Digital Foundry durante il Marzo di questo anno aveva già messo insieme un video sull’argomento, parlando di come una revisione dell’hardware di Nintendo Switch sarebbe stata in grado di allungarne il ciclo vitale, migliorando nel contempo la qualità dei giochi che già ci girano sopra.

Il report del Wall Street Journal, in ogni caso, afferma la completa incertezza di Nintendo per quanto riguarda quali elementi del corredo Switch migliorare in caso di revisione hardware per la console. Nintendo stessa deve ancora ufficializzare qualsiasi tipo di operazione in questo senso.

Probabilmente questa nuova edizione della console potrebbe essere in grado di far girare titoli altrimenti unicamente legati alla presenza del Cloud Computing, come l’ultimo capitolo di Assassin’s Creed o come è successo per Resident Evil 7 in Giappone. In tal caso potrebbe esserci posto per un sacco di nuovi titoli che finalmente avrebbero le risorse necessarie per poter atterrare su Nintendo Switch.

Rimanete su Player.it per sapere i risvolti di questa nuova operazione commerciale di Nintendo e speriamo tutti insieme nell’esistenza di un qualche piano finanziario che non ci faccia dissanguare nel tentativo di mettere mano sulla nuova console dell’azienda di Kyoto!

Articolo a cura di Graziano Salini

Essere umano dotato di infinito nozionismo su cose di dubbia utilità, interagisce con il mondo dei videogiochi da quando ritiene di avere coscienza di sé. I punti forti del suo curriculum sono le oltre seimila ore passate sui moba, gli infiniti titoli conosciuti (e giocati) esplorando i meandri più reconditi della rete e l'indubbia capacità nel "flammare" con gentilezza il giocatore che ha davanti nella sua lingua natia.

Dopo aver preso coscienza dell'esorbitante numero di ore passate su giochi in grado di danneggiare gli organi interni, il tizio raffigurato in foto ha deciso di comprarsi un computer normale e di tenersi aggiornato con le console dando frutto a lunghe sessioni di blasfemie e coccole davanti all'action adventure o al gioco di ruolo di turno, impazzendo davanti a enigmi dalle soluzioni lapalissiane o superando con scioltezza nemici dalla difficoltà aberrante.

Nemico pubblico della punteggiatura e del bel scrivere, può vantare un lessico forbito da completo autistico derivato dai quintali di fumetti Disney letti in tenera età. Al momento sta aspirando alla santità aiutando tutto e tutti in missioni dalla dubbia utilità; aggiorna costantemente i suoi amici facebook sulla musica che ascolta (bella sopra ogni buon senso) e sui giochi che conclude, giusto per dare un senso ad account vecchi lustri.

assassin's creed odyssey guida ai trofei

Assassin’s Creed: Odyssey – Guida ai Trofei

Rise of Trump

Provato per voi: Rise of Trump, il nuovo gioco di Marco Alfieri