HOME » news

Cyberpunk 2077 non è pensato per la realtà virtuale


Della prospettiva in prima persona presente in Cyberpunk 2077 se ne è parlato tantissimo. È intevenuto addirittura Mike Pondsmith, creatore del gioco di ruolo Cyberpunk 2020 da cui trae ispirazione il videogioco, per “convincere” i giocatori della bontà della scelta fatta da CD Projekt Red. La prima persona è sicuramente un nuovo punto di partenza per lo studio polacco che, con la serie The Witcher, ha sempre puntato sulla terza persona. Alcuni fan sospettano che ci sia una ragione in più rispetto a quanto annunciato da CD Projekt Red. Dopo aver visto il gameplay di circa cinquanta minuti in cui si nota la particolare cura con cui è stata implementata la prospettiva in prima persona – forse una delle migliori mai viste in un videogioco – i fan si sono lasciati andare alla teoria del gioco pensato per la realtà virtuale. Ebbene, Cyberpunk 2077, in realtà, non sarà affatto giocabile con dispositivi VR, quindi, teoria subito smontata dal team polacco.


“Attualmente non abbiamo piani a riguardo”, la breve dichiarazione pubblicata su Twitter. Questo tweet è stato postato per rispondere a un utente che aveva chiesto informazioni sulla prospettiva in prima persona, in merito al suo possibile utilizzo su dispositivi VR.

La prospettiva in prima persona in Cyberpunk 2077 è stato un argomento controverso tra i fan fin da quando il titolo ha debuttato all’E3 di quest’anno. CD Projekt Red non ha voluto far nessun passo indietro (e non possiamo certo darle torto), anzi, ha difeso con forza la propria decisione, affermando che fosse necessaria per l’immersione e per mantenere l’HUD in ordine. Ha anche detto che lavorerà su soluzioni per aiutare il piccolo numero di giocatori che non possono giocare in prima persona. I fan hanno così cercato la ragione della decisione nella realtà virtuale, ma non sarà così. Cyberpunk 2077 non è pensato per quello.

Lo studio, inoltre, vuole implementare una modalità foto. Ciò solleva una domanda su come sarà usata esattamente, vista la prospettiva in prima persona. Potremo anche vedere il nostro personaggio in tutta la sua transumana bellezza per farci un selfie, menre dietro di noi c’è il caos più totale? Non lo sappiamo ancora, anche se questi sono dettagli se pensiamo a quanto sia ambizioso il gioco di CD Projekt Red. Cyberpunk 2077 verrà rilasciato rilasciato su PC, PS4 e Xbox One in data ancora da decidersi.

Ricordiamo che nel gioco saranno molto importanti le scelte, tanto che queste avranno conseguenze a lungo termine. Non sarà invece disponibile un Companion System, mentre grande rilevanza verrà data alla customizzazione del personaggio.

FONTE Gamespot
artifact

Valve rinomina una carta di Artifact perchè “razzista”

life is strange 2

Life Is Strange 2: le vendite su Steam non stanno andando benissimo