HOME » news

The Witcher come un anime dello Studio Ghibli

the witcher anime ghibli

The Witcher ha lasciato da tempo le pagine scritte dal suo creatore, Andrzej Sapkowski, per rinascere digitalmente grazie alla trilogia di CD Projekt Red. Dopo il recente annuncio della serie Netflix non ci aspettavamo di vedere il franchise cambiare nuovamente pelle, ma questo concept art in stile Studio Ghibli ci ha piacevolmente sorpresi.

Lap Pun Cheung ha creato l’immagine per una versione anime di The Witcher, immagine che è stata anche condivisa dall’account Twitter ufficiale del gioco. Sono stati addirittura aggiunti alcuni sottotitoli per mostrare come sarebbe stato l’anime con una conversazione tra Geralt e Ciri.

the witcher

Pun Cheung lavora come senior concept artist in Boss Mode Games e ha già fatto molte altre creazioni proprio come questa. Il suo sito mostra che sta lavorando a due progetti diversi in questo momento, il primo è una storia sempre in stile Studio Ghibli chiamata The Departed e il secondo un progetto cyberpunk chiamato Neon Divide.

final fantasy anime ghibli

Le sue creazioni a sfondo videoludico però non si fermano a The Witcher e sul suo account twitter è possibile trovare anche le versioni Ghibli di God of War e Final Fantasy.

god of war anime ghibli

Purtroppo per il momento questi disegni rimangono solo dei concept, ma forse un giorno avremo un nuovo unreal engine a muovere i personaggi dei videogiochi, quello creato da Hayao Miyazaki e il suo studio.

[amazon_link asins=’1506706371,3833234385,150670574X,1616551607,9082457660′ template=’CopyOf-ProductCarousel’ store=’frezzanet04-21′ marketplace=’IT’ link_id=’8af1b981-c0d3-11e8-bca7-5dbd87aace84′]

Articolo a cura di Simone Alvaro "Guybrush89" Segatori

Ritrovato in tenera età su una spiaggia pixelata le sue prime parole sono state "Voglio fare il pirata!"

In mancanza di un vero galeone è partito all'arrembaggio del mare della rete depredando le conoscenze di ogni isola su cui è approdato: Ha scritto per Games, VGN, Adventure's Planet, Badgames, FlopTV, Cinefilia Ritrovata, Ridble e creato qualche video per la ciurma di Game Series Network.

Nel mentre la taglia sulla sua testa è aumentata e dopo che l'Università di Viterbo lo ha ritenuto un pericoloso "Capitano della Comunicazione", l'Alma Mater Studiorum di Bologna lo ha classificato come "Minaccia Pirata esperta di Cinema, Televisione e Produzione Multimediale".

Per circa un anno è quindi rimasto nascosto nella Cineteca di Bologna, gestendo dall'ombra l'Archivio Videoludico e organizzando anche un ritrovo piratesco conosciuto come Svilupparty.

Dopo qualche tempo passato in mare tra cinema, fumetti, serie tv, libri, aspirapolvere e videogiochi, senza mai una vera casa, mette l'ancora alla fonda nella baia videoludica di Player.it, dove passa le giornate in compagnia di scimmie, balene e altri animali. Va spesso ad ubriacarsi nella taverna di Tom's Hardware, inoltre va all'arrembaggio di libri e fumetti su Frasix, di gadget e serie TV su Nospoiler e Cinematographe e svolge ricerche su antichi manufatti per conto di Ivipro.

Il richiamo dell'oceano però lo trascina continuamente tra le onde e anche se non sa dove lo porterà il vento quello che conta davvero è il viaggio.

PlayStation Classic

PlayStation Classic non avrà nuovi titoli in futuro

WoW | Il ritorno dell' Antico del Vento nella patch 8.1

WoW | Il ritorno dell’ Antico del Vento nella patch 8.1