L’argomento caldo di questo fine settembre è uno solo: cosa succederà ora ai titoli di Telltale Games?

L’azienda ha infatti dichiarato di essere in grandi guai finanziari e di starsi preparando ad una chiusura che porterà con se nella tomba titoli come The Wolf Among Us 2, Stranger Things (anche se Netflix non la pensa esattamente così); tra le vittime più eclatanti rischia di esserci anche la chiusura della serie dedicata a The Walking Dead, brand che ha regalato il più grande successo della storia commerciale di Telltale Games stessa.

Nonostante tutto ciò sembra proprio che Telltale non abbia voglia di mollare l’osso e sta cercando in ogni modo possibile e immaginabile un partner per poter almeno concludere le avventure di Clementine creando gli episodi finali di The Walking Dead.

The Walking Dead potrebbe avere una degna chiusura.

La situazione al momento è questa: La stagione finale di Telltale’s The Walking Dead potrebbe fermarsi al secondo episodio, in uscita questo giovedì, poiché lo studio è rimasto letteralmente con un decimo della sua forza lavoro complessiva.

Gli episodi tre e quattro, vere e proprio chiusure della serie che va avanti da ormai sei anni, potrebbero in sostanza non arrivare mai; la speranza però si è riaccesa grazie ad un tweet dell’azienda americana in cui si parla di alleanze con partner specifici, che hanno interesse nel vedere Telltale Games pubblicare gli ultimi due episodi della saga di The Walking Dead.

L’accordo che Telltale Games vorrebbe raggiungere non parla però di riaperture dello studio, bensì è unicamente legato al completamento degli ultimi due capitoli della saga con Clementine protagonista. L’azienda nel suo tweet non ha citato alcuno dei suoi potenziali partner, ne ha specificato la forma con la quale gli ultimi due episodi della serie potrebbero uscire: un maxi episodio con dentro la trama condensata? un ibrido videogioco fumetto? un ebook videoludico per contenere le spese?

Qualsiasi sarà la forma e la metodologia che l’azienda americana deciderà di seguire speriamo soltanto che Telltale Games decida di seguire le parole che Cory Barlog, main designer di God Of war, ha lasciato sotto al loro tweet.

ovvero

“Spero che ciò significhi che prima pagherete tutto ciò che è necessario al team precedente che ha lavorato ai vostri titoli per poi iniziare a pensare agli episodi finali di The Walking Dead. Non avrei alcun problema ad aspettare ciò che serve per vedere tutto lo staff licenziato pagato per l’umanità e il rispetto messi nel loro lavoro”.

Che dire?
Speriamo soltanto che la vicenda di Telltale Games e dell’ultima stagione di The Walking Dead raggiunga un finale degno di tal nome, per i giocatori che hanno già comprato tutta la stagione senza trovare però la conclusione della storia dentro il pacchetto e per gli sviluppatori che hanno messo anima e corpo all’interno dello sviluppo del titolo in questione.

Probabilmente, se in un qualche futuro uscirà un seguito di Blood, Sweat & Pixels c’è il rischio di trovare li dentro un capitolo intero su tutta questa triste vicenda videoludica.

Il secondo episodio della stagione finale di The Walking Dead uscirà questo giovedì 27 Settembre su PlayStation 4, Nintendo Switch, Xbox One e PC.

The Walking Dead

[UPDATE] The Walking Dead Final Season è scomparso dagli store digitali.

Ricapitoliamo: Telltale Games ha licenziato qualcosa come oltre duecento dipendenti senza pagare loro i vari bonus a cui avevano diritto, come bonus di licenziamento, contributi e non permettendo loro di recuperare effetti personali e oggetti dai loro edifici. Abbiamo visto poi una coppia di titoli abbastanza attesi come The Wolf Among Us 2 e Stranger Things venir cancellati rapidamente per poi scoprire che questa ultima stagione di The Walking Dead potrebbe o non potrebbe uscire mai, specie se l’azienda non riesce a trovare un partner commerciale in grado di finanziare la cosa.

L’ultima notizia aggiunge l’ennesimo velo di tristezza per tutti perché sembra proprio che questa ultima stagione di The Walking Dead sia scomparsa addirittura da tutti quanti gli store digitali che la distribuivano in giro per il mondo. Attualmente l’unica cosa che riporta il nome di questa ultima (e chiaramente maledetta) stagione è il Playstation Store che ne conserva ancora una demo gratuita.

Gli episodi completi o il season pass che molti hanno comprato non sono più acquistabili in alcun modo. Numerose sono le possibili motivazioni dietro questo gesto certamente estremo: problemi di licenze dati dalla chiusura dello studio, indicazioni dell’eventuale partner commerciale di questa rinnovata Telltale Games per offrire un tipo di pacchetto in grado di soddisfare i giocatori rimanenti e così via. Difficile dire cosa è successo realmente senza comunicati stampa da parte dell’azienda stessa.

La pausa, comunque, sembra temporanea, almeno secondo le informazioni rilasciate dallo store di GOG:

“Telltale ha richiesto una temporanea pausa delle vendite di The Walking Dead: The Final Season. Per tutte le altre informazioni è necessario controllare il profilo ufficiale twitter dell’azienda”

Telltale Games, insomma, sta certamente lavorando cercare di trovare una soluzione a questo problema. L’unica cosa sensata da fare è seguire il profilo twitter dell’azienda e sperare che qualcosa di utile esca fuori. Intanto tutti gli altri possono piangere qualche lacrima sulle scene di Stranger Things che sono diventate disponibili su Gyfcat dopo un leak da parte di un presunto ex-dipendente Telltale Games all’interno di Reddit, 4Chan e questi tipici posti meravigliosi di internet dove tutto è permesso.

 

5/5 (2)

Quanto lo hai trovato utile/interessante? Faccelo sapere con un voto!