Aspettate il Nintendo 64 Mini ? Ci pensa Hyperkin

Nintendo 64 Hyperkin

Hyperkin, azienda specializzata nella creazione di periferiche e aggiunte per console di vecchia e nuova generazione, si è lasciata sfuggire un’ immagine molto particolare. Hyperkin Nintendo 64

Nel corso degli ultimi giorni sono trapelate immagini riguardanti un curioso mashup tra una console portatile ed un Nintendo 64 targato Hyperkin.

Nintendo 64 Mini ?

Al momento la casa di Kyoto, dopo gli incredibili successi del NES mini e dello SNES mini, non ha ancora annunciato la release della sua prima console a 64 bit in miniatura.

Le foto sono comparse sul profilo facebook di Ramon Navos-Moral, Senior Account Manager di Hyperkin e mostrano una console portatile modellata sul controller a tridente del Nintendo 64 con tanto di Schermo LCD integrato e slot per cartucce sul retro.

Pare che il senior account manager sia soggetto a azioni legali da parte di Hyperkin stessa per la divulgazione di un progetto che pur avendo raggiunto la forma di prototipo potrebbe non vedere mai la luce.

Un vero peccato per Hyperkin, che con il Retron 5 aveva dimostrato di possedere talento ed intuito per il settore del retrogaming “aggiornato”

Ti è piaciuto l'articolo o hai perplessità?
Entra nel nostro gruppo Facebook o sul gruppo Telegram!

Articolo a cura di Graziano Salini

Essere umano dotato di infinito nozionismo su cose di dubbia utilità, interagisce con il mondo dei videogiochi da quando ritiene di avere coscienza di sé. I punti forti del suo curriculum sono le oltre seimila ore passate sui moba, gli infiniti titoli conosciuti (e giocati) esplorando i meandri più reconditi della rete e l'indubbia capacità nel "flammare" con gentilezza il giocatore che ha davanti nella sua lingua natia.

Dopo aver preso coscienza dell'esorbitante numero di ore passate su giochi in grado di danneggiare gli organi interni, il tizio raffigurato in foto ha deciso di comprarsi un computer normale e di tenersi aggiornato con le console dando frutto a lunghe sessioni di blasfemie e coccole davanti all'action adventure o al gioco di ruolo di turno, impazzendo davanti a enigmi dalle soluzioni lapalissiane o superando con scioltezza nemici dalla difficoltà aberrante.

Nemico pubblico della punteggiatura e del bel scrivere, può vantare un lessico forbito da completo autistico derivato dai quintali di fumetti Disney letti in tenera età. Al momento sta aspirando alla santità aiutando tutto e tutti in missioni dalla dubbia utilità; aggiorna costantemente i suoi amici facebook sulla musica che ascolta (bella sopra ogni buon senso) e sui giochi che conclude, giusto per dare un senso ad account vecchi lustri.

Wind e Samsung insieme per la protezione degli Smartphone

TT Isle of Man si mostra in un nuovo video